Facebook reintroduce la copertura stimata delle Custom Audience e lancia nuove modalità di monetizzazione dedicate ai Creators. Weekly marketing recap del 12 luglio

 

Una settimana carica di notizie con diverse novità in casa Facebook ed Instagram, ma anche Pinterest. Tutte le news della settimana nella nostra Weekly marketing recap del 12 luglio.

 

Torna la copertura stimata per i segmenti di pubblico personalizzati

Nel 2018, i ricercatori della Northwestern University hanno riscontrato un importante bug nei segmenti di pubblico personalizzati Facebook, il quale avrebbe potuto consentire ai potenziali inserzionisti di dedurre diversi attributi di targeting relativi alle persone facenti parte della propria Custom audience. Per questo motivo, lo scorso marzo, Facebook ha annunciato di aver rimosso le stime di copertura per tutte le tipologie di pubblico personalizzato.

In un update del 2 luglio 2019, Facebook ha spiegato che sta lavorando per ripristinare la copertura stimata dopo che ha lavorato diverso tempo, fianco a fianco con diversi ricercatori, per migliorare la sicurezza della piattaforma.

Il post spiega che Facebook si è concentrato su tre aree chiave per lavorare sulla correzione di eventuali abusi: privacy, protezione e nuove restrizioni d’uso. Queste ultime includono dei limiti di frequenza al numero di segmenti di pubblico e all’utilizzo delle API, comunque pensati in misura di prevenzione senza alcuna incidenza per gli inserzionisti.

Questa notizia è sicuramente interessante in quanto dimostra che il programma Bug Bounty funziona bene, soprattutto per quanto riguarda l’area dedicata all’ADV. Molti inserzionisti saranno sicuramente felici di sapere che potranno a breve ottenere delle stime preventive sulla copertura del pubblico personalizzato, in modo da gestire al meglio le campagne, l’offerta ed il buget.

 

Facebook lancia nuovi modalità di monetizzazione per i creators

Oltre alle nuove opportunità derivanti dalle entrate pubblicitarie, Facebook sta introducendo delle nuove modalità di monetizzazione date dal coinvolgimento di altri utenti della piattaforma.

Nella pratica ci sarà una maggiore scelta per quanto riguarda il posizionamento degli annunci, grazie alle opzioni pre-roll e image ADS che non andranno ad interrompere il contenuto video visualizzato dagli utenti. Ad oggi, infatti, i creators non hanno la possibilità di scegliere dove inserire gli annunci mostrati su Watch e Facebook effettua questa “scelta” automaticamente grazie ai suoi sistemi algoritmici di AI.

Tra le nuove opportunità di guadagno è stata annunciata anche la possibilità di offrire delle sottoscrizioni in abbonamento ai gruppi. Questo consentirà ai sostenitori di interagire tra di loro, e con il proprietario del gruppo, in uno spazio privato.

Inoltre, i creators che trasmettono contenuti video game possono ora ottenere nuove entrate da un’iniziativa chiamata Facebook Stars, la quale prende spunto dai “bit” presenti su Twitch.

Facebook Stars Weekly marketing recapIl funzionamento è molto semplice: gli utenti possono acquistare delle stelle virtuali ed inviarle al creator durante gli streaming live. Lo streamer guadagnerà in base al numero di stelle ricevute, il che è sicuramente un grande vantaggio.

Infine ci saranno degli aggiornamenti dedicati anche su Creator Studio, quali:

  • panoramica di monetizzazione per visualizzare e gestire tutti i prodotti;
  • integrazione con Instagram ed IGTV;
  • informazioni sul pubblico e sulla fidelizzazione per approfondire gli analytics dedicati ai dati demografici, ai comportamenti di visualizzazione, agli interessi e molto altro.

 

Instagram lancia una nuova feature anti-bullismo

Il bullismo su Instagram è una vera e propria realtà, ecco perché l’azienda è sempre alla ricerca di nuove soluzioni per proteggere i propri utenti.

Proprio in questi giorni è stato comunicata una nuova feature anti-bullismo, la quale permetterà agli utenti di creare uno shadowban su determinate persone. La nuova funzione nasconderà i commenti giudicati fastidiosi a tutti tranne che all’autore stesso, il che eviterebbe qualsiasi potenziale escalation di rabbia data da un blocco o dalla rimozione manuale dei commenti, e potrà essere attivata semplicemente cliccando sul contenuto molesto.

shadowban InstagramInstagram ha inoltre annunciato una nuova funzione basata sulla tecnologia AI che contrassegnerà automaticamente i commenti offensivi e darà l’opportunità agli autori, quindi agli haters, di ripensarci prima di pubblicare.

 

Un nuovo studio dimostra che gli influencer Instagram stanno subendo un duro calo di engagement

Uno studio a cura di Trust Insights aveva già dimostrato, nel mese di giugno, di come sia calato l’engagement organico per tutti i post presenti su Instagram. Secondo ulteriori dati condivisi da Mobile Marketer, per conto della società di analisi InfluencerDB, i tassi di coinvolgimento per i post sponsorizzati ed organici sono prossimi ai minimi storici.

L’engagement viene misurato confrontando il numero medio di Mi piace su ciascun post Instagram con il numero di follower dell’account. Lo studio dimostra che l’engagement per i post in partnership con le aziende era del 2,4% nel primo trimestre 2019, decisamente in calo rispetto al 4% di tre anni fa.

Analizzando lo stesso periodo temporale è emerso che l’engagement dei post organici è sceso dal 4,5% all’1,9%. Secondo quanto emerso, questo calo riguarda tutte le categorie di influencer a prescindere dal loro settore di appartenenza, ma i più colpiti sono beauty, fashion, food, lifestyle, fitness e travel.

Lo studio ha rilevato che l’engagement rate per i travel influencer si è praticamente dimezzato: dall’8% nel 2018 al 4,5% nel 2019. Le partnership ottengono più coinvolgimento rispetto ai post organici, ma comunque parliamo al momento di una saturazione del sistema.

Instagram è particolarmente saturo soprattutto per il settore moda, che rappresenta il 25% di tutti i post sponsorizzati. L’industria alimentare ricopre il 12% di tutti gli sponsored post, bellezza il 7% ed il travel arriva al 5%.

Il report suggerisce che i marketer potrebbero vedere un miglior coinvolgimento con i post sponsorizzati pubblicati da nano-influencer. Seppur di portata minore, i nano-influencer hanno follower altamente in target con conseguenti maggiori possibilità di successo.

 

Pinterest lancia una suite di nuovi strumenti video

Pinterest sta mettendo a punto un nuovo set di strumenti per aiutare le aziende a rispondere alla crescente domanda di contenuti video. Secondo i dati diffusi dalla stessa piattaforma, le ricerche di video ispirazionali sono aumentate del 31% rispetto all’anno scorso.

Per aiutare i profili Pinterest Business a soddisfare questa nuova esigenza degli utenti, l’azienda sta introducendo nuove funzionalità che includono:

  • uploader migliorato per caricare video senza problemi;
  • una board apposita dedicata ai video;
  • analisi utili ad ottenere informazioni dettagliate sul rendimento dei video nel tempo;
  • programmazione dei pin per pianificare la pubblicazione dei contenuti video in anticipo.

Gli aggiornamenti sono disponibili solo per gli account Pinterest Business in tutti i Paesi di lingua inglese e verranno implementati per i creators di tutto il mondo il prima possibile.

 

Articoli da leggere

  • Un nuovo update Robots.txt Noindex cambierà un po’ le cose nel mondo della SEO. L’articolo a cura di Deep Crawl spiega tutto quello che c’è da sapere in merito;
  • AIDA, PAS, AAPPA e chi più ne ha più ne metta. Possono sembrare degli acronimi senza significato, a meno che tu non faccia il copywriter e allora è obbligatorio per te conoscerli. Un articolo di My Social Web spiega le sette formule di copywriting da utilizzare per la scrittura dei tuoi testi migliori.

 


Iscriviti alla Newsletter ▸
Summary
Weekly Marketing Recap del 12 luglio: le novità digital della settimana
Article Name
Weekly Marketing Recap del 12 luglio: le novità digital della settimana
Description
Una settimana carica di notizie con diverse novità in casa Facebook, con la reintroduzione della copertura stimata sulle Custom Audience e le nuove opportunità di monetizzazione per i creators, ed Instagram, con la feature anti-bullismo e qualche studio che spiega il calo della reach dei post organici. Nuovi strumenti video anche per Pinterest. Tutte le news della settimana nella nostra Weekly marketing recap del 12 luglio.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo