Facebook contro le fake news, Youtube si rifà il look, Google vi aiuta a trovare parcheggio e WhatsApp apre alle aziende…

 

Bentrovati al nostro settimanale recap sulle news più interessanti riguardo il Social Media Marketing e il Digital Marketing!

Facebook “banna” le pagine di fake news dalla possibilità di creare ADS

Facebook sembra avere finalmente capito il ruolo centrale che ha sulla diffusione delle notizie e sul contributo che potrà dare al giornalismo nel prossimo futuro e, proprio a seguito dell’annuncio della scorsa settimana relativo agli Instant Article, questa settimana dal quartier generale hanno voluto invece rimarcare come le pagine che producono e diffondono “bufale” non siano ben accette e non saranno più in grado di comprare ADS sulla piattaforma, in quanto sono arrivati a fare questa incredibile scoperta:

Molte Pagine che rilanciano fake news sono motivate dal ritorno economico (non l’avremmo mai detto NDR), postando falsità che portano le persone a visitare i loro siti, che sono solitamente soprattutto ads.

L’idea di Facebook è quindi eliminare la possibilità per queste pagine di poter lucrare sulle fake news, evitando che, una volta che il loro reach sarà tagliato dall’algoritmo, possano comunque poter raggiungere gli utenti del Social con gli ADS.

Su Facebook arriva il retargeting per gli esercizi commerciali

Ormai da diverso tempo il Social Network cerca di invogliare gli esercizi commerciali locali a creare sponsorizzate sulla piattaforma, ma il problema principale è far capire quanto una inserzione sul social possa portare effettivamente ad un aumento delle vendite nel negozio. Come insomma poter verificare che il singolo acquirente sia arrivato in negozio tramite l’uso di Facebook?

Nel tentativo di coprire questa esigenza Facebook ha intrapreso diverse possibilità per il retargeting, fra cui il poter caricare una lista di mail (che vengono rilasciate dagli utenti al negoziante) in modo da verificare il match con il profilo Facebook.

Sembra che ora Facebook sia riuscito a triangolare meglio la posizione dei propri utenti e sia in grado di retargettizzare i consumatori senza altre informazioni da parte del negoziante.

weekly marketing recap 4 settembre fb

Sotto l’opzione “Custom Audience” è comparsa infatti una nuova opzione che sembra permettere di “mirare” agli utenti di Facebook che già sono stati nel negozio.

Google Maps ti aiuta a trovare parcheggio

Una funzione che probabilmente in molti attendevano da tempo: Google ha aggiunto nella propria app la possibilità di trovare i parcheggi più vicini al luogo in cui ci si sta dirigendo, attraverso un pulsante apposito “find parking”.

weekly marketing recap 4 settembre gmaps

In pratica l’app segnala non i parcheggi liberi ma le strutture dove è probabile che si possa trovare un posto. La funzione è attiva per ora solo in 25 città USA e solo per Android. Insomma per l’Italia dovremo aspettare ancora un po’.

Google ci riprova con la realtà aumentata

L’azienda produttrice del più usato sistema operativo mobile al mondo, Android, ha lanciato in settimana il suo secondo esperimento sulla realtà aumentata, spinta da quello che sta facendo Apple nello stesso settore. Se infatti Google si può intestare di essere arrivata per prima a sperimentare su questa nuova tecnologia, grazie al progetto “Tango” è stata Apple, con il suo ARKit (e il rilascio in beta del nuovo iOS, che renderà la realtà aumentata disponibile per tutti gli iPhone) a fare in modo che gli sviluppatori iniziassero veramente a provare a costruire delle nuove app, grazie alla facilità d’uso del kit di sviluppo e alla promessa di avere a disposizione immediatamente milioni di telefoni che possono utilizzarla.

weekly marketing recap 4 settembre arcode

Google ha quindi rilasciato ARCore, un SDK che permetterà di creare app Android in grado di funzionare subito per molti degli smartphone già in commercio.

Instagram espande le possibilità di utilizzo (ma intanto viene hackerato)

Alcune piccole ma importanti novità da Instagram. Innanzitutto l’app ha dato la possibilità di creare album fotografici anche con foto in un formato diverso dal “classico” quadrato, si potrà quindi ora avere album con foto in formato landscape o portrait. Inoltre le Storie, che, ricordiamo, stanno ottenendo un successo enorme fra gli utenti di questo social, sono ora visibili anche da desktop e si potranno presto caricare anche da browser web. Inoltre sono state aggiornati gli insights (per ora solo per alcuni tester però), in modo da avere più parametri di riferimento e soprattuto con dati che restano visibili anche dopo le 24 ore.

Nel frattempo nella giornata di giovedì scorso il social network ha dichiarato pubblicamente di essere stato hackerato e che alcune informazioni sensibili di alcuni utenti verificati (e quindi particolarmente importanti) sono state rubate.


Si parla di email e numeri di telefono di alcune celebrità.

Su WhatsApp arrivano gli utenti business verificati

WhatsApp punta deciso a voler monetizzare la sua enorme user base e inizia a testare la possibilità per le aziende di mandare messaggi attraverso degli account business verificati. Le aziende verificate avranno un badge di color verde accanto al nome e le chat che l’utente scambia con questi account avranno uno sfondo di color giallo. 

weekly marketing recap 4 settembre wha

Se non si desidera essere contattati da un’azienda, c’è comunque la possibilità di bloccarla.

YouTube cambia logo e aggiunge diverse funzionalità pensate per il mobile

YouTube cambia per la prima volta nella sua storia in modo significativo il suo logo, rendendolo più semplice e più vicino al design degli altri brand Google e in contemporanea aggiunge alcune funzioni, come una miglior supporto per i video girati in verticale, che si adatteranno alla finestra e non avranno più le bande nere ai lati e il supporto su mobile della funzione di modifica della velocità di riproduzione dei video.

weekly marketing recap 4 settembre you

Articoli da leggere

Quali sono le caratteristiche che rendono vincente un video su Facebook? WebInFermento riprende una ricerca di Buzzsumo per darci una mano!

LinkedIn per il mercato B2B è un ottima piattaforma, come fare quindi per migliorare l’engagement dei nostri post? Qualche consiglio di Social Media Examiner (fra cui mettere like al proprio post, già!)

Il Tagliaerbe ci invita a restare sempre ben aperti al nuovo che avanza (perché può essere fonte di guadagno!)

Abbiamo parlato di YouTube: su Search Engine Land alcune tecniche su come poter balzare ai primi posti nella ricerca sul portale.

Tempi duri per il settore retail: senza contare la grandissima concorrenza degli store online ora sembra che i brand stessi siano il concorrente più temibile per i negozi. Secondo una recente ricerca, infatti, sembra che i giovani siano più portati ad acquistare online dal brand piuttosto che da un negozio di fiducia.

Una nuova modalità di fruire dei contenuti? Google sta sperimentando con Condé Nast (editore di alcune delle riviste più lette al mondo come Vogue e Vanity Fair) nuove modalità per proporre i contenuti attraverso l’home speaker di Google “Google Home”.

Gli smartphone hanno distrutto una generazione? Un lungo ma molto interessante articolo su il Post (che riprende un articolo dell’Atlantic) per uscire da alcuni cliché.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!


Summary
Weekly Marketing Recap del 4 settembre: Facebook contro le pagine di Fake News
Article Name
Weekly Marketing Recap del 4 settembre: Facebook contro le pagine di Fake News
Description
Weekly Marketing Recap del 4 settembre: Facebook non vuole soldi dalle pagine di fake news, Youtube si rifà il look e Google ti aiuta a trovare parcheggio
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo