Facebook va contro LinkedIn, Google invece presenta il concorrente di Slack. Nuove funzioni da Youtube e Twitter

 

Le news della settimana su Social Media Marketing e Digital Marketing: le varie piattaforme cercano di inserire funzioni che possano “rubare” utenti agli altri, ci riusciranno?

Facebook espande la funzione per la ricerca di lavoro in 40 Paesi (Italia compresa)

La funzione per poter inserire annunci di lavoro sul Social Network, che finora era stata limitata ai soli USA, è stata nei giorni scorsi resa disponibile in altri 40 Paesi, fra cui l’Italia. La nuova sezione di Facebook permette infatti da ora, attraverso il proprio Business Manager, di inserire annunci di lavoro. Ovviamente questa nuova sezione va a contrapporsi direttamente a LinkedIn, il social che finora era il posto deputato per cercare ed offrire lavoro.

Quale sarà quindi il vantaggio di pubblicare un annuncio su Facebook? Soprattutto i numeri: la user base è ovviamente molto più grande, e si riceveranno quindi molte più application. Ma di che qualità? Questo sarà da vedere.

Google (e Microsoft) si fanno aggressive nei confronti di Slack

La chat multicanale per i professionisti e le aziende è un’altro dei campi di battaglia degli ultimi mesi. Praticamente tutti i più grandi colossi dell’ICT, visto il successo di Slack, hanno iniziato a sviluppare applicazioni o tool online. Fra questi ricordiamo per esempio Facebook, con Facebook Workplace, Microsoft, con Microsoft Teams, e Google, con una versione di Hangouts. Proprio queste ultime due negli scorsi giorni hanno si sono fatte più aggressive.

weekly marketing recap 2 marzo goo

Google ha lanciato ufficialmente Hangouts Chat, disponibile gratuitamente per gli abbonati a G Suite, e che si integra ovviamente alla perfezione con le applicazioni già disponibili, un fattore certamente molto importante. Così come sarà potenzialmente decisiva l’integrazione con l’AI di Google, che aiuterà a trovare file e conversazioni. Microsoft invece non l’ha ancora annunciato ufficialmente ma pare che lancerà una versione gratuita di Microsoft Teams, probabilmente legata comunque ad un account Office 360.

Facebook presenta la nuova versione di Messenger Platform

È uscita in settimana la nuova versione di Messenger Platform, che permette di inserire nuove funzionalità per chi vuole implementare la possibilità di dare supporto sul proprio sito attraverso Facebook Messenger. Fra le nuove funzioni presenti nella versione 2.3, rilasciata lo scorso 26 febbraio, c’è la possibilità di cambiare il colore della chat, rendendola omogenea al colore del sito:

weekly marketing recap 2 marzo mess

Inoltre si può inserire una quick reply per l’utente una volta che si chiede mail o numero di telefono. Quando si chiederà il contatto l’utente potrà facilmente selezionare la mail o il numero di telefono usati per la registrazione su Facebook tramite un semplice click.

weekly marketing recap 2 marzo mess2

Inoltre, molto importante, sono le nuove analytics che permettono ora di sapere quanti utenti aprono i messaggi e quante persone iniziano per la prima volta una conversazione tramite Messenger. Qui la pagina dedicata.

Dropbox pronto a quotarsi in borsa

La famosa app di cloud storage, famosa anche perché agli inizi ebbe la forza di rifiutare di farsi acquisire da Steve Jobs in persona, e nonostante la concorrenza spietata poi portata avanti dalla stessa Apple, da Google e da Microsoft (solo per citare i tre nomi più grandi che forniscono un servizio simile) è riuscita poi non solo a restare sul mercato ma ad esserne uno dei leader, ha presentato in settimana la documentazione per la quotazione in borsa. L’azienda punta a raccogliere 500 milioni nel primo collocamento delle azioni. Ricordiamo che Dropbox è stata valutata nel 2014 10 miliardi di dollari.

Youtube inserisce i sottotitoli automatici per i live video

Il live streaming è una delle funzioni su cui diverse piattaforme stanno lavorando. Da Periscope (ve lo ricordate Periscope?) in poi, praticamente tutti i social network hanno aggiunto una funzione per fare delle dirette video. Facebook, Instagram e Youtube sono in questo momento le piattaforme più utilizzate per i live, ognuna con un proprio bacino di utenza specifico. In particolare Youtube, social storico dedicato al video, si è ritrovato spesso scavalcato nelle funzioni da Facebook, che invece ha lanciato prima funzioni innovative come la diretta dall’app mobile.

Ora Youtube cerca di colmare il divario, attraverso una nuova feature certamente interessate, soprattutto nell’attuale contesto in cui la gran parte dei video viene vista con audio disattivato: i sottotitoli automatici durante le dirette. Questa nuova funzione però per il momento è attiva solo per la lingua inglese. Altra funzione particolarmente importante è la live chat durante le dirette simile alla chat che è stata già implementata da tempo da Facebook.

Twitter rilascia ufficialmente Bookmarks

Twitter è una piattaforma molto “piena” di contenuti, e per questo motivo non è sempre semplice trovare Tweet interessanti, ma soprattutto una volta trovati non è semplice salvarli per poi leggerli successivamente. O meglio, era difficile. Ora invece Twitter ha rilasciato ufficialmente una funzione che finora era stata tenuta in beta: Bookmarks. Tramite Bookmarks l’utente può salvare un tweet in modo da poterlo leggere successivamente.

weekly marketing recap 2 marzo twitter

Una specie di “salva per leggere successivamente”, quindi. Grandi innovazioni su questa piattaforma.

Articoli da leggere

Mantra del marketing è: fai sempre un A/B test. Ok, ma come si fa un A/B test? Vi viene in aiuto questo articolo di Hubspot. Contenti marketers?

Il tag Title è uno dei campi più importanti per la SEO: come fare in modo che sia scritto bene? Verificate se addottate tutti gli accorgimenti che vengono presentati in questo articolo!


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Il titolare del trattamento dei dati personali è Leevia S.r.l. ai sensi della presente Informativa privacy.

Voglio ricevere la Newsletter di Leevia S.r.l., a mezzo e-mail, anche mediante profilazione, come specificatamente indicato nell’Informativa privacy. Accetto i termini d'uso, incluso l'utilizzo dei cookie.


Summary
Facebook lancia in Italia la funzione per inserire annunci di lavoro
Article Name
Facebook lancia in Italia la funzione per inserire annunci di lavoro
Description
Weekly Marketing Recap del 2 marzo: Facebook lancia anche in Italia Jobs, Google rilascia Hangout Chat e nuove funzioni per Youtube e Twitter, le news su social media marketing e digital marketing della settimana
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo