A tu per tu con Eleonora Rocca, founder dell’evento più importante nel panorama digitale italiano: i Digital Innovation Days

 

Tornano anche quest’anno, precisamente dal 17 al 19 ottobre al Talent Garden di Milano Calabiana, i Digital Innovation Days: una tre giorni dedicata ai professionisti del settore, aspiranti tali ed appassionati, in cui si tratteranno a 360 gradi tutti i temi relativi all’innovazione. Abbiamo chiesto ad Eleonora Rocca, founder di questo grande evento, di raccontarci qualche anticipazione su questa nuova edizione e non solo.

 

1. Dal 2014 ad oggi, l’evento di cui sei founder ha subito un’enorme evoluzione, introducendo di anno in anno delle interessanti novità. Ad oggi, i Digital Innovation Days sono diventati un vero e proprio punto di riferimento nel panorama digitale italiano. Quali sorprese dovremmo aspettarci per questo 2019?

«Con molta umiltà posso dirti che è la verità. Lavoriamo con una grande grinta e con la volontà di creare sempre qualcosa di unico ed originale. È un lavoro di ricerca lungo 12 mesi. Questa edizione 2019 sarà super come sempre. Anzitutto la location: come anche nel 2017, torniamo in Talent Garden Calabiana, uno dei campus co-working più grandi d’Europa. Una location bellissima e molto amata dai nostri partecipanti.

Inoltre, con il taglio internazionale che da sempre lo contraddistingue, il nostro evento ospiterà i protagonisti del settore del Digital Marketing e dell’innovazione, relatori di aziende rinomate come Luxottica, American Express, GroupM, Barilla, Moleskine, Snapchat, Facebook, Unilever, Enel, Discovery Channel, Leroy Merlin, Conde Nast, Ernst and Young, Intesa, IBM, Nielsen, MIP-Politecnico di Milano, Gruppo Armando Testa, Open Influence, Revolut e Glovo, saliranno sul palco di #DIDAYSIT e posso assicurare che cercheranno come sempre di stupire i partecipanti con contenuti di valore.

Il programma di #DIDAYSIT prevede un’agenda originale, dinamica e molto ricca di contenuti, con degli speech su temi freschi e contemporanei in un format breve che permette di scoprire ed interessarsi a nuove tematiche calde del settore come digital marketing, influencer marketing, intelligenza artificiale, cybersecurity, UX design, Blockchain, ecommerce, content strategy, fintech, sharing economy, realtà virtuale, growth hacking, Digital Strategy per il mondo Healthcare, Moda e molte altre.

Naturalmente, il tema delle strategie di Social Media Marketing verrà trattato anche quest’anno attraverso case-studies e testimonianze di importante aziende nei settori più disparati: dal turismo al food, dal fashion alla tecnologia e poi ancora beauty e lifestyle.

Agli speech frontali si alterneranno nelle due sale in contemporanea: panel di discussione, workshop e interviste 1 to 1 sul palco fatte a personalità di spicco dal mondo influencer.

Tra i diversi influencers che verranno coinvolti, i celebri The Pozzolis Family, Andrea Pinna e  l’imprenditore e Creative Director di Conde’ Nast Riccardo Pozzoli, anche conosciuto come “l’uomo che ha inventato il fenomeno Chiara Ferragni”. Proprio lui presenterà il suo nuovo libro Smetto quando voglio (Ma anche no) e verrà da me intervistato il 19 ottobre alle ore 11.50.»

2. Caratteristica principe dei Digital Innovation Days, soprattutto in questa edizione 2019, è il focus su una parola che, a tratti, sembra essere un po’ inflazionata: innovazione. Cosa significa per te innovare?

«Innovare per me significa rompere le regole, testare, creare progetti, procedure e strategie nuove. Significa rischiare di fallire, mettersi in gioco, ma in virtù di qualcosa che poi cambia, si evolve, cresce.

Penso che innovare sia sempre difficile all’inizio perché, appunto, il cambiamento non è mai facile, ma in un secondo momento se ne vedono i benefici perché il tutto è più veloce, all’avanguardia ed efficiente. Se dovessi riassumere in tre parole, innovazione per me significa: efficienza, velocità e creatività

3. Compito dei Digital Innovation Days è quello di svegliare le coscienze verso la trasformazione digitale ed ispirare aziende, professionisti e startup. Sappiamo benissimo che un mondo senza ispirazioni e spunti di riflessioni sarebbe piatto, per questo ti chiediamo: quali sono le icone che hanno influenzato la tua vita professionale?

«Ti devo dire la verità, non ci sono state icone in particolare che mi hanno ispirato. Sono sempre stata mossa da grande curiosità e passione per quello che faccio e credo che questo sia stato ciò che mi ha portato lontano.

Mi hanno affascinato da sempre le storie di Steve Jobs e Chanel, più che altro per la caparbietà e la modalità con la quale sono riusciti a fare diventare situazioni negative, dei successi senza tempo.»

4. Nel tuo speech di questa edizione 2019 ci sarà un particolare focus sulla tua esperienza alla Singularity University, polo dell’innovazione a livello mondiale. Ci puoi anticipare qualcosa di quanto è accaduto durante il tuo periodo di formazione?

«È stata una settimana davvero intensa in cui, insieme ad altri 80 leader mondiali, ho potuto toccare con mano le tecnologie che cambieranno il mondo nei prossimi 20 anni.

L’executive programme viene ospitato dal NASA Research Center, nel cuore della Silicon Valley: è stata un’esperienza memorabile. Infatti, a dirti la verità, è la prima volta che decido di fare uno speech al mio evento. Lavoro come speaker per tanti eventi e manifestazioni, ma parlare al mio evento mi è sempre sembrato troppo autoreferenziale. Tuttavia, penso che quest’anno valga davvero la pena di parlare di come dobbiamo immaginarci il mondo nei prossimi 20 anni e di come poter sfruttare la tecnologia per migliorare il business

5. Com’è iniziata l’avventura #DIDAYS?

«L’avventura di #DIDAYISIT inizia nel 2014, quasi per caso. Nasce come un evento di un giorno, gratuito, come qualcosa che volevo fare on top al mio lavoro principale per coltivare la mia passione per il digital. Mai avrei immaginato che sarebbe diventato impresa e soprattutto una delle cose più belle che io abbia mai creato durante tutta la mia carriera.»

6. Ogni anno riesci a sorprendere tutti i partecipanti, spostando sempre più in alto l’asticella qualitativa dell’evento (compito non certo semplice). Quali i progetti per il futuro dei Digital Innovation Days?

«No, compito assolutamente non semplice. Ogni anno passo tantissimo tempo anche in viaggio per creare e far nascere nuove collaborazioni, partnership e sponsorship e poter di conseguenza fornire un’esperienza sempre nuova e unica ai nostri partecipanti.

Riguardo al futuro di #DIDAYSIT colgo l’occasione per rivelarti un segreto. Ho di recente completato un’operazione che ha favorito l’ingresso di tre nuovi soci all’interno del board di #DIDAYSIT, con un ulteriore progetto in cantiere che verrà lanciato a breve. Quindi la risposta è: il futuro di #DIDAYSIT è roseo e, come sempre, pieno di passione, entusiasmo ed energia! Vi aspetto ad Ottobre 😊»

 


Acquista il tuo biglietto con lo speciale codice sconto del 30% riservato ai lettori del Leevia Blog

 


Iscriviti alla nostra Newsletter:

Ti manderemo il nostro recap settimanale ogni lunedì

Il titolare del trattamento dei dati personali è Leevia S.r.l. ai sensi della presente Informativa privacy .

Voglio ricevere la Newsletter di Leevia S.r.l., a mezzo e-mail, anche mediante profilazione, come specificatamente indicato nell’ Informativa privacy . Accetto i termini d'uso , incluso l'utilizzo dei cookie

Summary
Digital Innovation Days 2019: intervista ad Eleonora Rocca
Article Name
Digital Innovation Days 2019: intervista ad Eleonora Rocca
Description
Anche quest'anno, come nelle precedenti edizioni, il focus dei Digital Innovation Days saranno social ed innovazione, con un focus particolare su come le tecnologie emergenti potranno cambiare il mondo (ed il business) entro i prossimi 20 anni. Speech, workshop ed interviste 1 to 1: l'obiettivo dei #DIDAYS è quello di ispirare i propri partecipanti e siamo certi che Eleonora Rocca ed il suo team, anche per questo 2019, assolveranno ampiamente il proprio compito. Dal 17 al 19 ottobre al Talent Garden di Milano Calabiana.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo