Facebook dà il via alle restrizioni sui live in piattaforma, mentre Instagram lancia l’account @shop per dar risalto ai post shoppable. Questo e molto altro nella Weekly Marketing Recap del 17 maggio

 

L’ecosistema Facebook non si ferma proprio mai e, anche questa settimana, sono diverse le novità di cui parleremo. Facebook e Instagram, ma alcune news arrivano anche da Google con il suo YouTube. Continua a leggere la nostra Weekly Marketing Recap del 17 maggio.

 

Facebook e le limitazione sui live in piattaforma

In una nostra Weekly Marketing Recap di qualche settimana fa avevamo annunciato che Facebook stava prendendo in considerazione di limitare gli utenti che possono utilizzare la funzione Live sulla piattaforma. Decisione presa a seguito degli attacchi terroristici in Nuova Zelanda, trasmessi in diretta proprio sfruttando Facebook Live.

A partire da questa settimana, le persone che hanno violato gli standard della community Facebook pubblicando contenuti vietati non potranno utilizzare Facebook Live.

Guy Rosen, Facebook’s VP of Integrity, ha spiegato che la violazione della policy può portare fino al ban totale dalla piattaforma. Un’azione molto forte ed un chiaro segnale che la piattaforma si sta muovendo per proteggere i propri utenti.

 

L’impatto di Clear History sulle ADS

La funzione Clear History di Facebook è stata presentata, per la prima volta, sul palcoscenico della conferenza F8 nell’anno 2018. Seppure non sia ancora disponibile per gli utenti, l’azienda ha messo le mani avanti spiegando le conseguenze che la funzionalità potrebbe avere sul targeting delle ADS.

Secondo quanto annunciato, nei prossimi mesi Clear History verrà implementato per tutti gli utenti ed il suo funzionamento è lo stesso del “cancella cronologia” che possiamo trovare su qualsiasi browser. Nella pratica, la funzione permetterà agli utenti Facebook di cancellare la propria cronologia di navigazione ed i cookie (dentro e fuori dalla piattaforma) con un solo clic.

Da una parte parliamo di un piccolo grande passo per la protezione dei dati degli utenti ma, dall’altro lato, Clear History potrebbe impattare le opzioni di targeting come il pixel di Facebook che permette di creare delle Custom Audiences costruite a partire dai visitatori di un sito web o di un’app. Certo è che Clear History non impatterà in alcun modo in ambito misurazioni ed analytics.

Saremo ancora in grado di fornire accurate misurazioni per aiutare le aziende a comprendere l’impatto dei loro investimenti su Facebook, allo stesso tempo onorando la scelta degli utenti di esercitare un controllo sulle loro attività al di fuori di Facebook.

Queste le dichiarazioni ufficiali arrivate dai vertici della società.

 

Facebook Stories per gli auguri di compleanno

Le Stories di Facebook sono sicuramente meno popolari rispetto a quelle di Instagram ma, ad oggi, si contano circa 500 milioni di utenti giornalieri.

Per incentivare un numero più grande di utenti all’utilizzo, Facebook ha deciso di introdurre biglietti di auguri, foto e video per celebrare il compleanno degli amici sulla piattaforma.

facebook stories compleanno weekly mrketing recap

Per creare una Stories di compleanno sarà sufficiente toccare la notifica, caricare o scattare una foto / breve video (ma anche utilizzare uno dei biglietti di auguri già pronti). Puoi perfino aggiungere uno stickers musicale per dare un tocco più allegro. Il “biglietto di auguri digitale” verrà poi aggiunto alle Stories dell’amico per il quale si è creato.

 

Instagram lancia l’account @shop per dare un maggior risalto ai post shoppable

Instagram sta entrando a pieno nella modalità e-commerce e, oltre alle varie novità annunciate negli ultimi mesi, la scorsa settimana la società ha lanciato @shop. L’account, ufficiale e gestito da un team interno Instagram, è stato creato per aumentare l’interesse nei confronti dei prodotti promossi sulla piattaforma e per dare luce a piccole imprese e creators.

Lo stesso team ha dichiarato che collaborerà con Community Labs per identificare tendenze, brand e creators di interesse per la community.

Secondo un portavoce Instagram, l’account sarà un indicatore in tempo reale di ciò che c’è di nuovo sulla piattaforma. Ogni post contiene un tag del prodotto in modo che gli utenti possono acquistare i prodotti di loro interesse.

Per il checkout in-platform dovremo aspettare ancora un po’ di tempo, ma questa iniziativa è sicuramente un’ottima modalità per promuovere il social shopping.

 

Instagram e lo stickers dedicato ai testi delle canzoni

Il nuovo adesivo Instagram era stato avvistato, già un mesetto fa, da Jane Machun Wong (la famosa cacciatrice di test social). Ora sembra che lo stickers dedicato ai testi delle canzoni faccia parte di un vero e proprio test lanciato tra diversi utenti in tutto il mondo.

Sulla reale utilità di questa nuova funzione non ci esprimiamo. Sicuramente la musica è diventata importante nelle Stories di Instagram e questo lo dimostrano sia l’introduzione dello stickers canzoni già avvenuto l’estate scorsa, sia la possibilità di condividere direttamente da Spotify i brani più amati.

YouTube testa lo strumento Bumper Machine per gli annunci

Quando YouTube ha lanciato il suo formato di annunci Bumper, ovvero mini video di sei secondi, gli inserzionisti dovevano ridurre manualmente i contenuti più lunghi per adattarli. Ancora oggi è così, ma secondo un recente articolo a cura di TechCrunch, YouTube sta lavorando ad un nuovo strumento per aiutare gli inserzionisti alla creazione automatica di questa tipologia di annunci, senza alcuna modifica.

Bumper Machine, così viene chiamato lo strumento, è attualmente in fase di alfa test e potrebbe volerci un bel po’ di tempo prima che venga messo a disposizione degli inserzionisti.

Il funzionamento è “abbastanza semplice” (almeno lato user): Bumper Machine esegue la scansione di un annuncio più lungo ed utilizza l’apprendimento automatico per identificare tutti gli elementi chiave che possono essere utilizzati. Da solo, quindi, creerà un annuncio di sei secondi pronto ad essere modificato o utilizzato.

Un tool che potrebbe risultare molto utile per tutte quelle piccole imprese che non hanno a loro disposizione un team marketing e che, di conseguenza, non si possono permettere molteplici modifiche ai contenuti.

 

Articoli da leggere

  • In un articolo di Riccardo Esposito, sul suo My Social Web, impariamo in che modo attivare una content strategy per il blog aziendale;
  • Google Earth si evolve e diventa Google Earth Timelaps! Con questo nuovo prodotto, la società di Mountain View vuole rendere i dati riguardanti il nostro pianeta facilmente accessibili alla comunità globale.  Attraverso questi strumenti sperano di stimolare dibattiti, incoraggiare ricerche, spingere tutti a pensare su come viviamo nella nostra Terra. Se ne parla su Digitalic.

Iscriviti alla Newsletter ▸
Summary
Facebook Clear History: Weekly Marketing Recap del 17 maggio
Article Name
Facebook Clear History: Weekly Marketing Recap del 17 maggio
Description
L'ecosistema Facebook non si ferma proprio mai e, anche questa settimana, sono diverse le novità di cui parleremo. Facebook annuncia che Clear History sta arrivando, con conseguenze non troppo simpatiche per gli inserzionisti. Nel frattempo, Instagram lancia l'account @shop per promuovere prodotti e post shoppable pubblicati sulla piattaforma. Nel frattempo Google non si ferma a guardare e lancia un test per una nuova funzione che potrebbe essere utile agli inserzionisti YouTube. La nostra Weekly Marketing Recap del 17 maggio.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo