Instagram lancia i video più lunghi di 15 secondi nelle Stories, Facebook introduce le Foto 3D e Google ha “insegnato” ad un suo algoritmo a riconoscere il cancro al seno

 

Le notizie della settimana di ambito Digital Marketing, Social Media Marketing e non solo, con notizie da Instagram, Facebook, YouTube e Google.

 

Instagram Stories più lunghe di 15 secondi

È in fase di implementazione un aggiornamento che renderà felici tutti gli amanti delle Instagram Stories (circa 300 milioni di utenti, secondo i dati ufficiali). Questa nuova funzione, che verrà introdotta gradualmente per tutti, permetterà di creare video più lunghi di 15 secondi.

Attenzione: questo non significa che vedremo delle Instagram Stories di 5 o 10 minuti, bensì, l’applicazione taglierà i video in segmenti, in maniera completamente automatica. In sostanza, sarà sufficiente registrare la Stories come già facciamo oggi, ma senza nessun limite temporale perché Instagram si occuperà della fase di segmentazione, cosa che attualmente è possibile fare solo con app di terze parti.

Questo aggiornamento non è ancora disponibile per tutti i dispositivi e nemmeno per tutti i Paesi.

 

Facebook lancia Foto 3D

Il giorno 11 ottobre, Facebook ha annunciato l’implementazione di Foto 3D, funzionalità che permetterà di donare profondità e movimento alle foto postate sulla piattaforma.

Facebook foto 3d weekly marketing recap

Per la condivisione di Foto 3D sarà sufficiente scattare una fotografia in modalità verticale (utilizzando uno smartphone compatibile) e condividerla come post. Gli utenti potranno scorrere, eseguire panoramiche ed inclinazioni per visionare l’immagine in modalità tridimensionale.

L’effetto 3D è dato dai sistemi di AI di Facebook, che in pratica, riescono a distinguere il soggetto in primo piano dallo sfondo, operando sulla prospettiva e fornendo all’utente la possibilità di apprezzare la tridimensionalità della fotografia.

Per il momento, si potranno postare foto 3D solo se scattate da iPhone 7 Plus e superiori con un’esclusione del mondo Android. Questa restrizione esiste perché lo scatto deve necessariamente essere catturato da una fotocamera a due sensori, in grado di acquisire diverse angolazioni della stessa scena. Solo in questo caso specifico, Facebook potrà elaborare l’immagine per fornire l’effetto 3D.

Se le limitazioni relative ai dispositivi compatibili allo scatto sono molte, al contrario, le foto 3D in Facebook potranno essere visualizzate dalla maggior parte dei dispositivi in uso ad oggi. Ad ogni modo, per postare questa tipologia di immagini bisognerà attendere il rilascio dell’opzione per il proprio profilo, ma secondo quanto indicato nel post ufficiale di Facebook 360, essa sarà disponibile per tutti già dalle prossime settimane.

 

YouTube cambia il suo modo di misurare l’engagement nelle campagne Smart Bidding

YouTube ha annunciato una modifica nei criteri di misurazione di TrueView, gli annunci video della piattaforma. Per gli inserzionisti ci saranno delle modifiche di cui tenere conto nel momento dell’analisi dei dati:

  • la piattaforma comincerà a misurare l’engagement di un annuncio TrueView a partire dai 10 secondi in avanti e non più a 30;
  • le conversioni verranno conteggiate se un utente intraprende un’azione entro 3 giorni dalla visione di un annuncio;
  • per gli utenti che fanno clic su un annuncio, YouTube attribuirà comunque la conversione in base alle impostazioni inserite.

Questo cambiamento, secondo YouTube, sarà fondamentale per ottenere target e rapporti più aggiornati.

Pinterest introduce nuove modalità di shopping nella piattaforma

Pinterest si sta verticalizzando per divenire la nuova piattaforma dello shopping, cercando quindi di rubare il primato ad Instagram. Con il rilascio della nuova funzionalità, infatti, i pin di prodotto mostreranno il prezzo corrente dell’articolo e la disponibilità aggiornata in real time.

Pinterest shopping weekly marketing recap

Gli utenti potranno scoprire i nuovi prodotti caricati nella sezione dedicata ai consigli per gli acquisti, precisamente in Style e Home.

Quello che rende Pinterest diverso da Instagram è l’unicità degli articoli presenti nella piattaforma, per questo motivo ci si sta evolvendo verso un social network più verticalizzato sull’e-commerce rispetto a quanto non lo sia attualmente.

 

Google ha insegnato ad un suo algoritmo a riconoscere il cancro al seno

Questa notizia ha ben poco a che vedere con il mondo digital marketing, ma è certamente un grande passo verso il futuro. I ricercatori di Mountain View hanno sviluppato un nuovissimo strumento in grado di individuare il cancro al seno in fase avanzata, con una precisione nettamente superiore rispetto a quella attuale.

L’algoritmo, che prende il nome di Lymph Node Assistant (LYNA), può riconoscere le caratteristiche tumorali utilizzando due serie di vetrini patologici, individuando le metastasi in diverse condizioni.

Il risultato ottenuto da questo studio è stato certamente importante: il sistema di intelligenza artificiale ideato da Google è stato in grado di distinguere le cellule tumorali da quelle sane nel 99% dei casi, anche in presenza di metastasi così piccole da non essere individuate dall’occhio umano. LYNA, ovviamente, non può e non deve essere visto come un’alternativa all’essere umano, bensì come un passo verso la collaborazione tra uomo ed intelligenza artificiale nella cura del cancro.

L’algoritmo è stato settato sulla base di dati forniti da numerosi istituti specializzati in cure tumorali. Per il momento, come anticipato poco sopra, l’abilità di LYNA è stata testata solo in fase avanzata della malattia. L’obiettivo, certamente ambizioso, è quello di poter generare un algoritmo evoluto ed un sistema di AI in grado di prevenire la malattia e diagnosticarla precocemente, anche nel caso di altre forme di cancro.

 

Articoli da leggere

  • Una nuova ricerca a cura del Content Marketing Institute dimostra che le aziende B2B che mettono davanti le esigenze dei propri potenziali clienti, sono quelle che hanno più successo. Un articolo molto utile per comprendere come muoversi nel mercato attuale, attraverso l’utilizzo dei contenuti.
  • IGTV, nonostante le grandi premesse, si sta rivelando un flop. Un’interessante analisi a cura di TechCrunch.

 


Iscriviti alla nostra Newsletter:

Ti manderemo il nostro recap settimanale ogni lunedì

Il titolare del trattamento dei dati personali è Leevia S.r.l. ai sensi della presente Informativa privacy.

Voglio ricevere la Newsletter di Leevia S.r.l., a mezzo e-mail, anche mediante profilazione, come specificatamente indicato nell’Informativa privacy. Accetto i termini d'uso, incluso l'utilizzo dei cookie.

Summary
Facebook lancia le Foto 3D per alcuni dispositivi
Article Name
Facebook lancia le Foto 3D per alcuni dispositivi
Description
Weekly Marketing Recap del 19 ottobre: Instagram introduce i video più lunghi di 15 secondi nelle Stories, Facebook introduce le Foto 3D, YouTube modifica le impostazione degli ADS, Pinterest si verticalizza sullo shopping e Google ha "insegnato" ad un suo algoritmo a riconoscere il cancro al seno
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo