Google è ancora nei guai con l’Antitrust europeo, Instagram rilancia il live stream con una nuova funzione, Snapchat inserisce la mappa per trovare gli Snap

 

Google, Instagram, Snapchat, ma anche Netflix fra le aziende di cui parliamo questa settimana nella nostra consueta Weekly del lunedì, bentrovati!

Google è nei guai con l’Antitrust europea

Secondo una fonte del New York Times, l’Antitrust europea avrebbe messo sotto accusa Google in quanto privilegerebbe, nei risultati della ricerca, quelli collegati ai propri servizi e store online rispetto a quelli della concorrenza.

Per il momento non vi sono state dichiarazioni ufficiali in proposito né da parte dell’azienda né dalla CommissioneUE, tuttavia, nel caso l’accusa si concretizzasse, Google sarebbe costretta a rivedere il proprio algoritmo per privilegiare gli store e i servizi, come le mappe per esempio, della concorrenza rispetto ai propri.

Nel frattempo però parte il nuovo servizio Google For Jobs

La compagnia sta iniziando ad offrire la possibilità di inserire gli annunci in modo che compaiono direttamente nella SERP della ricerca, attraverso alcuni strumenti per i developer che hanno facoltà quindi di “marcare” i proprio annunci sul proprio sito in modo che vengano visti e rilevati da Google.

weekly marketing recap 26 giugno goo

L’annuncio di lavoro così formattato avrà una posizione preminente nella ricerca, mostrandosi con il logo dell’azienda, review e i dettagli, si aprirà quindi su una pagina con le indicazioni generali dell’annuncio, per rimandare poi al sito aziendale. Si potrà inoltre targetizzare meglio a chi far vedere l’annuncio, potendolo limitare per esempio geograficamente, in modo da avere application solo da persone realmente interessate.

Instagram continua a lavorare sulle Storie

Non sembra proprio finire il lavoro di rifinitura di Instagram sulle Storie. Ricordiamo che la settimana scorsa è stata data la possibilità a più profili di poter accedere alla funzione per inserire i link (limitatamente ai profili con più di 10.000 follower per il momento). Ora Instagram sta testando anche l’interesse da parte dei propri utenti di poter tenere pubblicato un proprio live stream su Storie per 24 ore.

Fino ad ora infatti il massimo consentito riguardo ai live stream realizzati attraverso Instagram, a differenza di quelli Facebook, è di poterli scaricare e salvare sul proprio telefono, senza alcuna possibilità di tenerli sul social network (se non ricaricando il video come semplice post), ora invece al termine del live stream la nuova opzione permette di tenere il video all’interno delle Storie per 24 ore.

weekly marketing recap 26 giugno insta

Interessante la “svolta ad U” operata in questo caso da Instagram, i cui live stream nascevano proprio come insta-video non ri-guardabili, che li differenziavano da quelli di Facebook.

Arriva Snap Map!

Anche Snapchat è al lavoro sulla propria applicazione, con l’obiettivo di rendere l’esperienza utente più facile, soprattutto nello scoprire nuovi Snap, una delle criticità più sentite dall’utenza. Snap Map va in questa direzione, inserendo (alla maniera di Snapchat, quindi in modo cartoonesco e divertente) gli snap dei propri amici, delle celebrità e di chi decide di rilasciare il proprio Snap al mondo, su una mappa.weekly marketing recap 26 giugno snap

Attraverso questa funzione si potrà inoltre anche condividere la propria posizione con altre persone (che possono essere scelte, quindi non a tutti gli amici indifferentemente). Per accedere alla funzione, alla maniera tipica di Snapchat, si accede alla camera e poi facendo lo zoom-out con le dita comparirà la mappa.

Netflix lancia le storie interattive

Il colosso dello streaming video americano sperimenta una nuova tipologia di prodotti visivi, questa volta con target i più giovani, che possono, un po’ come i game-book, decidere attraverso dei bivi nella narrazione, come la storia andrà a finire.

I format rilasciati per il momento sono solo due, dei cartoni animati. I bambini possono operare la scelta attraverso il tasto sul telecomando (destra-sinistra) oppure cliccando l’opzione sul dispositivo mobile. Senz’altro un esperimento interessante, che forse potrà riguardare anche format per adulti in futuro.

Articoli da leggere

Voi lo fate il content audit? No? Forse dovreste iniziare a persaci seriamente, in modo da capire subito cosa funziona (o non funziona) della vostra strategia di content marketing. Come farlo? Potete partire da questo articolo di Content Marketing Istitute

Non più solo content marketing classico, ma content marketing interattivo. Contenuti quindi che presuppongono un’azione dell’utente, questa la nuova frontiera da affrontare. Un bell’articolo di Maria Pia De Marzio su WebInFermento

Come scrivere un titolo che funziona? Si può sempre imparare dai migliori! Buzzfeed, in questo caso: 30 titoli che funzionano di Buzzfeed e cosa possiamo imparare da loro.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!


Summary
Weekly Marketing Recap del 26 giugno
Article Name
Weekly Marketing Recap del 26 giugno
Description
Weekly Marketing Recap del 26 giugno: Google è ancora alle prese con l'Antitrust europea, Instagram cerca di rilanciare i live stream e Snapchat scopre la mappa. Netflix si dà all'interattività
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo