Condividi

Gli elementi immancabili per creare landing page che convertano (davvero) i tuoi utenti

Creare una landing page efficace non è certo semplice, in quanto richiede una discreta dose di lavoro e una particolare attenzione nei confronti delle esigenze dei tuoi utenti / clienti. Devi dare loro ciò che desiderano e questo significa andare ben oltre la semplice progettazione di qualcosa che sembra adatto all’obiettivo, andando molto vicino al concetto di perfezione.

Quindi quali sono gli elementi fondamentali per creare una landing page efficace? Continua a leggere per scoprirlo.

Che cos’è una landing page

Lo scopo di una landing page efficace è quello di aumentare il tasso di conversione per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing e / o di crescita aziendale. Questa può essere la tua home page o un’altra pagina all’interno del tuo sito Web, ma anche una completamente autonoma creata per una campagna pubblicitaria.

generatore di coupon landing page

Ogni landing page, in generale, ha l’obiettivo di informare e fungere da gateway per compiere una o più azioni specifiche. Non a caso, molto spesso, queste pagine di destinazione vengono promosse tramite Google ADS, Facebook ADS e altri servizi simili, con il fine di targetizzare pubblico potenzialmente interessato e che potrebbe compiere l’azione di conversione.

I vantaggi di una landing page efficace

Prima di comprendere come creare una landing page che sia realmente efficace per il proprio target, vediamo insieme quali sono i vantaggi di crearne una.

Migliora la SEO

Seo Leevia

Le pagine di destinazione sono create per rispondere a domande specifiche degli utenti in target. Se, in un primo momento, la promozione avviene soprattutto tramite inserzioni pubblicitarie, con il passare del tempo è possibile che la landing page si posizioni in organico, migliorando così la SEO del dominio.

Promozione di prodotti e vendita più celere

Una landing page, generalmente, si concentra su una promozione di prodotti e / o servizi. Vive al di fuori del tuo sito Web ed esiste esclusivamente per trasmettere messaggi specifici.

Quindi, se ben strutturata, una pagina di atterraggio può portare ad una conversione molto più elevata rispetto ad un sito Web tradizionale (comunque fondamentale).

Rende il processo di acquisto più efficiente

Una landing page ad alta conversione funge semplicemente da portale per spostare i visitatori lungo il tuo funnel di vendita.

Cliccando sulla tua Call to Action, gli utenti possono accedere molto più facilmente a quella che è la promozione o il servizio da te comunicato.

Come creare una landing page che converta davvero: gli elementi immancabili

Prima ancora di iniziare a mettere insieme gli elementi necessari alla costruzione della tua landing page, devi determinare qual è il suo obiettivo specifico.

Stai cercando di accrescere la tua mailing list? Desideri promuovere un nuovo prodotto? Vuoi offrire uno sconto per migliorare le vendite?

Una volta individuato lo scopo della tua pagina di destinazione, devi concentrarti sul messaggio da comunicare. In che modo la tua offerta può risolvere il problema di qualcuno?

Se hai trovato la giusta risposta a questa domanda, puoi procedere con la ricerca delle parole chiave necessarie per redigere i testi in ottica SEO e, successivamente, per creare gli annunci Google ADS.

Ora hai il tuo obiettivo, il messaggio che desideri comunicare e le tue keyword. Sei pronto per iniziare a pensare agli elementi da includere nella tua landing page: un form, una Call to Action e magari un video di presentazione o le recensioni dei tuoi clienti.

Tutte le landing page efficaci hanno alcuni elementi comuni. Diamo un’occhiata a ciascuno di essi nel dettaglio.

Una headline coinvolgente

Il titolo è l’elemento da cui tutto comincia. Da qui scaturiscono l’interesse, l’attenzione e la comprensione da parte dell’utente.

La headline è quell’elemento che convince il visitatore a soffermarsi per scoprire qual è la tua offerta. Ecco le caratteristiche che dovrebbe avere:

  • attirare l’attenzione del lettore;
  • raccontare al lettore qual è il prodotto o servizio offerto;
  • essere breve, non più di 15 parole.

Ora che abbiamo stabilito le regole per una headline di successo, vediamo alcuni esempi concreti.

landing page ux

Questa è una landing page di InVision, un tool molto popolare di progettazione UX. La sua headline è dolce, breve e arriva direttamente al punto.

picture marketing landing page

In questo esempio, invece, troviamo un titolo meno smart. Non sempre è necessario affidarsi a creatività e giochi di parole per la creazione di headline che convertano. Infatti, possiamo dire che il titolo di questa landing page è efficace perché identifica esattamente le caratteristiche del servizio.

Sottotitoli efficaci ed esplicativi

L’elemento successivo necessario a creare una landing page che converta è il sottotitolo. Se la headline cattura l’utente, il subhead deve farlo restare sulla pagina Web. Ecco le caratteristiche di cui dovresti tenere conto:

  • normalmente, il sottotitolo è posizionato direttamente sotto il titolo principale;
  • deve contenere qualche elemento persuasivo;
  • può essere più dettagliato rispetto alla headline.

Per esempio, dai un’occhiata alla homepage di Slack:

slack home page

Non dimenticare le immagini

Il contenuto visivo è un componente essenziale delle landing page che funzionano.

Il cervello umano, infatti, elabora le immagini 60.000 volte più velocemente rispetto al semplice testo. Questo significa che i visitatori saranno immediatamente attratti dalle immagini presenti sulla tua pagina di destinazione.

Quindi, quando selezioni e posizioni le tue immagini, ricorda di:

  • controllare la dimensione delle stesse, affinché non siano sgranate o troppo pesanti;
  • verificare che vi sia una effettiva pertinenza con il prodotto e / o servizio offerto;
  • attirare l’attenzione del visitatore;
  • caricare solo immagini di altissima qualità.

Su una landing page non c’è posto per le foto di stock. Focalizzati sul tuo obiettivo e cerca di spingere il tuo utente alla conversione.

Concentrati sul problema (e offri la soluzione)

Una landing page efficace crea dei problemi e li risolve. Se riesci ad indurre i tuoi utenti a pensare a quello specifico problema, inconsciamente si metteranno alla ricerca di una soluzione e avranno più possibilità di convertire.

Ma come si applica, in pratica? Ecco alcuni suggerimenti:

  • indica ciò che è possibile perdere e non solo quel che si potrebbe guadagnare. Secondo la teoria dell’avversione alla perdita, è più facile provare dolore quando si perde qualcosa, che piacere nel momento in cui si ottiene la medesima. In altre parole, è bello guadagnare 50 euro, ma il dolore che proviamo nel perderlo è due volte più intenso del piacere che abbiamo sentito ottenendo la stessa somma;
  • prendi in considerazone l’implementazione di riferimenti ai problemi nelle testimonianze dei tuoi clienti, così da fornire la soluzione;
  • assicurati di alleviare davvero il problema.

In sostanza, per avere successo devi illustrare la difficoltà che il tuo lettore potrebbe incontrare.

Call to Action potente

Per creare una landing page ad alto tasso di conversione, la Call to Action è l’elemento più importante di tutti. È ciò che trasforma i visitatori in clienti.

Non è facile scrivere delle chiamate all’azione che siano davvero efficaci. Siamo sommersi di CtA, per questo ti consigliamo di uscire fuori dagli schemi e pensare in maniera completamente originale, sempreché il tuo pubblico, la tua offerta e il tuo Tone of Voice lo permettano.

Ovviamente, non sempre questa è la soluzione giusta. Ecco perché esistono gli A/B test: per aiutarti a trovare la strada migliore per la tua azienda.

In questo post di Valentina Falcinelli, founder di Pennamontata, troverai alcuni esempi di Call to Action molto originali:

In conclusione

Una landing page ad alto tasso di conversione è il luogo in cui tutti i tuoi sforzi si realizzano. Qui i tuoi utenti faranno clic, acquisteranno e ti permetteranno di rientrare dell’investimento.

Quindi non sbagliare! E ricorda di testare prima di andare definitivamente online con la tua campagna di marketing.


Vuoi restare sempre aggiornato sul mondo del digital marketing?

Riassunto
Come creare una landing page che converta: gli elementi immancabili
Titolo Articolo
Come creare una landing page che converta: gli elementi immancabili
Descrizione
Creare una landing page efficace non è certo semplice, in quanto richiede una discreta dose di lavoro e una particolare attenzione nei confronti delle esigenze dei tuoi utenti / clienti. Scopri quali sono gli elementi immancabili per pagine Web ad alto tasso di conversione.
Autore
Editore
Leevia
Logo Editore
Condividi