Facebook introduce gli ADS su Messenger, Spotify crede di sapere chi sei e Google aggiorna gli strumenti di Remarketing

 

Anche questa settimana non mancano le notizie riguardo Social Media Marketing e Digital Marketing. In particolare le ultime news sembrano dirci inequivocabilmente che siamo “noi” quello che le grandi aziende vendono, e fanno di tutto per venderci al meglio…

Su Messenger arrivano gli ADS

Da qualche tempo filtrava l’indiscrezione secondo cui Facebook stava sperimentando la venuta delle sponsorizzazioni anche sul suo nuovo “social” di messaggistica, ormai considerato un vero e proprio spin off di Facebook. Ora la sperimentazione, che era stata limitata solo ad Australia e Tailandia, sarà estesa a tutto il mondo.

Stan Chudnovsky, a capo dello sviluppo del prodotto, ha affermato a VentureBeat che le sponsorizzate saranno la fonte di guadagno principale per Messenger e che il roll out della nuova funzione avverrà gradualmente nelle prossime settimane. Quello che gli utenti vedranno saranno delle inserzioni presenti all’interno della schermata home dell’applicazione:weekly marketing recap 17 luglio fb

Dal post sponsorizzato si potrà quindi iniziare una conversazione (che potrebbe anche essere un bot) per l’acquisto dei prodotti. Importante sottolineare che l’utente vedrà le sponsorizzate solo delle Pagine Facebook con cui ha già interagito, creando quindi un presupposto perché sia interessato ad eventuali nuove offerte.

Instagram Custom Audiences

Nuove opzioni per gli Ads anche per quanto riguarda Instagram. È infatti stata rilasciata la nuova opzione per creare le Custom Audience anche per quanto riguarda il pubblico riferito all’account Instagram collegato all’interno del proprio Facebook Business.

weekly marketing recap 17 luglio insta

L’opzione permette quindi creare un pubblico selezionato per le proprie sponsorizzate a partire dagli utenti che già hanno interagito con il profilo.

Spotify ti conosce! (e ti vende)

In settimana il popolare servizio di streaming musicale, rivale di Apple Music, ha rilasciato un nuovo tool dedicato principalmente ai brand, piuttosto che ai consumatori: Spotify.me.

weekly marketing recap 17 luglio spo

Il servizio, in base alle canzoni ascoltate, crea un profilo della persona, in modo da che i brand possano targetizzare meglio gli annunci. In pratica Spotify riesce a individuare i gusti di una persona in base alla sua propensione a scoprire nuova musica, a differenziare i generi o a curare o meno le playlist che ascolta, e in base a queste tre variabili può segmentare meglio, per le aziende, le persone più inclini a ad essere interessate o meno ad una sponsorizzata.

Facebook continua a provarci con gli Instant Article tramite nuove CTA

Il Social Network prova a rinverdire i fasti degli Instant Article, ultimamente messi in discussioni da molti publisher, tramite delle nuove opzioni per creare delle Call To Action più performanti.

weekly marketing recap 17 luglio fb

La nuova opzione consente infatti di inserire una CTA per permettere all’utente di iscriversi alla newsletter della pubblicazione subito sotto il titolo. Dai test condotti infatti sembra che la posizione permetta di raccogliere molti più utenti rispetto alla tradizionale posizione. Va sottolineato che se la CTA si trova sotto il titolo, non sarà più presente in nessun altro punto dell’articolo.

Google inserisce il tab “menu” nei Local Panel

Una nuova opzione interessante, sia da lato utenti, che da lato aziende: Google, se riesce a trovare il dato presente sul sito internet dell’attività locale, predispone un tab “menu” all’interno del Local Panel, che compare quindi direttamente nella ricerca organica.

weekly marketing recap 17 luglio goo2

La tab, come si vede dall’immagine tratta da Search Engine Land al suo interno ha sia la composizione dei diversi piatti, che il prezzo. Una nuova funzione certamente interessante per le aziende che possono così mettere in evidenza la propria offerta rispetto a quella dei concorrenti.

…e aggiunge le liste di remarketing create a partire dalle views su Youtube

Inoltre il gigante delle ricerche online ha implementato in settimana una nuova funzione in modo da creare una nuova lista di remarket creata tramite le views ai video di Youtube, mettendo quindi in collegamento la ricerca su Google con le views sulla piattaforma video.

weekly marketing recap 17 luglio goo3

Finora infatti le views di Youtube potevano essere utilizzate per creare solo gli ads sulla stessa piattaforma, ora invece i dati possono essere anche passati sulla “Remarketing Lists for Search Ads” (RLSA).

Amazon Prime Day: grande successo per l’edizione 2017

Anche quest’anno è andato in scena l’Amazon Prime Day: una giornata con sconti speciali dedicati a tutti gli iscritti al servizio “Prime Day” del colosso delle vendite online (iscrizione che può anche essere fatta in modalità “prova” per 14 giorni senza dover pagare nulla). Amazon non ha rilasciato i dati assoluti rispetto alle vendite, ma ha dichiarato che le vendite sono cresciute del 60% rispetto all’anno scorso, in particolare vendendo 7 volte di tanto il numero di Echo del 2016.

Articoli da leggere

Perché si diventa “troll“? In Australia hanno provato a spiegarlo attraverso una ricerca basata sulla loro intelligenza emotiva. Pensateci la prossima volta che risponderete sarcasticamente ad un vostro amico, ma prima leggetevi l’articolo di Digitalic.

Le tipologie sono sempre delle astrazioni, ma hanno comunque un’utilità per individuare degli schemi di comportamento. Per questo sapere che secondo una ricerca esistono 4 diversi tipi di utenti di Facebook potrebbe esservi utile!

Sapete che il video è il formato del 2017 ma avete difficoltà produttive? Riccardo Scandellari vi mostra un tool per trasformare i vostri contenuti scritti in video da diffondere sui social.

Creare un piano editoriale in ottica SEO. Meno semplice di quello che potresti pensare. Un articolo molto utile di Francesco Margherita.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!


Summary
Weekly Marketing Recap del 17 luglio: Messenger avrà gli ADS
Article Name
Weekly Marketing Recap del 17 luglio: Messenger avrà gli ADS
Description
Weekly Marketing Recap del 17 luglio: Facebook lancia gli ads su Messenger, Spotify cerca di capire chi sei e nuovo strumento di remarketing fra Google e Youtube
Author