Facebook lancia il nuovo News Feed e la nuova versione di Messenger, Skype si accorda con PayPal e Google ritocca la ricerca per immagini

Settimana di grandi novità soprattutto dalle parti di Facebook, ma anche Microsoft e Google non sono rimaste a guardare, le ultime novità della settimana riguardo il Social Media Marketing e il Digital Marketing!

Facebook aggiorna (di nuovo) l’algoritmo del News Feed

Per la felicità di tutti i Social Media Manager là fuori: Facebook ha rilasciato un nuovo aggiornamento del News Feed, questa volta però indirizzato specificamente sulla qualità dei link che vengono postati. Verranno infatti privilegiati da oggi in poi i link che si aprono più velocemente su mobile e verrà dato a questi link la priorità all’interno dell’ordine del News Feed. Quindi, cari SMM, è il caso che parliate con il responsabile del vostro sito, per verificare che sia responsive e soprattutto ben ottimizzato per il mobile!

Le Storie su Facebook possono essere rese pubbliche (e si potranno vedere da desktop)

Le Storie su Instagram sono state un successo clamoroso, la controparte su WhatsApp anche, a quanto pare, (sebbene nessuno se lo aspettasse) mentre invece tardano a prendere piede su Facebook e Messenger. La società di Zuckerberg ha deciso quindi di apportare delle correzioni per cercare di renderle popolari anche su questi altri due social, dando la possibilità di renderle pubbliche e sperimentando la visualizzazione delle stesse da desktop.

weekly marketing recap 7 agosto fb1

immagine da Techcrunch

Non è detto che questo basterà, ma potrebbe essere un motivo in più per creare dei nuovi contenuti, soprattutto da parte delle Pagine, per aumentare l’engagement con gli utenti.

Facebook rilascia la versione 2.1 della piattaforma Messenger con nuove CTA e il pagamento interno

Due anni fa il Social Network decise di puntare molto sulla costruzione del Social parallelo Messenger, che diventava quindi da semplice chat a vera e propria piattaforma per lo sviluppo di nuove soluzioni per le aziende. La scorsa settimana Facebook ha rilasciato la versione 2.1 della piattaforma , che dà la possibilità agli sviluppatori di poter far pagare gli utenti direttamente dall’app

weekly marketing recap 7 ago fb2

e inserendo la possibilità di cambiare la CTA del bottone “Messenger” sulle Pagine (ed estendendola anche al desktop).

weekly marketing recap 7 ago fb3

Due novità decisamente interessanti per tutte le aziende che vogliono far concludere l’esperienza d’acquisto all’utente nel più breve tempo possibile (senza che ci sia quindi la possibilità di ripensamenti).

Anche su Skype si potranno mandare pagamenti attraverso PayPal

Per chi ha la memoria abbastanza lunga da ricordarsi che un tempo c’erano altre super-potenze nella rete oltre a Facebook e Google, l’accordo non deve sembrare così fantasioso: infatti sia Skype che PayPal per un certo periodo sono state entrambe sotto l’allora capiente ombrello di eBay, brand ora in declino, uscito dai riflettori sotto i colpi di Amazon. Nel frattempo Skype è stata comprata da Microsoft e PayPal è stata scorporata nel 2015, diventando una società autonoma. Ora le due società, tramite MS, sono tornate a cooperare insieme e grazie alla nuova versione di Skype tutti gli utenti potranno mandare una somma di denaro ai loro contatti tramite proprio PayPal.

weekly marketing recap 7 agosto fb4

Il sistema funziona in ricezione indipendentemente dalla versione di Skype, e se l’utente non ha un account PayPal viene invitato a crearne uno per ricevere il denaro.

Apple fa un mezzo disastro e divulga gran parte delle novità del prossimo iPhone

Per la società che tiene di più alla segretezza dei propri piani quello che è successo in settimana è stato veramente un disastro: è stato infatti reso pubblico il codice firmware del nuovo HomePod (il nuovo speaker intelligente di Apple, che sarà disponibile da fine anno) senza però aver prima oscurato il riferimento nel codice al nuovo modello di iPhone, che è ovviamente già presente nel sistema operativo iOS che verrà montato su tutti i prodotti futuri. Durante tutta la settimana quindi sono uscite a pioggia tutta una serie di informazioni che i programmatori stanno decifrando in base alle operazioni disponibili dal sistema operativo, fra i quali la forma del nuovo iPhone, in bella evidenza fra le immagini che identificano i vari modelli di smartphone, e altre caratteristiche che finora erano solo state “chiacchierate”: riconoscimento facciale per lo sblocco, una “smart camera” e la sua risoluzione (che pare sarà di 4k).

weekly marketing recap 7 agosto appl

È probabile che, mano a mano che i programmatori passino in rassegna il firmware, nuovi dettagli continuino ad uscire. Tuttavia per le conferme definitive (stiamo pur sempre parlando di release beta, che quindi potrebbero essere state stralciate dalla versione definitiva prima di andare in produzione) si dovrà attendere l’annuale evento di presentazione dei nuovi modelli, a settembre.

Google aggiorna su Android la ricerca per immagini

Google continua a sperimentare sulla propria ricerca. Questa volta la novità riguarda la “ricerca per immagini”. Spaventata probabilmente dalle nuove feature presenti in Pinterest, che da Social sta assumendo sempre più caratteristiche anche di inusuale “motore di ricerca” l’azienda ha aggiornato la propria ricerca per immagini su Android, inserendo un badge a comparsa che compare cliccando sull’immagine, e che dà nuove informazioni sull’immagine stessa. Il video realizzato da wersm.com:


Ricordiamo che la funzione per ora è presente solo su Android.

L’intelligenza artificiale di Facebook: cosa è successo davvero

In settimana sono uscite news piuttosto allarmate di un esperimento che si è concluso malamente nei laboratori di Facebook, che ha visto protagonisti due bot che stavano “parlando” fra di loro. Pare infatti che le due intelligenze artificiali, che avevano il compito di parlarsi e interagire fra di loro, abbiano ad un certo punto iniziato a parlare in un “codice” fatto di ripetizioni di vocaboli senza alcun senso nella normale lingua inglese, ma in modo più efficiente per loro, che senza dover sottostare alla grammatica e alla costruzione delle frasi, potevano “intendersi” più velocemente. L’esperimento è stato chiuso e le due AI sono state riprogrammate per essere “costrette” ad usare l’inglese.

Questo per il semplice motivo che quello che Facebook voleva ottenere era avere delle AI che meglio potessero intendere e dialogare con degli esseri umani e quindi quello che stavano facendo non era di nessun aiuto.

Molta stampa ha invece ripreso l’evento indicando la pericolosità di due AI che comunicano fra loro senza che l’uomo le capisca, e quindi scrivendo che l’esperimento fosse stato chiuso a causa della possibilità che potessero andare “fuori controllo umano”. Ovviamente la cosa non era minimamente possibile, e siamo ancora ben lungi da avere delle AI che possano ragionare da sole e “inventare” un modo per parlarsi senza farsi capire dagli umani, ma l’esperimento risulta comunque interessante perché pone la questione sulla non efficienza di usare un linguaggio verbale “umano” per far parlare fra loro due macchine, che potrebbero invece “capirsi” molto più efficacemente con altri strumenti. Pensiamo a tutti gli oggetti “smart” che abbiamo in casa che devono comunicare fra loro!

Articoli da leggere

Noi ve lo diciamo da un po’, ma se vi servono altre conferme, questa ricerca condotta da Content Marketing Institute sottolinea che la propensione all’acquisto dell’utente dipende in modo diretto dalla qualità dei contenuti che lo stesso utente trova online sull’azienda. Creare quindi una buona strategia di content marketing è fondamentale.

Google presenta sul suo blog alcuni funzioni sperimentali della nuova Search Console!

Il Tagliaerbe è piuttosto scettico sul fatto che gli influencer cambieranno il loro modo di agire dopo la lettera dell’AGCOM di cui vi avevamo parlato la scorsa settimana.

Su WebInFermento l’analisi della recente ricerca di Facebook sulla correlazione fra emozioni e video, perché il video sui Social è una tipologia di contenuto sempre più importante.

 

Il Weekly Recap si concede un po’ di vacanza, ci si ritrova il 28 agosto!


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!


Summary
Weekly Marketing Recap del 7 agosto: Facebook aggiorna il news feed contro i link lenti
Article Name
Weekly Marketing Recap del 7 agosto: Facebook aggiorna il news feed contro i link lenti
Description
Weekly Marketing Recap del 7 agosto: Facebook aggiorna il news feed contro i link lenti, Skype si accorda con PayPal e Google aggiorna la ricerca per immagini
Author