Alcuni consigli da cui prendere spunto ed ispirazione per la tua nuova strategia di marketing per il learning

Settembre è il mese dei nuovi inizi, quasi paragonabile a Capodanno per i numerosi buoni propositi fissati. C’è chi al rientro delle vacanze pensa ad iscriversi ad un corso di cucina, chi ad uno di lingue o chi desidera investire in nuovi progetti e desidera formarsi in quel settore specifico nel quale andrà ad operare.

Complice anche la ripresa delle scuole e dei corsi universitari, si tratta di un periodo proficuo per chi lavora nel mondo della formazione.

Allo stesso tempo c’è da sottolineare che il 2020 sarà un anno molto particolare. A causa della recente pandemia da COVID-19, sono molte le aziende che hanno scoperto l’online e hanno trasferito i propri percorsi di apprendimento su piattaforme quali Zoom, Skype, Google Meet e così via dicendo.

Ancora non è chiaro cosa succederà a settembre, ma certo è che sarà necessario emergere all’interno dell’offerta sempre più ampia di corsi online disponibili ad oggi.

Creare un buon percorso formativo non è abbastanza.

Costruire ed attendere che le persone si iscrivano, soprattutto in un clima di concorrenza spietata, si potrebbe tradurre in poche conversioni e alimenterebbe il rischio di vanificare la fatica effettuata.

Ecco perché, se operi nel settore della formazione, hai bisogno più che mai di una strategia ben pianificata e di promuovere il tuo prodotto con l’obiettivo di far sentire coinvolti i tuoi potenziali iscritti, ancor prima che interagiscano con il contenuto proposto.

Per esempio, la comunicazione proattiva dei vantaggi del tuo programma di formazione e la costruzione di un piano marketing dettagliato ti aiuteranno a superare questi ostacoli.

In questo articolo condivideremo con te alcuni suggerimenti per la creazione di una strategia nel settore learning che ti aiuterà a generare un interesse autentico nei confronti dei tuoi percorsi e ad aumentare le iscrizioni.

Promuovi i vantaggi

Alla fine delle vacanze, le persone sono più motivate ad imparare e a provare esperienze nuove. Ecco perché può essere necessario fare appello ai potenziali studenti parlando loro dei benefici che scaturiscono dal frequentare un corso di formazione con la tua azienda.

social media marketing per il settore formazione
Immagine da Babbel

Come vedi, soprattutto sui social media, è vietato creare contenuti noiosi e autocelebrativi. Questo è un esempio di post di Babbel, che spiega (molto ironicamente) quali sono i vantaggi di conoscere lo spagnolo.

Al di là di questo, è bene sapere che le parti interessate desiderano sapere in che modo la formazione li aiuterà nel lavoro o nel proprio quotidiano. Assicurati quindi di rispondere al meglio alle esigenze del tuo target, promuovendo i vantaggi utilizzando un Tono di Voce che invogli le persone ad iscriversi il prima possibile.

Crea delle campagne ad hoc

Promuovere un corso di formazione, soprattutto se si tratta di brand poco conosciuti, non è certo cosa semplice.

Il consiglio pratico che ti diamo è quello di utilizzare il periodo estivo per lavorare sulla brand awareness, creando post ed articoli interessanti per il tuo target di destinazione. In contemporanea, puoi anche decidere di investire su contenuti premium che ti permettano di acquisire lead potenzialmente in target.

Per esempio, se a settembre hai in programma di lanciare un corso di cucina per super inesperti e / o persone poco creative in cucina, puoi pensare di redigere un e-book con 100 ricette facili da preparare in meno di un’ora. L’e-book dovrà essere gratuito e potrà essere scaricabile solo a fronte del rilascio di dati come nome, cognome, indirizzo mail e, eventualmente, numero di telefono.

Per far sì che il tuo contenuto raggiunga le persone giuste dovrai attivare una campagna di Advertising attraverso Google ADS e / o Facebook ADS, così da acquisire lead in target e, successivamente, lavorare su un pubblico lookalike per ampliare il campo di azione.

Pubblico lookalike Facebook

Lancia un contest online

Nel paragrafo precedente abbiamo parlato di lead generation. Anche i contest online sono un’ottima modalità per implementare l’acquisizione di contatti qualificati per un’azienda, l’importante è rispettare con attenzione la normativa per i concorsi a premio.

Nel campo della formazione, per esempio, potresti decidere di lanciare un quiz dedicato all’argomento specifico del corso che desideri promuovere. Il potenziale partecipante la vedrà come una sfida e non esiterà a partecipare, sia per testare le effettive conoscenze e / o capacità, sia per tentare la fortuna e vincere il premio in palio.

In alternativa, puoi decidere di lanciare un contest Coupon. Questo, previa registrazione, genererà un codice sconto che il partecipante può utilizzare sull’acquisto di un corso. Ovviamente, per migliorare la partecipazione da parte della tua community, ti consigliamo di inserire un’estrazione premi finale così da incentivare maggiormente il rilascio dei dati.

Entrambe le strategie sono sicuramente molto interessanti per acquisire contatti qualificati, permettendoti di ampliare la tua community e migliorare il tasso di conversione all’obiettivo.

Incoraggia il passaparola

Il passaparola è uno tra gli strumenti di marketing e pubblicità più preziosi al mondo, ancor di più da quando i social media sono entrati a far parte della vita quotidiana di ognuno di noi. Gli utenti dispongono del cosiddetto potere editoriale diffuso, ovvero la possibilità di esprimere pubblicamente opinioni sugli argomenti più disparati.

Immagine dal web

Meme a parte, i social network sono il luogo ideale per creare interazioni e conversazioni. Puoi decidere di creare una serie di post per stimolare la discussione, l’interesse, le domande, le opinioni e soprattutto le condivisioni da parte dei tuoi utenti, così da garantire che il sentiment resti positivo sull’argomento.

In alternativa puoi anche decidere di attivare una strategia di referral, fornendo un codice sconto a tutti coloro che hanno già partecipato ad uno dei tuoi corsi, magari proponendo una versione più avanzata, e che presenteranno uno o più amici alla tua azienda.

Marketing per il settore formazione: in conclusione

La creazione di una strategia di marketing dedicata e lo sviluppo di un piano editoriale coerente ti aiuteranno sicuramente a migliorare il tuo posizionamento online nel settore della formazione.

Determinando i macro e micro obiettivi, identificando le tue buyer personas, articolando la tua proposta di formazione e scegliendo i giusti canali di comunicazione è possibile aumentare notevolmente il valore aziendale e migliorare il ritorno sull’investimento.


Lavori nel mondo della formazione e vuoi incrementare i tuoi lead? In Leevia possiamo aiutarti a lanciare il tuo primo contest online di successo!

Riassunto
Marketing per il settore formazione: idee utili da cui prendere spunto
Titolo Articolo
Marketing per il settore formazione: idee utili da cui prendere spunto
Descrizione
Settembre è il mese dei nuovi inizi, quasi paragonabile a Capodanno per i numerosi buoni propositi fissati. C'è chi al rientro delle vacanze pensa ad iscriversi ad un corso di cucina, chi ad uno di lingue o chi desidera investire in nuovi progetti e desidera formarsi in quel settore specifico nel quale andrà ad operare. Il periodo estivo può essere utilizzato con successo per gettare le basi di una strategia solida per promuovere nuovi corsi online. Ecco perché abbiamo deciso di scrivere una breve guida al marketing per il settore formazione.
Autore
Editore
Leevia
Logo Editore