Condividi

Come comunicare un concorso a premi e perché è necessario farlo

In Italia, i contest online e offline sono soggetti ad una normativa molto specifica, ovvero quella espressa all’interno del d.P.R. 430/2001.

Proprio all’interno del decreto, articolo 10 – comma 1, troviamo indicato quanto segue:

I soggetti che intendono svolgere un concorso a premio ne danno comunicazione, prima dell’inizio, al Ministero delle attività produttive mediante compilazione e trasmissione di apposito modulo, dallo stesso predisposto […]. Se il concorso è effettuato da due o più soggetti, la comunicazione è presentata da uno solo di essi o da uno dei soggetti di cui all’articolo 5, comma 3.

Ma cosa significa esattamente?

Vediamo di seguito come comunicare un concorso a premi al MiSE per essere in regola con la normativa italiana.

Comunicare un concorso a premi: significato

Quando si parla di comunicare un concorso a premi al Ministero dello Sviluppo Economico, si intende la procedura che il soggetto promotore dovrà svolgere prima dell’inizio di un qualsiasi contest, sia esso online o tradizionale. Detto in parole ancora più semplici, tale operazione non serve altro che ad “avvisare” il MiSE dell’intenzione di un’azienda di lanciare una manifestazione a premio.

Chi può effettuare la comunicazione

La comunicazione di inizio svolgimento concorso, secondo il d.P.R. 430 del 2001, è a carico del soggetto promotore. È altresì possibile delegare un altro soggetto per svolgere la pratica e tutte le altre operazioni burocratiche, il quale prende il nome di soggetto delegato.

Il soggetto delegato, quindi, può farsi carico della creazione e l’invio di tutti i documenti richiesti dal MiSE, così che il soggetto promotore si possa concentrare semplicemente sulla creatività del contest. Di norma, per lo svolgimento delle pratiche burocratiche viene nominata un’agenzia di promozione o uno studio legale specializzato. Anche noi di Leevia, tra i nostri servizi, offriamo la possibilità di occuparci di tutta la burocrazia per conto del soggetto promotore.

Come comunicare un concorso a premi al Ministero dello Sviluppo Economico

Secondo il Ministero dello Sviluppo Economico, entro 15 giorni di calendario (escluso quello di partenza del concorso), il soggetto promotore, o quello delegato, ha l’obbligo di compilare il modulo CO/1 nelle sezioni che vanno da A ad M allegando diversi documenti.

Regolamento del concorso

Il regolamento viene sempre predisposto prima dell’avvio di una qualsiasi manifestazione a premi e deve indicare soggetto promotore, eventuale soggetto delegato, durata, ambito territoriale, modalità di svolgimento e natura del concorso, valore indicativo dei premi messi in palio, termine della consegna e i dati delle Onlus alle quali devolvere i premi non assegnati.

In caso di modifiche al regolamento è necessario effettuare comunicazione al Ministero il giorno stesso, mentre per cambiamenti sostanziali almeno 15 giorni prima dell’entrata in vigore degli stessi.

Dichiarazione sostitutiva di atto notorio

Qualora il concorso sia di tipo Instant Win, ovvero con rinvenimento immediato dei premi messi in palio dal concorso, il soggetto promotore deve certificare la conformità del sistema tramite dichiarazione sostitutiva di atto notorio, la quale dovrà essere allegata alla comunicazione di inizio svolgimento da inviare al MiSE.

Ricevuta di versamento della cauzione

A garanzia dei premi promessi, è sempre richiesto il versamento di una cauzione pari al 100% del valore del montepremi.

Il beneficiario è il Ministero dello Sviluppo Economico e il deposito può essere effettuato tramite denaro o titoli di Stato presso la Tesoreria provinciale dello Stato, oppure mediante fidejussione bancaria o assicurativa.

La cauzione viene svincolata trascorsi 180 giorni dalla data di trasmissione del verbale di chiusura concorso al Ministero dello Sviluppo Economico, previa verifica del regolare svolgimento del concorso.

Solo se non vengono attestate irregolarità la cauzione verrà svincolata per intero, mentre, in caso di violazioni nella consegna dei premi, il Ministero può determinarne l’incameramento totale o parziale.

La procedura da svolgere

Come già detto, la comunicazione di inizio svolgimento va trasmessa al Ministero dello Sviluppo Economico. Dal 25 gennaio 2011, l’inoltro può essere effettuato solo tramite servizio telematico Prema online, attivo su impresainungiorno.gov.it.

Cosa fare dopo la comunicazione

Trascorse le tempistiche tecniche dalla comunicazione, il concorso può partire.

È importante però sapere che per la fase di assegnazione dei premi, al termine del contest, è necessario richiedere l’intervento di un notaio oppure di un funzionario della Camera di Commercio territorialmente competente per la redazione dei verbali di assegnazione e chiusura concorso.

Il soggetto promotore, o soggetto delegato se nominato, dovrà poi trasmettere tramite il servizio Prema online anche i verbali di chiusura, così che il MiSE possa verificare la conformità e procedere con lo svincolo della cauzione.


Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti ogni lunedì?

Riassunto
Come comunicare un concorso a premi al MiSE
Titolo Articolo
Come comunicare un concorso a premi al MiSE
Descrizione
Tutto quello che dovresti sapere su come comunicare un concorso a premi al MiSE. Chi può farlo e la procedura necessaria.
Autore
Editore
Leevia
Logo Editore
Condividi