Instagram testa le Stories ADS back-to-back e amplia la possibilità di creazione di effetti AR a tutti. Weekly marketing recap del 30 agosto

 

Weekly marketing recap del 30 agosto: tutte le news della settimana in campo social e digital. Diverse le novità in casa Instagram, Facebook e LinkedIn. Vediamole insieme nel nostro riassunto degli ultimi sette giorni.

 

Arrivano le Stories ADS back-to-back

Gli annunci Instagram certo non sono pochi, ma nonostante questo la società sta testando un nuovo modo di visualizzare le Stories ADS. Non si tratta quindi di un nuovo posizionamento, ma una piccola percentuale di utenti sta già testando la nuova visualizzazione back-to-back.

In pratica, gli annunci stessi non saranno più suddivisi per singolo inserzionista, ma gli utenti potranno vedere le Stories ADS di due aziende differenti in un’unica tranche. L’obiettivo, come spiegato da un portavoce dell’azienda, è quello di rendere l’esperienza utente più fluida e per questo la fase di test si sta sviluppando su una piccola parte di iscritti.

Ad ogni modo, qualunque sarà il risultato del test, sarà l’esperienza dell’utente a restare prioritaria per Instagram ed il valore per gli inserzionisti sarà secondario.

Il test fa parte dei continui sforzi di Facebook ed Instagram per migliorare l’esperienza pubblicitaria sulle loro piattaforme e per capire il giusto equilibrio tra utenti ed inserzionisti.

Come riferito da un portavoce di Facebook ad AdWeek:

Il carico degli annunci varia in base al modo in cui le persone utilizzano Instagram. Monitoriamo attentamente e costantemente il sentiment delle persone nei confronti degli annunci pubblicati in piattaforma.

 

Threads: la nuova app Instagram per condividere di più

Si sentiva proprio la necessità di una nuova applicazione di messaggistica istantanea (ironicamente parlando) ed ecco che Instagram, per ricoprire questo vuoto immenso, sta testando Threads.

Secondo le indiscrezioni, Threads è stato creato per esser un’app figlia di Instagram che consente una condivisione intima e costante tra amici. L’app incoraggia gli utenti a condividere la propria posizione in modo permanente, la durata della batteria in tempo reale ed offre numerosi strumenti di editing foto e video. A parte le problematiche relative alla privacy, che vedremo come verranno risolte, la domanda è: se ne sentiva davvero il bisogno? E soprattutto: perché ideare una nuova app di instant messaging a pochi mesi dalla chiusura di Direct?

Qualcuno dirà che è l’ennesimo tentativo dell’azienda di “colpire” Snapchat, ma questo lo scopriremo solo se e quando Threads verrà ufficialmente rilasciato.

 

Ora tutti possono creare effetti AR su Instagram

Facebook ha lanciato gli effetti fotografici sulla sua piattaforma nell’aprile 2017, portanto il potere della realtà aumentata nelle mani di tutti gli sviluppatori ed i creators. Successivamente, nell’ottobre 2018, Facebook ha ribattezzato questa possibilità in Spark AR ed ha iniziato ad espandersi anche su Instagram.

Ora, la piattaforma Spark AR di Facebook si sta aprendo a tutti e chiunque potrà iniziare a creare e pubblicare i propri effetti sulla piattaforma del momento, ovvero Instagram. Per iniziare, le parti interessate possono visitare spark.facebook.com ed effettuare il download dell’applicativo Spark AR Studio. Possono poi unirsi al gruppo Facebook della community Spark AR, connettersi con altri creators e lasciarsi ispirare.

facebook spark AR

La galleria effetti

Oltre quanto sopra indicato, Instagram sta introducendo la galleria effetti che include quelli creati da artisti emergenti, rendendo più facile per gli utenti scoprire e testare nuovi filtri AR. Gli utenti possono trovare la nuova feature all’interno della fotocamera della piattaforma.

La crescita di Spark AR

Secondo un recente post di Facebook, oltre 1 miliardo di persone utilizzano effetti e filtri AR creati con Spark e la community cresce di giorno in giorno. Con la potenza di questo strumento, artisti, creators e designer hanno la possibilità di creare filtri personalizzati da condividere con la propria community, implementando così la propria comunicazione social.

 

LinkedIn lancia il nuovo hub Insights & research

Con oltre 645 milioni di membri e 30 milioni di aziende presenti sulla piattaforma, LinkedIn resta ancora un po’ sconosciuto come strumento di social media marketing. Per questo motivo, negli ultimi mesi, è stato portato a termine un nuovo hub di apprendimento denominato Insights & Research, che permette di migliorare le proprie strategie di social media marketing per LinkedIn, compresi degli approfondimenti sui dati del pubblico, i settori ed una panoramica dell’ADS Manager.

In un annuncio della scorsa settimana, Jennifer Brett – Head of North American Insights for Marketing Solutions, ha spiegato le tre categorie di informazioni presenti nella nuova feature:

  • people insights, dov’è possibile scoprire di più sul pubblico della piattaforma a livello aggregato e sfruttare le informazioni per ottenere copertura ed engagement più efficaci;
  • analisi di settore, ove si possono trovare approfondimenti, trend e chiavi di ricerca fondamentali per ideare e sviluppare strategie di marketing ad hoc;
  • informazioni su ADS Manager, ovvero tutto quello che c’è da sapere per comprendere appieno il panorama pubblicitario di LinkedIn da ogni sua angolazione, in modo da poter misurare e massimizzare il risultato delle campagne.

Articoli da leggere

  • Lo slogan che ha reso famoso Facebook in tutto il mondo, “è gratis e lo sarà per sempre”, è andato (finalmente) in pensione. Un cambiamento che sembra piccolo, quasi irrilevante, ma che in realtà nasconde una motivazione molto interessante. La spiega Franz Russo in un suo articolo.
  • Dopo l’annuncio di Libra, la criptomoneta di casa Facebook, anche Telegram ha deciso di lanciare la propria (Gram) che sembra che verrà diffusa dal 31 ottobre 2019. Ne parla The Verge.

 



Iscriviti alla Newsletter ▸

 

Summary
Instagram testa le Stories ADS back-to-back: weekly marketing recap del 30 agosto
Article Name
Instagram testa le Stories ADS back-to-back: weekly marketing recap del 30 agosto
Description
Mentre Instagram testa le Stories ADS back-to-back, per mostrare due inserzioni di seguito, Facebook apre la possibilità di creare filtri AR a tutti coloro che lo desiderano. Inoltre, sempre a Menlo Park si lavora a Threads, una nuova applicazione di messaggistica istantanea che sembra nascere per "fare le scarpe" a Snapchat (sì, ancora). Intanto, LinkedIn lancia un nuovo hub di approfondimento della piattaforma pubblicitaria dedicato agli inserzionisti. Weekly marketing recap del 30 agosto.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo