Un’altra settimana ricca di novità dal mondo digital è appena trascorsa. Scopri di più nella nostra Weekly marketing recap

La scorsa settimana, i Big del mondo digital non hanno dormito nemmeno un minuto e sono riusciti a tirare fuori dal loro cilindro diverse novità interessanti. Facebook lancia Messenger App per desktop, YouTube lavora ad un competitor di TikTok e Spotify Kids arriva anche in altri Paesi, dopo il suo lancio in Irlanda nell’ottobre del 2019.

Questo e molto altro nella nostra Weekly marketing recap del 6 aprile.

Arriva Facebook Messenger per desktop

Facebook Inc. è sempre al passo con i tempi e in un momento storico in cui la tecnologia è diventato l’unico modo per restare in contatto con i propri cari, ecco che arriva Messenger per desktop.

Ora, con Facebook Messenger per MacOS e Windows, tutte le funzionalità dell’app mobile arrivano su desktop, comprese le videochiamate di gruppo illimitate e gratuite. Ma non è tutto, ecco le feature che prevede Messenger per desktop:

  • multitasking – puoi entrare ed uscire dall’app mentre fai altre cose con il tuo PC e le chat restano comunque facilmente accessibili;
  • facile da collegare – non è necessario conoscere l’email o il numero di telefono di qualcuno perché si tratta di conversare con i tuoi amici di Facebook;
  • controllo sulle notifiche – puoi ricevere le notifiche per i nuovi messaggi oppure scegliere di disattivare l’audio e posticipare gli alert;
  • sincronizzazione – le chat si sincronizzano su desktop e mobile. Questo significa che non perderai mai una chiamata o un messaggio, indipendentemente dal dispositivo che stai utilizzando.

In pratica, tutto ciò che ami di Messenger sarà portato su uno schermo più grande, inclusa la modalità dark e la possibilità di utilizzare GIF all’interno delle conversazioni.

Messenger Desktop

Messenger comes to the big screen. Messenger desktop for MacOS and Windows is here. bit.ly/MessengerDesktop

Gepostet von Messenger am Donnerstag, 2. April 2020

L’app è già disponibile per il download, sia dal Microsoft Store che dal Mac App Store.

Facebook aggiorna la pubblicazione video con playlist, serie e altre funzionalità collettive

Facebook ha deciso di rendere più flessibile la pubblicazione di video sulla piattaforma e di offrire ai creator nuovi modi per postare, organizzare i contenuti e stimolare l’utente alla scoperta.

I primi due, ovvero l’aggiornamento delle playlist e la funzione “serie”, rendono più semplice la pubblicazione, consentendo alle Pagine Business di caricare e gestire i propri contenuti in blocco.

Facebook nuove feature video

Oltre quanto sopra descritto, Facebook ha deciso di lanciare alcune azioni collettive che consentono alle Pagine di ottimizzare il flusso di pubblicazione. Questo può essere fatto caricando più video contemporaneamente oppure intraprendendo determinate azioni su più video insieme.

Le Bulk Action, in pratica, consentono agli amministratori di Pagine di applicare alcune impostazioni o azioni sui video in blocco. Queste sono:

  • abilitazione / disattivazione degli annunci In-Stream;
  • gestione diritti RM Lite e RM Pro;
  • pianificazione collettiva;
  • aggiunta di tag, tag personalizzati;
  • inserimento di sottotitoli automatici;
  • aggiunta dei video alle playlist o serie;
  • restrizioni sul pubblico.

Il nuovo Bulk Uploader consente di caricare fino a 50 video alla volta. Puoi anche modificare il titolo, la descrizione, aggiungere tag, pianificare il post e modificare altre impostazioni. Le nuove feature video saranno disponibile, a livello globale, entro un paio di settimane circa.

Facebook aggiunge una nuova sezione Test in ADS Manager

I test sono fondamentali quando si fanno campagne ADS, in quanto possono aiutarti a capire come migliorare e trovare nuove opportunità di crescita.

Per aiutare gli inserzionisti ad eseguire i test sui loro annunci Facebook, la società sta lanciando una nuova sezione dedicata all’interno della Gestione Inserzioni.

gestione inserzioni test

La nuova sezione include la possibilità di eseguire quattro tipologie di prove:

  • A / B test: utili per confrontare creatività, audience, CtA ed altre variabili per scoprire cosa funziona meglio;
  • Holdout test: per semplificare la misurazione delle conversioni guidate dagli annunci;
  • Brand survey: per comprendere l’impatto del marchio sugli annunci, facendo leva su consapevolezza, percezione e sentiment;
  • Test di ottimizzazione budget: fondamentale per testare le campagne ADS con budget ottimizzato, rispetto a quelle non ottimizzate.

YouTube sta lavorando ad un competitor di TikTok chiamato Shorts

L’influenza e la crescita esponenziale di TikTok sta iniziando a generare un po’ di preoccupazione ai vertici del gigante video di proprietà di Google e, a tal proposito, un recente report a cura di The Information ha messo in evidenza il fatto che YouTube stia lavorando a Shorts, un competitor per l’app più amata dai giovanissimi.

Secondo quanto evidenziato, Shorts funzionerà in un modo molto simile a TikTok, quindi per lo più video brevi con musica. Per YouTube non è quindi una mossa estremamente folle e può essere che riscuota davvero successo. Dopotutto, video e musica hanno reso la piattaforma quella che è oggi.

TikTok, tuttavia, ha dalla sua parte un fattore interessante: l’app ha registrato una crescita superiore al 125% negli ultimi due anni ed ora conta centinaia di milioni di utenti in tutto il pianeta. Ma TikTok è ben più di un’app: è una forza culturale e rappresenta uno status sociale, per cui non sarà facile da battere. Allo stesso tempo, prò, YouTube può contare sulla sua massiccia base di utenti, sulle relazioni con i creators e sulle licenze musicali esistenti.

Ad ogni modo, YouTube non è il primo Big che cerca di affrontare TikTok. Nel novembre 2018, Facebook ha lanciato l’app Lasso in Brasile. Un test per il quale i risultati devono ancora essere resi noti.

Spotify Kids arriva negli Stati Uniti, Canada e Francia

Spotify Kids, lanciato nell’ottobre del 2019 in Irlanda, allarga i suoi confini ed approda negli Stati Uniti, Canada e Francia.

Attraverso Spotify Kids, i bambini potranno ascoltare la propria musica online e offlile, esplorare playlist e seguire le raccomandazioni scelte dagli esperti. La versione di Spotify dedicata ai bimbi è un’app standalone, disponibile per iOS e Android, ma solo per gli abbonati a Premium.

Da quando è stato lanciato, lo scorso ottobre, Spotify Kids ha aggiunto oltre 8.000 canzoni al suo catalogo. Inoltre, l’app offre 60 ore di audiolibri e storie, nonché contenuti della buonanotte come ninna nanne, musica e suoni calmanti.

LinkedIn offre corsi gratuiti di mindfulness per aiutare gli utenti ad affrontare il lockdown

Quello che stiamo vivendo è un momento stressante per tutti. Milioni di persone in tutto il globo sono bloccate a casa, mentre una pandemia virale continua a diffondersi causando morti e sofferenza. Non sorprende, quindi, che nell’ultimo mese siano migliaia gli utenti che hanno seguito corsi di mindfulness e gestione dello stress su LinkedIn Learning.

LinkedIn spiega che le persone sono alla ricerca di modalità per sopravvivere a questa nuova normalità, anche in virtù del fatto che i confini tra lavoro e vita personale sono più confusi che mai.

Le famiglie sono sempre a casa, mentre amici, colleghi ed altri membri della famiglia vengono visti solo a distanza, principalmente con videochiamate. Insomma, si tratta di un momento davvero difficile.

Per questo motivo, il mese scorso LinkedIn ha lanciato 16 corsi gratuiti di apprendimento per aiutare le persone nella produttività, nella costruzione di relazioni a distanza, per insegnare ad utilizzare gli strumenti virtuali per le riunioni e per trovare un sano equilibrio tra vita lavorativa e quotidianità. Inoltre, la società ha deciso di condividere altri sei corsi gratuiti basati sulla consapevolezza e sulla gestione dello stress, così da aiutare le persone a costruire un kit di sopravvivenza per la cura di sé.

Gli esperti chiamati in causa potranno aiutare gli utenti a:

  • coltivare pratiche di mindfulness per aumentare la concentrazione, radicarsi nel cambiamento, abituarsi all’ambiguità della situazione e gestire i trigger emotivi;
  • comprendere l’impatto di un’area di lavoro fisica consapevole e a crearne una;
  • gestire lo stress anche nei momenti di sopraffazione;
  • costruire nuove riserve di energia.

I corsi sono disponibili in lingua inglese, spagnolo, francese, tedesco, giapponese, cinese e portoghese. Si può accedere da qui.

Google offre 340 milioni di dollari in crediti pubblicitari per le PMI

Mentre la pandemia da COVID-19 continua ad incidere sulle comunità e le imprese di tutto il mondo, Google ha annunciato un nuovo impegno del valore di 800 milioni di dollari per sostenere le PMI, le organizzazioni sanitarie, i governi e gli operatori sanitari impegnati in prima linea nel contenimento del nuovo coronavirus.

Questa promessa include 340 milioni di dollari in crediti Google ADS resi disponibili a tutte le PMI che hanno avuto account attivi nel 2019 (da gennaio a dicembre). Le notifiche di credito verranno visualizzate negli account Google ADS e le aziende potranno utilizzarle in qualsiasi momento, fino alla fine del 2020.

Come spiegato da Sundar Pichai, CEO di Google e Alphabet, questo aiuterà le aziende ad alleviare parte dei costi per restare in contatto con i propri clienti.

Ma l’impegno di Google non finisce qui. Alle organizzazioni sanitarie e governi verranno donati 250 milioni di dollari in sovvenzioni pubblicitarie, al fine di fornire informazioni corrette su come prevenire la diffusione del COVID-19 e studiare altre misure per aiutare le comunità locali.

Inoltre, Google ha impegnato altri 20 milioni di dollari per ulteriori sovvenzioni pubblicitare a favore di istituzioni finanziare e ONG, al fine di fornire servizio pubblico e fondi di soccorso per le PMI, oltre 200 milioni di dollari per aiutare le PMI ad accedere al capitale.

Questa è un’aggiunta gradita ai 15 milioni di dollari già donati da Google.org per aiutare a colmare le perdite delle piccole e medie aziende a livello globale.

Ma non è tutto. Google ha anche annunciato 20 milioni di dollari in crediti Google Cloud, in particolare per le istituzioni accademiche ed i ricercatori, al fine di utilizzare la capacità informatica e le infrastrutture mentre studiano potenziali terapie e vaccini, tengono traccia dei dati critici ed identificano nuovi modi per combattere il COVID-19.


Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità del mondo digital? Iscriviti alla newsletter!

Riassunto
Arriva Facebook Messenger per desktop: Weekly marketing recap del 6 aprile
Titolo Articolo
Arriva Facebook Messenger per desktop: Weekly marketing recap del 6 aprile
Descrizione
La scorsa settimana, i Big del mondo digital non hanno dormito nemmeno un minuto e sono riusciti a tirare fuori dal loro cilindro diverse novità interessanti. Facebook lancia Messenger App per desktop, YouTube lavora ad un competitor di TikTok e Spotify Kids arriva anche in altri Paesi, dopo il suo lancio in Irlanda nell'ottobre del 2019. Scopri di più nella Weekly marketing recap del 6 aprile.
Autore
Editore
Leevia
Logo Editore