Le 7 migliori app di editing fotografico del 2016

Vi abbiamo già dato dei suggerimenti su qualche tecnica da seguire per migliorare l’impatto delle vostre foto sui social network e in particolare Instagram, ma al di là delle vostre capacità fotografiche potete servirvi sicuramente anche di alcuni espedienti “tecnologici” per migliorare ulteriormente le vostre foto scattate dalla camera del vostro telefono: le app di editing fotografico.

Oggi vi consiglieremo quali sono le migliori app di editing fotografico del 2016 con cui modificare le vostre foto e che benefici potrete trarre dal loro utilizzo.

VSCO Cam

app di editing fotografico - VSCO

VSCO si pone senz’altro fra le app più complete in circolazione, per cui dispone non solo di una vasta gamma di opzioni per l’editing fotografico ma anche la possibilità di utilizzare alcuni interessanti feature già in fase di scatto, andando quindi a sostituirsi completamente all’app della camera predefinita.

Infatti si può verificare esposizione, ISO, messa a fuoco direttamente in fase di scatto, e successivamente applicare uno dei filtri già messi a disposizione oppure modificare altri parametri manualmente, fra cui colore, saturazione, oppure correggere alcuni errori come la distorsione verticale o il raddrizzamento orizzontale.

Interessanti inoltre le funzioni “Social”, dando la possibilità di condividere la foto nel network di VSCO e poter scoprire anche i lavori di altri fotografi a cui ispirarsi.



Snapseed

app di editing fotografico Snapseed

Una delle prime app per l’editing delle foto, acquisita e ora sviluppata da Google. Snapseed ha diversi filtri per fare dell’editing con molta semplicità, fra cui la sfocatura dell’obiettivo (che tanto va di moda), creare delle HDR , aumentare la grana o aumentare il contrasto. Oltre a queste troviamo anche in questo caso diverse impostazioni per la regolazioni di luminosità, ritaglio e vignettatura.



Enlight

app di editing fotografico

Enlight è una applicazione premium con molte feature interessanti e un set di tool ottimamente composto. Si va dalla possibilità di “mixare” con facilità due foto, per ottenere per esempio dei ritratti particolarmente originali, alla creazione di effetti artistici fino alla possibilità di applicare i filtri con più o meno intensità. Vi è poi la possibilità di utilizzare le curve multi canale per controllare facilmente le tonalità dell’immagine e troviamo la possibilità di cambiare il punto focale.

 

Darkroom

Darkroom: app di editing fotografico

App “freemium” di puro editing fotografico, Darkroom ha diverse feature interessanti, la maggior parte delle quali a pagamento (3.99€).

Fra questi la possibilità di utilizzare le curve per l’aggiustamento di aspetti singoli (luce, neri, ombre) e di poterli combinare rispetto alla dominante colore RGB. Per esempio potete andare a modificare la parte di blu all’interno delle ombre o la dominante verde o rossa nelle zone di luce, il tutto con l’anteprima in real-time.

Seconda feature interessante (ma anche questa a pagamento) è la possibilità di creare e salvare i propri filtri per poterli poi riutilizzare e condividere (attraverso l’uso di QR code). Di sicuro utilizzo inoltre la funzione per avere tutta la “storia” di modifiche per ritornare al passo precedente.

DARKROOM 

DARKROOM — Disponibile per iOS

Photoshop Express

Photoshop express: app di editing fotografico

Versione “mini” dell’applicazione di foto ritocco più conosciuta di sempre, Photoshop Express è disponibile sugli store Apple e Android. Non ha tool di editing nettamente diversi dalle altre app già presentate, potendo infatti modificare esposizione, luce, contrasto ecc… ha inoltre tutta la solita serie di filtri già pre-impostati (e non particolarmente fantasiosi).

Tuttavia la segnaliamo perché è certamente comodo e utile poter utilizzare una applicazione di foto ritocco sul telefono in grado di accedere al proprio account Adobe CC, attraverso il quale poter continuare a lavorare sulla stessa foto anche su desktop.

PHOTOSHOP EXPRESS

PHOTOSHOP EXPRESS  – Disponibile per IOS e Android

Lightroom

Lightroom

Adobe ha rilasciato, oltre a Photoshop Express, anche l’app mobile di Lightroom, l’applicazione regina per lo sviluppo delle foto su desktop, che negli anni ha conquistato moltissimi professionisti del campo. Anche in questo caso una delle feature più interessanti, anche se è utilizzabile solo in caso di iscrizione ad Adobe Cloud, è la possibilità di sincronizzazione automatica fra tutti i dispositivi con Lightroom installato, una comodità particolarmente sentita per chi ha necessità di scattare, editare al volo ma con precisione le foto e avere una libreria costantemente ordinata e aggiornata.

Le opzioni di editing sono in linea con il target professionale a cui questa app di editing fotografico si rivolge, si possono utilizzare infatti tutti i parametri già presenti sulla versione per computer: bilanciamento del bianco (con la possibilità di utilizzare anche il “lentino” per la selezione del punto di bianco), esposizione, contrasto, luce. Tutti i parametri hanno una precisione maggiore rispetto al “fratello” minore Photoshop Express e anche nella selezione di filtri è evidente il target di riferimento: più che filtri sono infatti regolazioni predefinite che vengono divise in categorie a seconda dell’aspetto sui cui vanno a incidere maggiormente (creativo, colore, b&n, dettagli, effetto).


Disponibile su iOS e Android

Manual

Manual

Manual è un’app che vi permette di impostare manualmente tutti i parametri dei vostri scatti. Se venite dal mondo delle DSLR e vi sentite limitati dalle impostazioni automatiche dal vostro smartphone, questa è decisamente l’app per voi. Potete infatti modificare in fase di scatto ISO, Apertura, bilanciamento del bianco, esposizione e ovviamente il focus. Potete inoltre verificare in tempo reale l’istogramma del bilanciamento della luce. Non è un’app di editing fotografico nel senso più canonico del termine, ma vi aiuterà a scattare delle foto perfette senza bisogno di ulteriori modifiche!


MANUAL — Disponibile per iOS a 2,99€

E voi, seguite altre risorse dedicate alla fotografia? Segnalatecele nei commenti!