Instagram inserisce l’opzione di acquisto nelle Storie, Facebook sperimenta l’A/B test per i post e Snapchat rilascia le API

 

Le notizie più interessanti della settimana sul Digital Marketing e sul Social Media Marketing, anche questo venerdì!

L’opzione shopping di Instagram arriva nelle Storie

Considerando che sono 300 milioni gli utenti che tutti i giorni guardano le Storie su Instagram, la nuova funzione che permette di inserire un link per l’acquisto di prodotti non poteva tardare. Infatti la feature permette di inserire un nuovo tag (contraddistinto da una borsa) che apre una nuova pagina con le informazioni sul prodotto.

weekly marketing recap 15 giugno insta1

L’utente può quindi verificare le informazione sul prodotto visto nella Storia e passare poi all’azione di acquisto. L’opzione è stata testata da grandi brand come Adidas o Louis Vuitton, e sarà espansa presto a tutti i brand.

Facebook sperimenta con i test A/B per i post delle Pagine

Qualche mese fa, all’interno dell’Ads Manager, Facebook ha inserito una nuova opzione che consente di testare, sullo stesso campione, due creatività diverse. Ora sembra che voglia espandere questa funzione anche ai post delle Pagine, che, come sappiamo molto bene, hanno subito un duro colpo nella loro reach organica.

weekly marketing recap 15 giugno fb1

La nuova funzione è stata trovata nascosta all’interno del codice della piattaforma e sembra che possa dare modo alle Pagine di fare degli split test fra gruppo di controllo e gruppo di test. Vedremo quindi se questa feature vedrà mai la luce.

LinkedIn lancia una nuova tipologia di ads a “carosello”

LinkedIn continua la propria opera per cercare di attirare più advertiser, e dopo aver inserito l’opzione per la lead generation, ora è il turno degli ads “a carosello”, nei quali si possono mettere quindi più immagini, in modo da rendere il contenuto sponsorizzato più “engaging“. Se la cosa non vi sembra nuova è perché gli ads a carosello sono da tempo presenti su Facebook.

weekly marketing recap 15 giugno link

La funzione è da questa settimana a disposizione di tutti i brand, che possono così creare dei nuovi contenuti sponsorizzati in un formato più orientato allo storytelling.

Facebook vi farà valutare dagli utenti

Facebook lancia un nuovo tool per valutare la qualità dei propri inserzionisti. La nuova opzione è disponibile per tutti gli utenti sotto l’Ads activity tab, all’interno del quale si possono vedere infatti tutte le sponsorizzate che sono state viste.

weekly marketing recap 15 giugno fb2

Per ognuna l’utente può quindi lasciare un feedback e valutare la propria esperienza.

weekly marketing recap 15 giugno fb3

Facebook ha aggiunto che le valutazioni degli utenti serviranno ad aiutare gli inserzionisti a migliorare, piuttosto che a escluderli dalla piattaforma.

Snapchat lancia Snap Kit, e va nella direzione della protezione della privacy dei propri utenti

Snapchat ha rilasciato in settimana, per la prima volta nella sua storia, un set di API che permetteranno a servizi di terze parti di utilizzare Snapchat per diversi servizi, fra i quali il più interessante è senz’altro quello del login. I Social Login sono infatti i pulsati più usati su app e siti, in quanto permettono ai visitatori di potersi registrare attraverso un account che già possiedono.

weekly marketing recap 15giu snapchat

Ovviamente il Social Login più utilizzato al mondo è quello di Facebook, ma Snapchat punta a contrastare questo strapotere rimarcando che le proprie API sono molto più orientate a proteggere la privacy dei propri utenti. Il login  di Snapchat infatti scade dopo soli 90 giorni di inattività e l’unica informazione che Snapchat condivide con le terze parti è il nome utente (peraltro modificabile dall’utente). Oltre al login gli sviluppatore potranno “chiamare” anche altre API, tra cui le mappe pubbliche e gli animoji.

Deliveroo permetterà ai ristoranti di usare la sua piattaforma anche con i propri riders

La novità della settimana di Deliveroo è una mossa apertamente in contrasto con l’altro gigante del delivery mondiale: Just Eat. Se infatti finora la differenza era relativa proprio al fatto che Deliveroo utilizza per la consegne i propri riders, ora inizierà invece ad aprire la propria piattaforma anche ai ristoratori che utilizzano un servizio di consegne in proprio. Marketplace+ consentirà quindi a quei ristoranti di poter usufruire, solo quando necessario, dei riders della startup inglese e per il resto di usufruire della notorietà di Deliveroo per aumentare il numero di ordini. L’azienda prevede un’aumento del 50% di ristoranti che saranno disponibili per i propri utenti. Le prime città italiane in cui sarà attivato il servizio sono Milano, Cagliari e Genova.

Articoli da leggere

Su WebInFermento una interessante intervista di Ciracì a Jessica Malfatto su come fare link building con le Digital PR.

Vi state chiedendo se lanciare un podcast? Lo possiamo capire, in fondo il podcasting è una delle tendenze nel campo del marketing digitale. Ora fermatevi però, prima di iniziare quel corso di dizione: ecco a cosa dovete pensare prima di partire. Prego! (e lasciate stare il corso di dizione).

Dovete partire da zero con la SEO? Cioè., non sapete bene neanche cosa vuol dire SEO? La guida di Search Engine Land è per voi.

 

La prossima settimana anche Leevia sarà al Web Marketing Festival, potrete trovarci al nostro stand oppure potrete venire al nostro speech, sabato 23 giugno alle 15.30, “palco piattaforme”, in cui parleremo di Instagram e contest online.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!


Summary
Instagram inserisce l'opzione per lo shopping nelle Storie
Article Name
Instagram inserisce l'opzione per lo shopping nelle Storie
Description
Weekly Marketing Recap del 15 giugno: Instagram permetterà ai brand di vendere tramite le Storie, Facebook sperimenta l'opzione di A/B testing per i post organici e Snpachat rilascia le API per fare il login
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo