Come creare immagini per i social network, che siano esteticamente gradevoli e che vengano ricondivise dagli utenti

 

Ogni social media strategy che si rispetti deve prevedere una buona parte dedicata ai contenuti visivi. I visual content, infatti, migliorano notevolmente le interazioni con i vari post sui social network.

Da diverse ricerche relative al mondo del content marketing, si evince che:

  • Oltre il 60% dei post sui social media sono immagini;
  • Il 50% degli utenti condivide foto/video trovati online;
  • Circa il 65% degli aggiornamenti di stato sono composti da contenuti visivi;
  • I contenuti con immagini accattivanti ottengono circa il 94% di visualizzazioni in più.

Inoltre, un ulteriore sondaggio di Software Advice e Adobe, ha dimostrato che l’80% dei partecipanti ritiene che le immagini siano importanti per la promozione sui social network. I contenuti visivi, infatti, vengono assimilati molto più velocemente rispetto alle parole.

Creare immagini per i social network

Una volta compreso che i visual content sono molto importanti per ottenere interazioni, andiamo a vedere come creare immagini per i social network.

Di tool online per la creazione di immagini per i social network ce ne sono moltissimi, ma i più utilizzati sono:

Canva

Con Canva è possibile creare qualsiasi tipologia di immagini per i social network e non solo. Mette a disposizione dei template predefiniti da modificare, oppure si può scegliere di partire da zero personalizzando completamente la grafica.

Per approfondire ti lasciamo il link al nostro precedente post “Canva: il tool amico dei digital marketer“.

Desygner

Il concetto è lo stesso di Canva, con qualche dimensione predefinita in meno, ma sicuramente dei template diversi dal solito. Le immagini per i social network possono quindi partire dalla modifica di una grafica predefinita, oppure è possibile partire da un foglio bianco.

PicMonkey

PicMonkey è leggermente più macchinoso rispetto a Canva, ma è un tool decisamente più completo sia per editing foto, sia per la creazione di grafiche per i social media.

Se vuoi approfondire l’utilizzo di PicMonkey, ti lasciamo il link al nostro precedente post “I 4 (+1) tool per la creazione di contenuti indispensabili, nel content marketing“.

BeFunky

Disponibile sia come app che per desktop, BeFunky permette di eseguire editing foto e creare dei collage da pubblicare sui social network. Di rapido utilizzo ed intuitiva, permette inoltre la creazione di semplici quotes da condividere sui social network.

Linee guida per la creazione di immagini sui social network

Quando si creano immagini sui social network, bisogna rispettare alcune regole, che possono sembrare un po’ scontate ma in realtà non lo sono:

  • Non aggiungete immagini a casaccio, focalizzate il risultato che volete ottenere con la vostra visual content strategy;
  • Non utilizzate foto troppo inflazionate;
  • Utilizzate immagini divertenti ed accattivanti;
  • Fate attenzioni alle dimensioni: ogni social network ha la sua.

Altri accorgimenti, decisamente più tecnici sono quelli che riguardano colori, luce, risoluzione e composizione.

I colori da utilizzare

Creare delle immagini accattivanti per i social media non è un gioco da ragazzi, per questo sarebbe meglio avvalersi di un professionista. Se però non avete un budget da destinare al visual content e volete provare voi stessi con i tool disponibili in rete, dovete fare attenzioni ai colori da utilizzare nelle vostre immagini.

I colori per le grafiche devono essere in linea con i colori del vostro brand fornendo un’immagine coordinata con la vostra brand image.

I consigli per creare immagini accattivanti per i social network

Le immagini che utilizzano colori forti incrementano decisamente la disponibilità da parte dell’utente a soffermarsi sul vostro post e leggerne il contenuto. Il fatto che l’utente venga catturato, aumenta quindi la possibilità di share qualora il contenuto pubblicato sia di qualità ed interessante.

La luce

Quando si crea una visual strategy è importante la creazione di engagement intorno ai contenuti, quindi bisogna mettersi nei panni degli utenti e comprendere quali sono i post che potrebbero apprezzare di più e quali di meno.

Se la vostra visual strategy prevede anche la condivisione di fotografie e non solo di grafiche, un fattore molto importante è quello della luce. Le fotografie buie non sono attraenti e non spingono alla condivisione.

Questa nostra affermazione non significa che è concesso fotografare solo nelle giornate di sole, bensì che potete giocare con le impostazioni di bilanciamento e ISO.

Ad esempio, fotografare un paesaggio notturo è possibile. Il trucco è quello di tenere gli ISO bassi ed aumentare il tempo di esposizione.

Il bilanciamento del bianco è una funzione offerta da diversi smartphone e da tutti i software di photo editing, è sufficiente fare tutte le prove del caso, finché non raggiungete il risultato desiderato.

Risoluzione

Un altro fattore da tenere in considerazione quando si pubblicano fotografie sui social media, oppure si utilizzano come sfondo per la creazione di grafiche, è la risoluzione. Certo, scattare da smartphone ed ottenere dei risultati ottimali è davvero difficile, per questo ci sono dei trucchetti da sapere.

Un grosso errore quando si fanno foto con il cellulare è quello di penalizzare il soggetto, lasciando molto spazio all’ambiente circostante. Gli smarphone hanno tendenzialmente obiettivi con focale corta, quindi bisogna quanto più possibile avvicinarsi al soggetto da fotografare verificando le proporzioni nell’inquadratura.

Un errore comune è quello di utilizzare lo zoom, ma questo penalizza di molto la qualità, offrendo un risultato sgranato e poco appetibile.

Composizione

Che si tratti di fotografie o di grafiche da condividere sui canali social, è molto importante stare attenti alla composizione. La composizione ideale si ottiene suddividendo l’immagine in terzi.

La regola dei terzi è utilizzata sia in pittura che in fotografia ed è necessaria per ottenere immagini dinamiche ed armoniche. Per ottenere questo risultato, il soggetto della grafica deve essere posizionato sulle linee di forza dell’immagine (verticali).

Le linee orizzontali servono per posizionare lo sfondo e quello che resta in secondo piano rispetto al soggetto.

La regola dei terzi non ha limitazioni relativamente al formato, ed è possibile applicarla in qualsiasi momento.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Il titolare del trattamento dei dati personali è Leevia S.r.l. ai sensi della presente Informativa privacy.

Voglio ricevere la Newsletter di Leevia S.r.l., a mezzo e-mail, anche mediante profilazione, come specificatamente indicato nell’Informativa privacy. Accetto i termini d'uso, incluso l'utilizzo dei cookie.


Potrebbe interessarti anche: