Facebook cambia l’interfaccia di ADS Manager (e pensa anche al Business Manager). Intanto LinkedIn aggiunge le reactions. Weekly Marketing Recap del 19 aprile

 

Weekly Marketing Recap del 19 aprile: tutte le news della settimana in campo social e digital. Diverse novità in casa Facebook, LinkedIn e Pinterest.

 

Facebook e la UX per ADS Manager (e Business Manager)

Poiché gli strumenti per fare marketing con Facebook stanno diventando via-via più complessi e si sono modificate le esigenze delle aziende, la piattaforma desidera assicurarsi che gli utenti possano utilizzare i tool in maniera efficace. Ecco perché, questa settimana, è stato rilasciato un aggiornamento di ADS Manager: molto più semplice da utilizzare e attento alla UX.

La nuova interfaccia di Gestione inserzioni ha introdotto delle funzionalità di navigazione semplificate, un design più pulito ed una nuova esperienza del lancio e monitoraggio di campagne.

nuovo ads manager weekly marketing recap 19 aprile

Fonte Facebook Business

Le modalità di creazione campagne stanno quindi cambiando, grazie all’aggiunta di funzionalità utili a semplificare l’investimento in Facebook ADS.

Inoltre, l’azienda ha dichiarato che entro la fine dell’anno vorrebbe anche aggiornare il Business Manager, semplificando l’interfaccia e velocizzando l’attivazione di campagne dedicate ai clienti. Non ci resta che attendere per vedere cosa succederà.

 

Facebook annuncia nuove misure contro i contenuti vietati e fake sulle piattaforme

Da anni è oramai chiaro che Facebook lotta contro i contenuti discutibili, ecco perché nel 2016 è stata lanciata una severa politica di “Remove, Reduce, Inform”: per rimuovere i contenuti che violano la policy, ridurre la diffusione di fake news ed informare le persone con campagne apposite.

Nei giorni scorsi, la piattaforma ha annunciato di aver apportato degli aggiornamenti e miglioramenti a questa strategia. Tale annuncio è arrivato sottoforma di incontro a Menlo Park tra Guy Roses, VP of Integrity di Facebook, Tessa Lyons, Head of Feed Integrity dell’azienda, e un piccolo gruppo di giornalisti.

Remove

Facebook sta introducendo una nuova sezione in cui gli utenti potranno tenere traccia degli aggiornamenti dedicati agli standard di comunità. Inoltre, la piattaforma sta aggiornando la politica dei gruppi con l’introduzione della funzione “qualità del gruppo“, la quale offrirà una sorta di recensione degli stessi in base ai contenuti che vengono pubblicati al suo interno.

Reduce

Nella fase di riduzione sono molti i provvedimenti nel calderone. L’aggiornamento degli standard di comunità, il check delle fake news con programmi di terze parti ed in 24 lingue e, infine, la riduzione della portata dei gruppi.

L’azienda si è resa conto che sono molti i gruppi in cui regna la disinformazione, ecco perché verranno attivate delle politiche apposite per limitarne la portata. Insomma, il contrario di quello che ci si sarebbe aspettato dai gruppi Facebook per il futuro.

Inform

Per diffondere la corretta informazione, Facebook sta introducendo degli indicatori di attendibilità all’interno del feed. Essi, almeno per il momento, saranno applicati ai contenuti in lingua inglese e spagnola. Come spiegato da Rosen e Lyons:

Gli indicatori di attendibilità sono divulgazioni standardizzate e create su aggregatori di notizie. Essi forniranno chiarezza sull’etica di una news e altre informazioni come correttezza ed accuratezza.

Altri aggiornamenti in previsione

  • Aggiunta di ulteriori informazioni alla scheda Qualità pagina Facebook;
  • Consentire alle persone di rimuovere i loro post e commenti da un gruppo Facebook;
  • Combattere le imitazioni portando il Badge verificato anche su Messenger;
  • Maggiore controllo su Facebook Messenger all’interno delle conversazioni;
  • Prevenzione della disinformazione anche sull’app di messaggistica istantanea Messenger.

 

Facebook presenta la sezione dedicata ai tributi sui profili in memoria

Gli account commemorativi, ovvero dedicati ad una persona deceduta, esistono dal 2015. Al giorno d’oggi sono circa 30 milioni le persone che li utilizzano per ricordare amici, familiari o perfino celebrità.

Come spiegato da Sheryl Sandberg, COO di Facebook, da oggi verrà introdotta una nuova scheda “tributo” in cui amici e familiari potranno condividere i propri messaggi, preservando così la timeline originale.

account commemorativi Facebook

Il tutto potrà essere moderato dalla persona selezionata per la gestione del profilo post-mortem. A tratti inquietante, questa nuova funzionalità ci fa comprendere come stiano cambiando anche i modi di ricordare chi, oggi, non è più con noi.

 

LinkedIn aggiunge le reactions

Non siamo certo sorpresi da questa novità ma, finalmente, LinkedIn ha annunciato l’introduzione delle sue reactions: cinque nuovi modi per reagire ai contenuti visibili nel feed. Oltre al solito “Like”, gli utenti possono utilizzare anche reazioni come “Celebrate”, “Love”, “Insightful” e “Curious”.

Le reactions sono state molto apprezzate su Facebook, in quanto permettono di reagire ed esprimersi meglio con pulsanti diversi dal classico pollice in su. Ecco perché LinkedIn non poteva esimersi dall’aggiunta delle reactions: in considerazione della sua battaglia per conquistare i giovani, questo è un piccolo passo per convincerli ad utilizzare la piattaforma per esprimersi al meglio.

Le reactions sono in fase di rilascio a livello globale. Presto disponibili per iOS, Android e web in tutto il mondo.

 

Pinterest lancia nuove funzionalità per aiutare gli inserzionisti a generare maggiori conversioni

Chi utilizza Pinterest, in genere, è alla ricerca di ispirazioni per eventuali acquisti. Per questo motivo, la piattaforma ha deciso di implementare le funzionalità dedicate alla generazione di conversioni.

I nuovi strumenti introdotti saranno l’obiettivo di conversione ed i video promossi per la generazione di acquisto (o lead). Quindi non più solo clic, ma anche la possibilità di settare le ADS per verificare conversioni, iscrizioni o contatti.

I Pin promossi con tale obiettivo raggiungeranno quelle persone che sono più propense a prendere una decisione sulla piattaforma, senza ulteriori passaggi da parte degli inserzionisti. Pinterest afferma che la nuova ottimizzazione di conversione è in grado di offrire più traffico, maggiori lead ed un incremento delle vendite all’interno degli shop online.

Le nuove funzionalità sono già disponibili per tutti gli account aziendali Pinterest.

 

Articoli da leggere

  • Stufa di “combattere contro l’algoritmo social”, l’azienda Lush UK ha deciso di chiudere i propri account aziendali. Da sempre precursore delle mode, non si capisce se questa sia l’ennesima geniale mossa di marketing o se sia un modo per tirarsi la zappa sui piedi da soli. Certo è che, per un’azienda di questo calibro e con un target che va dai Millennials alla Generazione Z, non esserci potrebbe risultare un autogoal clamoroso. Ai posteri l’ardua sentenza, ma intanto una piccola analisi a cura de Il Sole 24 ore.
  • Cosa vogliono gli italiani su Instagram? Una classifica a cura di Digitalic dimostra quali gli account più cercati dagli italiani. Uno strano dipinto di un’Italia che utilizza la piattaforma come una TV.
Summary
Facebook cambia l'ADS Manager: Weekly Marketing Recap del 19 aprile
Article Name
Facebook cambia l'ADS Manager: Weekly Marketing Recap del 19 aprile
Description
Facebook cambia l'interfaccia di ADS Manager (e pensa anche al Business Manager). Intanto, la stessa piattaforma continua a combattere i contenuti vietati e disinformativi ed aggiunge una nuova opzione per i profili commemorativi. Dal fronte altre piattaforme troviamo una grande novità in casa LinkedIn con l'aggiunta delle reactions e Pinterest, intanto, lancia due nuove funzionalità per migliorare le conversioni.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo