Questa settimana tutti i riflettori sono puntati su Libra: la nuova criptovaluta di casa Facebook dalle grandi ambizioni. Weekly Marketing Recap del 21 giugno

 

Facebook, nei giorni scorsi, ha annunciato Libra: la nuova criptovaluta che, entro il 2020, potrebbe dare filo da torcere ai ben più famosi Bitcoin. Ma poiché Facebook è un calderone fumante di novità, non si ferma di certo qui. Nella settimana appena trascorsa, l’azienda ha effettuato un aggiornamento sui fattori che determinano un alto ranking di commenti sotto ai post.  Diverse novità anche in casa LinkedIn, Google e Pinterest.

 

Libra: la nuova criptovaluta di Facebook

Facebook, pochi giorni fa, ha svelato il suo nuovo asso nella manica: Libra. La nuova criptovaluta sarà ufficialmente lanciata nella prima metà del 2020 e sarà gestita dalla Libra Association, organizzazione indipendente e non-profit con sede a Ginevra, in Svizzera, che raduna un totale di 28 partner aderenti al progetto.

La criptovaluta di casa Facebook, tecnologicamente simile ai Bitcoin, servirà a molteplici scopi quali, per esempio, il pagamento di una corsa su Uber o dell’abbonamento Premium su Spotify, ma anche l’invio di denaro a parenti e / o amici.

L’introduzione di Libra, almeno per chi segue le vicende legate all’evoluzione dell’ecosistema Facebook, non è nemmeno un evento poi così inaspettato. Già nel 2018 erano trapelate alcune indiscrezioni relative a Libra, mentre nel mese di febbraio dello stesso anno era stata avviata la sperimentazione di WhatsApp Pay, funzione dedicata solo al mercato indiano. Poi ancora “The Future is Private“, il claim della conferenza F8 di questo 2019, in cui Zuckerberg ha presentato la sua nuova visione per il quale il futuro dell’ecosistema sarà nelle chat private Messenger, WhatsApp e Instagram e, in ultimo, il testing della funzionalità checkout on-platform, nello specifico rivolta ad Instagram.

Questi sono tutti chiari segnali che Facebook si sta evolvendo, e non più in qualità di semplice social network, ma come strumento indispensabile per la vita quotidiana di ognuno di noi.

Cinque cose da sapere su Libra

Banalmente si può pensare che Libra sarà la nuova criptomoneta che andrà a sostituire i Bitcoin ma, nella realtà, non è esattamente così. Di seguito alcune cose da sapere:

  1. Libra è diversa dalle altre criptovalute in circolazione, di solito decentralizzate. Essa opererà sotto la responsabilità di 28 aziende partner, tra cui Uber, Spotify ed Ebay, incaricate di garantire che le transazioni avvengano in tutta sicurezza per gli utenti;
  2. Non ci sono dubbi sul fatto che Facebook abbia in programma di rendere disponibile Libra nel maggior numero di Paesi possibile. Ad ogni modo, l’interesse è certamente di andare a toccare tutti coloro che non hanno adeguato accesso all’infrastruttra finanziaria. La nuova criptovaluta sarà sicuramente lanciata prima in Europa e negli Stati Uniti, per poi arrivare a toccare una base globale;
  3. Gli utenti potranno acquistare Libra sia con criptomonete esistenti (tra cui Bitcoin), sia attraverso valute statali;
  4. Libra applicherà la verifica dell’identità su tutti i nuovi account aperti. Questo proteggerà utenti e rivenditori dalle possibilità di frode e sarà in completa conformità alle norme anti-riciclaggio presenti in molti dei Paesi in cui Facebook intende introdurre la propria criptovaluta;
  5. L’obiettivo di Facebook è quello di lanciare la sua blockchain entro la prima metà del 2020. Ma oltre questo, l’azienda non ha ancora rilasciato alcuna comunicazione relativa tempistiche in cui la piattaforma sarà disponibile per gli utenti.

 

Facebook aggiorna i fattori che determinano il posizionamento dei commenti dei post

Oltre a classificare i post nel News Feed, Facebook classifica anche i commenti sui post per mostrare quelli più pertinenti, promuovendo così conversazioni significative. Questa settimana, però, l’azienda ha aggiornato i fattori di ranking utili a migliorare ulteriormente la pertinenza, quindi la qualità dei commenti mostrati e le conversazioni.

Di seguito i nuovi criteri di visualizzazione:

  • Rispetto della policy – Facebook desidera che gli utenti vedano commenti giudicati “sicuri” ed autentici, quindi se un commento viola i suoi standard comunitari verrà rimosso;
  • Cosa le persone vogliono vedere (davvero) nei commenti – Facebook ha recentemente lanciato più sondaggi per comprendere quali tipologie di commenti gli utenti desiderano leggere. Questi avranno la priorità assoluta;
  • Interazioni – Il numero di interazioni come mi piace, reaction o risposte avranno un ruolo cruciale per la pertinenza;

Sulla base di questo, quindi, Facebook inizierà a mostrare i commenti sotto i post pubblici in modo più evidente se questi rispettano le policy ed ottengono interazioni reali. Allo stesso tempo, i contenuti di bassa qualità non verranno visualizzati nella classifica dei commenti più pertinenti.

 

LinkedIn presenta nuovi strumenti per aiutare i candidati a prepararsi ai colloqui di lavoro

La ricerca del lavoro dei sogni è molto impegnativa e la parte considerata più difficile è sempre quella della preparazione al colloquio perfetto. Proprio per questo motivo, LinkedIn ha creato nuovi strumenti per aiutare i candidati a superare al meglio questa fase complessa.

Molto presto saranno disponibili sulla piattaforma dei brevi video per imparare ad affrontare le domande più frequenti ai colloqui di lavoro e solo per i membri Premium sarà disponibile l’accesso a contenuti esclusivi ancor più completi.

Queste risorse verranno presentate nei Paesi di lingua inglese questo mese ma, molto presto, si potrebbero diffondere su base globale. Per verificare la disponibilità sul tuo profilo dovrai accedere a LinkedIn tramite Desktop e controllare la Dashboard del Job Tracker.

 

Google annuncia nuovi formati pubblicitari: Streaming 3D e Live per Display e Video 360

Sembra che il futuro delle ADS Google sarà l’offerta esperienze tramite annunci interattivi. Molte aziende stanno già investendo nel 3D per aiutare i consumatori a migliorare l’esperienza d’interazione con i prodotti, ed ecco che il colosso di Mountain View ne approfitta creando un formato pubblicitario ad hoc: lo Swirl.

Swirl è il formato di visualizzazione immersiva di Google progettato specificatamente per il Web mobile, ora disponibile per Display e Video 360. Gli utenti possono visualizzare un prodotto da ogni angolazione semplicemente ruotando l’oggetto e facendo zoom avanti o indietro.

Tutti i brand che dispongono già di contenuti 3D possono utilizzare questo tipo di ADS. Tutto ciò che dovranno fare è utilizzare il componente 3D / Swirl in Google Web Designer o attraverso Poly, il nuovo editor della piattaforma 3D Google.

Ma le novità in casa Google non si fermano qui. Da poco è stato lanciato il nuovo formato di live streaming in Display e Video 360. Con questa nuova funzionalità, i brand possono pubblicare contenuti di streaming live YouTube direttamente all’interno di annunci display, su schermi e dispositivi diversi. Molto utile per riportare la giusta attenzione su questa tipologia di contenuto.

Sia Swirl che il nuovo formato live streaming sono attualmente disponibili in versione Beta limitata. Le aziende che desiderano saperne di più dovranno contattare il proprio account manager di Display e Video 360.

 

Pinterest presenta la funzionalità “Completa il look”

La ricerca visiva di Pinterest è utile per identificare oggetti specifici nelle immagini di query, in quanto l’obiettivo è quello di fornire risultati di ricerca visivamente simili a quelli che interessano l’utente. Tuttavia, Pinterest sta lavorando su delle modalità di identificazione per restituire componenti visivi che fanno parte di una scena più ampia.

Come spiegato dalla stessa azienda in un recente post, Completa il look è un sistema che sfrutta il ricco contesto scenico per raccomandare risultati visivamente compatibili per i Pin fashion e home decor. Prende in analisi, per esempio, un vestito, la tipologia di corpo, la stagione, l’estetica di una stanza e riporta dei consigli a questi in linea.

pinterest completa il look weekly marketing recap

I risultati mostrati con questa nuova funzione non sono quindi simili, ma esplorano dimensioni alternative di somiglianza stilistica. Essenzialmente, quello di Pinterest è un sistema che può suggerire risultati per completare un look o l’arredamento di una stanza.

 

Articoli da leggere

  • Un nuovo report a cura di Talent Garden ha analizzato l’andamento della parola “innovazione” su Twitter e delle conversazioni ad essa legate. Una buzzword che, ad oggi, ha quasi perso il suo significato originale ma che, nel 2018 e solo in Europa, ha contato più di 850 mila tweet. Non perderti il report completo.
  • Digitale e ristorazione sono due tematiche strettamente collegate, soprattutto in questi ultimi anni. Da questo concept nasce Foorban, la startup innovativa che oggi propone anche un’offerta retail rivolta alle aziende, ampliando il servizio in ottica omnichannel. Ne parla Franz Russo sul suo blog.

 


Iscriviti alla Newsletter ▸
Summary
Libra, la nuova criptovaluta di Facebook: Weekly Marketing Recap del 21 giugno
Article Name
Libra, la nuova criptovaluta di Facebook: Weekly Marketing Recap del 21 giugno
Description
Facebook, nei giorni scorsi, ha annunciato Libra: la nuova criptovaluta che, entro il 2020, potrebbe dare filo da torcere ai ben più famosi Bitcoin. Ma poiché Facebook è un calderone fumante di novità, non si ferma di certo qui. Nella settimana appena trascorsa, l'azienda ha effettuato un aggiornamento sui fattori che determinano un alto ranking di commenti sotto ai post. Diverse novità anche in casa LinkedIn, Google e Pinterest.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo