Google fa sparire Adwords, Snapchat si lancia sui giochi e Instagram presenta la videochat (a 4)

 

Anche questo venerdì vediamo le notizie più interessanti per il Social Media Marketing e il Digital Marketing. Pronti?

Google cancella Adwords (solo il nome però)

Google ha deciso di che era il momento di re-brandizzare tutti i propri strumenti che permettono di creare ads all’interno del proprio network. In questo modo Adwords, dopo 18 anni gloriosi anni, sparisce, per venire sostituito da Google Ads. Il nuovo brand cancella sopratutto il termine “words”, in quanto non è più adatto a descrivere la nuova vasta gamma di possibilità di pubblicizzazione che nel tempo Google ha inserito, al di là del semplice ads testuale. Viene inoltre introdotto Google Marketing Platform, una suite al cui interno troveranno posto DoubleClick e Analytics 360, quindi una suite in grado di pianificare e analizzare gli sforzi in ambito marketing.

weekly marketing recap 29 giu ads

Anche DoubleClick For Publishers e DoubleClick Ad Exchange si uniscono in un nuovo brand: Google Ad Manager. Google sottolinea che tutti i re-brand non cambieranno in ogni caso la modalità di funzionamento dei prodotti e sono sostanzialmente solo orientati a riordinare l’offerta ads dell’azienda.

Snapchat pronta a rilasciare la propria piattaforma per giochi

Secondo alcuni rumors Snapchat starebbe preparando lo sbarco in grande stile nel settore videogiochi. Infatti il social network punterebbe ai videogiochi per fare in modo che gli utenti restino (e soprattutto interagiscano) all’interno della propria piattaforma. Snapchat avrebbe già inserito nel progetto alcune software house per la creazione dei primi titoli da rilasciare. Ricordiamo che solo qualche settimana fa sul Social è stato introdotto Snappables, dei nuovi filtri che in sostanza si comportano come piccoli giochi in AR.

Facebook inserisce una nuova vista per la Pagina Profilo

Quanti di voi guardano la propria Pagina Profilo di Facebook? Se all’inizio la Pagina Profilo era il punto da cui partire una volta entrati sul Social Network, nonché unico modo per interagire gli altri utenti (un po’ come era MySpace), con l’entrata in scena del Feed i Profili hanno man mano perso importanza e ora la maggior parte del tempo che viene speso sul Social Network viene trascorso sul Feed.Tuttavia sembra che Facebook non abbia perso interesse alla Pagina Profilo e in settimana ha rilasciato una nuova Vista, che fa passare la raccolta dei propri post dalla classica lista ad un formato “a griglia”, molto simile ad Instagram, per dire la verità.

weekly marketing recap 29 giu ads

La funzione si trova poco sotto il campo per condividere un nuovo post e trasforma la raccolta dei propri aggiornamenti in questo modo:

weekly marketing recap 29 giu fb2

L’Instagrammizzazione di Facebook è cominciata?

Instagram rilascia la videochat

Dopo averla presentata all’F8, nei giorni scorsi Instagram ha rilasciato la nuova funzione di videochat, per il momento limitata fino a 4 persone.

La nuova feature è inserita all’interno di Direct, l’app di messaggistica che da qualche mese è stata separata da Instagram. Interessante la possibilità di continuare a vedere il feed mentre si sta videochiamando. Sempre in settimana, e questo può essere potenzialmente più interessante per i marketers, è stata lanciata l’opzione per poter porre domande all’interno delle Storie.

weekly marketing recap 29 giu insta1

Atraverso uno sticker si può quindi inserire sopra una Storia una domanda, cui i propri follower possono rispondere in modo aperto. Non ci risulta al momento che la nuova feature sia arrivata a tutti, quindi occhi aperti!

E dopo Instagram TV, ecco Oculus TV

La notizia più importante della scorsa settimana è stato senz’altro il rilascio di Instagram TV, la nuova app dedicata ai video “lunghi” in formato verticale. Questa settimana un’altra TV della galassia Facebook è stata rilasciata: Oculus TV. Se la notizia non ha lo stesso clamore di IGTV, è comunque una notizia importante: nel nuovo “hub” infatti gli utenti di Oculus Go potranno trovare tutta una serie di video e contenuti da poter guardare direttamente attraverso il proprio visore VR. Inoltre tramite l’app si potrà anche vedere contenuti di servizi di streaming da poter sottoscrivere, come Hulu o Showtime.

Amazon toglie l’opzione CPM Ads

Amazon ha notificato agli aderenti al proprio programma Associates che l’opzione di advertising CPM Ads scomparirà a partire dal prossimo 30 settembre. Gli ultimi pagamenti saranno accreditati il prossimo 30 novembre e la possibilità di vedere i report invece verrà tolta a fine dicembre. L’opzione CPM Ads era stata attivata nel 2014 ed era pensata per un target di piccoli web publisher, che potevano così inserire nei propri siti dei banner con una revenue basata sulle impression.

weekly marketing recap 29 giu ama

Sembra quindi che Amazon stia spostando i propri sforzi nel campo advertising (dove è ancora un competitor piuttosto modesto rispetto a Google) sull’opzione Unified Ad Marketplace, a cui però si può accedere solo su invito.

Articoli da leggere

Forse ci si presta troppa poca attenzione, ma la pagina “contattaci” è fondamentale: deve essere semplice ma allo stesso tempo incentivare l’utente alla compilazione. Come farla? Sul blog di Hubspot ben 14 idee.

Problemi con il content marketing? Poche visite e, soprattutto, poche vendite? Sul blog di Razorsocial una lista di 13 punti per verificare cosa potete migliorare!

 


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Il titolare del trattamento dei dati personali è Leevia S.r.l. ai sensi della presente Informativa privacy.

Voglio ricevere la Newsletter di Leevia S.r.l., a mezzo e-mail, anche mediante profilazione, come specificatamente indicato nell’Informativa privacy. Accetto i termini d'uso, incluso l'utilizzo dei cookie.


Summary
Google fa sparire il brand Adwords
Article Name
Google fa sparire il brand Adwords
Description
Weekly Marketing Recap del 29 giugno: il brand Adwords sparisce ma il servizio resta, re-brandizzato Google Ads. Snapchat si dà ai giochi e Instagram invece punta sul video, con la videochat di gruppo (a 4 per ora)...
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo