Il riassunto del mese di gennaio sui social network: gli epic fail ed epic win

Terza puntata della nostra rubrica “Il meglio e il peggio del Social Media Marketing” dove vi presenteremo quelle campagne di Social Media Marketing che secondo il nostro parere sono state molto valide ed altre che sono state il classico buco nell’acqua, tanto da generare una catena di negatività sui social network.

Come al solito inizieremo dai fail, poiché è risaputo che sono più divertenti rispetto ai win.

Epic Fail del mese di gennaio

Durex e le incomprensioni

Di Durex avevamo già parlato in un nostro precedente post dedicato all’analisi della loro pagina Facebook, ma oggi vogliamo mostrarvi un fail evidente.

meglio peggio Social Media Marketing di gennaioPerché è un fail? Semplicemente perché non lancia un messaggio comprensibile agli utenti ed al target della community social. Durex è noto per le campagne social dedicate alla prevenzione sia online che offline, ma questa creatività risulta realmente poco chiara!

Un Facebook post per essere un win e per creare viralità, deve lanciare un messaggio chiaro al proprio bacino di utenti, senza dare adito ad incomprensioni.

Philips e il rasoio che forse non lo era

Philips è uscita in questi giorni con una campagna sui social media che puntava a promuovere il proprio nuovo rasoio.

meglio peggio social media marketing philips

È sicuramente una campagna che cerca di scatenare la curiosità nell’utente. Tuttavia, come verifichiamo immediatamente, il copy per la sponsorizzata è praticamente inesistente. E ciò ha comportato lo scatenarsi nei commenti delle più disparate derisioni, che, per aggravare la posizione del brand, non sono stati assolutamente moderati!

meglio peggio social media marketing philips

“Questo non è un post sponsorizzato”.

Epic Win del mese di gennaio

Amaro Montenegro e #uscitevessicchio

Peppe Vessicchio non dirigerà nessuna delle canzoni in gara al Festival di Sanremo edizione 2017 ed è subito panico sui social network. Il maestro d’orchestra più famoso del nostro Paese non ha mai mancato un Festival dal 2004 e l’idea che quest’anno non sarà sul palco dell’Ariston a dirigere nessuna delle canzoni in gara, ha mobilitato tutti i fan sui social compreso il brand Amaro Montenegro.

meglio peggio social media marketing amaro

Perché senza di lui, Sanremo non è Sanremo. #USCITEVESSICCHIO.

Ecco quindi che la rete si sta scatenando sia su Facebook che su Twitter con #uscitevessicchio, hashtag lanciato proprio da Amaro Montenegro grazie all’immagine che vi abbiamo riportato qui sopra.

Questo Facebook post ha funzionato molto bene per due motivi:

  • Grafica semplice, divertente e di effetto;
  • Lancio di un hashtag correlato a Sanremo2017, che gli utenti possono utilizzare fino al farlo divenire virale.

#Desfronterizate e La Corona contro Trump

Non sempre si deve pensare un contenuto appositamente per i Social per diventare virali. La campagna pubblicitaria di Corona contro Trump e il muro da costruire al confine con il Messico è diventata in breve tempo un manifesto mondiale, con milioni di visualizzazioni da ogni parte del mondo. Lo spot funziona anche sulla rete (nonostante la sua lunghezza) perché è emozionale, “buono” e dalle immagini dal sicuro impatto. E poi c’è anche la CTA finale: l’invito a cliccare sulla pagina Facebook di Corona Messico.

Ecco lo spot:

Concludiamo con un pensiero rivolto a tutti i Social Cosi d’Italia

Davide Licordari da diverso tempo ogni anno pubblica un articolo + infografica sulla giornata tipo dei Social Media Manager italiano. Anche quest’anno è arrivata. Noi ci siamo fatti una risata, Grazie Davide!

meglio peggio social media marketing socialcoso

 


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla Newsletter ▸