Arrivano le Facebook Stories e gli Ads su Messenger, il report annuale di We Are Social, Google dichiara guerra alle fake news e la fine della Net Neutrality

 

Come ogni lunedì facciamo un riassunto di tutte le news più importati della settimana appena trascorsa riguardanti il Social Media Marketing e il Digital Marketing. Parecchie novità, soprattutto da Facebook e Google, in particolare nuove funzioni in fase di test, ma vedremo anche i dati relativi a uno dei report più attesi dell’anno: Digital in 2017 di We are Social.

Facebook copia sé stesso, pensa alle pubblicità su Messenger e fa un acquisizione importante per la VR

Due news importanti riguardo un paio di funzionalità in testing da parte di Facebook.

Innanzitutto le “Facebook Stories”, ovvero le “Instagram Stories” prese pari pari e inserite come nuova funzionalità di Facebook. Come sappiamo infatti Facebook sta tentando di far in modo che gli utenti postino più notizie riguardo a sé stessi e questa potrebbe essere una mossa in tal senso, considerando soprattutto il grande successo delle Instagram Stories, che, ed è una notizia di questa settimana, ora possono essere effettuate anche Live da tutti.

Seconda funzionalità in fase di testing è l’inserimento di pubblicità simili a quelle che vediamo nel news feed all’interno dell’app Messenger. Il testing è stato anche ufficialmente annunciato all’interno del blog ufficiale di Messenger.

weekly marketing recap 30 genn messenger

Come la prenderanno gli utenti? Penso che lo vedremo presto, a seconda del roll-out o meno della funzione.

Nel frattempo Facebook non si ferma neanche nel settore VR, settore su cui sta puntando moltissimo, e ha annunciato che ha assunto Hugo Barra, già responsabile dello sviluppo di Android a Google, e che ha appena lasciato la carica di VP a Xiaomi, come nuovo responsabile dello sviluppo della propria divisione Virtual Reality.

weekly marketing recap 30 genn fb

Niente, a Mark ‘sti pupazzetti piacciono proprio.

Digital in 2017: il report annuale di We Are Social sui numeri del business digitale

107 slide di report su come il mercato del digital marketing si stia sviluppando a livello mondiale. Ora le persone connesse sono il 50% della popolazione e metà delle connessioni al web avvengono via smartphone. Inoltre: un quinto della popolazione mondiale acquista regolarmente online e il 37% è un utente attivo di un Social Network.

Facebook continua ad essere il Re incontrastato, con quasi due miliardi di utenti attivi, ma detiene anche la seconda, la terza posizione, con Messenger e WhatsApp, e l’ottava con Instagram.

Sul fronte e-commerce interessante notare in Italia il 46% della popolazione fa shopping online.

Vi rimandiamo al link del report per tutti gli altri dati. Da studiare.

Notizie da Google: un duro colpo a chi pubblica fake news e nuove funzionalità per Maps

Google nel suo report annuale sui “Bad Ads” ha dato due informazioni molto importanti: prima di tutto ha dichiarato di aver rimosso 1,7 miliardi di pubblicità online nel corso del 2016. Questa cifra è raddoppiata rispetto al 2015, dimostrazione di quanto il banner advertising stia diventando un fenomeno sempre più complesso. Secondariamente ha dichiarato che negli ultimi tre mesi del 2016 ha controllato più di 500 siti sospettati di pubblicare news false e quindi di ingannare gli utenti, prendendo provvedimenti contro 340 di questi ed espellendone definitivamente 200. Il link al report.

In settimana però sono giunte anche due importanti aggiornamenti per la famosa applicazione delle mappe del colosso americano. La prima riguarda una nuova funzione che aiuta ad individuare la zona dove è più probabile trovare parcheggio rispetto alla nostra destinazione finale. Una funzionalità in arrivo solo per gli utenti Android e che sostanzialmente indicherà con un P di diversi colori (blu, giallo e arancione) la presunta disponibilità media di un parcheggio nei pressi della destinazione (se questa è un luogo pubblico). Non è prevista al momento una versione in real time, quindi è molto utile per luoghi in cui l’utente non conosce la dislocazione dei parcheggi nelle vicinanze e al momento molto meno per luoghi consueti.

weekly marketing recap 30 genn map

Una funziona invece che arriva finalmente anche per iOS è la possibilità di sapere gli orari di afflusso di persone in un luogo pubblico, una funzione che era già stata rilasciata nei mesi scorsi per Android e web.

weekly marketing recap 30 genn maps2

La Net Neutrality è destinata a finire

Chiudiamo con una news che riguarda solo apparentemente solo gli USA: a seguito dell’insediamento dell’amministrazione Trump è stato designato anche il nuovo presidente della US Federal Communications Commission (la “famosa” FCC). Il nuovo presidente è Ajit Pai ed è conosciuto per la propria opposizione alla Net Neutrality, una normativa imposta dal vecchio presidente della Commissione nel 2014 che (detto in parole semplici) impone ai fornitori di banda di non poter dare una linea preferenziale ad alcuni servizi (come, per esempio a quelli dedicati allo streaming video) se questi sono disposti a pagarlo.

La Net Neutrality è una vecchia regola dell’accesso “democratico” di internet e se cadesse in USA sarebbe a rischio anche a livello europeo e globale. Perché è importante? Perché potrebbe autorizzare le compagnie telefoniche a pretendere un costo aggiuntivo per poter accedere a servizi in contrasto con quelli che vengono già offerti da loro stessi (solo a titolo esemplificativo: TIM Vision e Netflix). Per approfondimenti: Wikipedia.

 

I migliori post sul Digital Marketing della settimana scorsa

Su Search Engine Journal un articolo con i 5 trend relativi al Content Marketing che sono fondamentali da conoscere.

Vi consigliamo anche di non perdere la storia di Giovanni Contini, intervistato da Vanity Fair: l’enfant prodige e co-fondatore di Euklid, una start up da 10 milioni di dollari. Una storia da cui trarre ispirazione.

Conoscete la differenza tra Forma e Rilevanza di un contenuto? Se la risposta è no, vi consigliamo di leggere questo post di Francesco Margherita su SEO Garden.

Per chi si occupa di SEO (ma non solo) vi consigliamo di leggere gli 8 pronostici SEO per il 2017 di Davide Pozzi, alias Tagliaerbe.

 


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla Newsletter ▸