Come e perchè le infografiche raccontano una storia

Abbiamo già parlato di come possiamo creare una storia partendo dalle immagini, ma molto spesso non è così semplice, le aziende devono infatti comunicare una mole molto alta di dati e numeri: il modo migliore per farlo è utilizzare delle infografiche.

I numeri, come sappiamo dalle elementari, non sono simpatici a molti e di solito non sono certo il primo elemento che possa venire in mente quando vogliamo raccontare la nostra storia: gli obiettivi raggiunti, i traguardi superati, insomma, raccontare la nostra storia per immagini ed emozioni.

Tuttavia l’utilizzo dei numeri o di dati può essere molto interessante per raccontarci, o per raccontare il problema che vogliamo risolvere, a patto di utilizzarli bene e dando loro il risalto che meritano.

Le foto e le immagini sono il contenuto che più attira l’attenzione sui social network, dobbiamo quindi usare a nostro vantaggio questo fattore, sapendo che su Facebook, ad esempio, abbiamo in media circa 8 secondi per attirare l’attenzione verso un nostro contenuto.

Come fare quindi a presentare dati e numeri in modo da essere facilmente fruibili e piacevoli per l’occhio della nostra audience? La risposta è con una infografica.

Come realizzare una infografica che funzioni

Le infografiche hanno un vantaggio rispetto alle foto: possiamo dire molto di più e raccontare molto di più di noi o rispetto ad un tema a noi caro. Vediamo qualche piccolo accorgimento da ricordare una volta che abbiamo deciso di provare a realizzare una infografica.

Il punto principale è raccontare una storia specifica, attraverso grafici numeri, e raccontarla in modo che non solo il nostro lettore ne sia attratto, ma che soprattutto sia così interessante da poi condividerla sui Social Network.

Ecco possibili idee per una infografica legata al vostro brand:

  1. Individuare un problema, esaminarlo, e proporre quindi le soluzioni;
  2. La vostra storia in una infografica, per passaggi chiave e tappe importanti;
  3. Numeri divertenti e curiosi riguardo il vostro business di competenza;
  4. Non temete la lunghezza (ma non esagerate!), una infografica ben realizzata può anche avere essere lunga, ma solo se l’argomento può mantenere l’attenzione, altrimenti, tagliate!

Ecco ad esempio una infografica che racconta Linkedin:

infografica - storytelling, LinkedIn

Linkedin punta tutto sui numeri per raccontare il suo caso di successo

 

Ecco, invece, una infografica simpatica realizzata per promuovere un film:

infografiche e storytelling - Die hard

Come raccontare la storia di un franchise di successo in un infografica? Die Hard ce lo insegna!

Ma quali sono invece gli errori più comuni da evitare assolutamente?

  1. No agli errori nella visualizzazione dei dati;
  2. Noad una grafica poco intuitiva e che non c’entra nulla con la storia;
  3. No alle troppe informazioni.

In generale, è bene non sovraccaricare le nostre infografiche con troppi dati e troppi grafici, rischiamo di avere troppa confusione, disperdere il messaggio e far scappare il nostro lettore.

Pronti a realizzare la vostra prima infografica da condividere sui Social? Date un’occhiata a questo nostro articolo dove vi consigliamo alcuni tool gratuiti e facili da utilizzare per realizzare infografiche in pochi minuti!