I migliori tool online per creare contenuti di successo: dal sito ai social

 

Creare contenuti virali che siano efficaci per i propri follower è tutt’altro che semplice: bisogna lavorare di psicologia per comprendere cosa può piacere o meno alla propria fanbase. Per la creazione di contenuti di qualità, ci sono molti tool online che semplificano notevolmente il lavoro.

Di seguito, troverete un elenco di tool e risorse utili per scrivere e creare contenuti per il web, di qualità, che possano divenire virali.

 

I tool dedicati alla ricerca

Per creare contenuti web è necessario effettuare delle ricerche per evitare spiacevoli errori dati da informazioni errate. Oltre alle ricerche di parole chiave, fondamentali per scrivere contenuti efficaci, sono necessari altri strumenti utili.

Di seguito ve ne elenchiamo 5 che vale la pena utilizzare per creare contenuti blog.

Ricerca Google Drive

Google ha recentemente aggiunto uno strumento di ricerca che consente di consultare il web senza mai lasciare la finestra Drive.
L’utilizzo è molto semplice: tutto quello che dovete fare è cliccare su “Strumenti” dalla barra dei menù e scegliere la voce “Esplora”. La possibilità di consultare direttamente da Drive, senza aprire ulteriori finestre, è utile per velocizzare di molto il lavoro qualora durante la creazione di contenuti aveste dei dubbi.

La site:search

È uno strumento molto pratico che permette di fare ricerche su Google limitate ad un determinato sito web. Ad esempio, se volessimo cercare sul blog di Leevia la normativa relativa ai contest online, potremmo scrivere nella barra di ricerca la seguente stringa: site:blog.leevia.com normativa concorsi.

I tool più utili per creare contenuti di successoGoogle Search Console

Per la SEO e per la ricerca di parole chiave è ancora Google a venire in aiuto grazie alla Search Console (ex strumenti Webmaster). Attraverso questo tipo di tool è possibile verificare il numero di pagine indicizzate del vostro sito web, inviare i vari blog post per ottenere la scansione e l’indicizzazione e anche scoraggiare i link “cattivi” in entrata.
Inoltre, è possibile ottenere informazioni relative alle query che hanno grossi volumi di ricerca ma una bassa percentuale di click.

All’interno della voce “Traffico di ricerca” sottocategoria “Anlisi delle ricerche” è possibile visionare la tabella delle ricerche, comprensive di click ed impressioni.

Atlas

Un sito web contenente migliaia di grafici utili da inserire quando create dei contenuti per il vostro blog. È possibile cercare qualsiasi argomento o parola chiave e Atlas avrà un grafico basato su dati aggiornati. Un ottimo tool per ottenere informazioni grafiche relativamente a particolari contenuti che meritano approfondimenti numerici.

Giphy search

Siete alla ricerca di Gif di effetto ma non avete tempo di googlare perché ne avete necessità nell’immediato? Esiste un’estensione per Chrome dedicata alla Gif, ovvero Giphy Chrome.
È sufficiente ricercare la Gif, selezionarla e trascinarla all’interno del box nel quale dovrete inserirla. Funziona con Gmail, Facebook, Twitter e molto altro.

I tool per la redazione di contenuti

La rete mette a disposizione molti tool che aiutano e semplificano il lavoro di chi crea contenuti per il web. Di seguito ve ne elenchiamo 4 molto curiosi.

Evernote

Utile per appuntare to do list ed articoli in mobilità. Si sa che quando ci si occupa di creazione di contenuti, si ha la necessità di possedere strumenti che permettano di appuntare le idee al volo.
Evernote sincronizza in automatico tutti i dispositivi ai quali ci si collega (nella versione free è possibile sincronizzare fino a due dispositivi), di modo da non perdere nemmeno un pezzettino di ciò che si è appuntato.

Word2Clean HTML

Molti blogger usano scrivere i propri contenuti su Word o Drive, invece che direttamente nel CMS utilizzato. Il problema è che spesso nel copia/incolla si perdono alcuni accorgimenti di formattazione. Con questo tool online potrete dire addio a tutti i problemi derivanti dalla copia del vostro blog post sul CMS del vostro sito web: Word2Clean HTML applica dei filtri per risolvere tutte le inesattezze all’interno del vostro codice HTML.

Cofftivity

Molti content creator freelance lavorano da casa, alienandosi un po’ dal mondo circostante. Molte ricerche sostengono che lavorare con rumori stimolanti di sottofondo, migliora la creatività.
Cofftivity riproduce i classici rumori di una caffetteria, dando una spinta in più alla vostra creatività.

Blog Topic Generator

Il blocco dello scrittore può capitare anche ai migliori, ma un Blog Topic Generator ci viene in soccorso per trovare dei nuovi titoli e nuovi spunti.
Basta inserire le parole di interesse. In questo caso abbiamo utilizzato content marketing, Digital PR e Personal Branding. Ecco che il tool ci mostra 5 titoli dedicati agli argomenti richiesti.

I tool più utili per creare contenuti di successoI tool dedicati ai Content Editor

Refusi e titoli sono le paure più grandi dei Content Editor. Di seguito vi elenchiamo 3 tool utili per appianare le vostre paure.

Grammarly & Correctica

La creazione di contenuti non è semplice e quando si lascia che le dita scivolino sulla tastiera il refuso può essere in agguato. Per evitare di pubblicare typo ed errori grammaticali, la soluzione è quella di rileggere mille volte il testo prima di fare click su pubblica. Se non si ha il tempo di rileggere troppe volte, ci sono degli strumenti online che possono aiutare la correzione di refusi ed orrori ortografici: Grammarly oppure Correctica. Purtroppo, almeno per ora, funzionano solo con l’inglese.

Headline Analyzer

Ora vi daremo un dato molto allarmante: solo il 60% degli utenti web va oltre il titolo. È quindi fondamentale la creazione di un titolo che conquisti il pubblico e che li spinga a cliccare sull’articolo per leggerlo fino in fondo.
Headline Analyzer è  uno strumento molto utile per comprenderne la qualità, la previsione di condivisione sui social e il valore SEO.

I tool per designer

Oltre al classico Canva, ci sono molti altri tool specifici per la creazione di contenuti virali su Facebook e sul web. Oramai si sa che il contenuto grafico cattura l’attenzione dell’utente molto di più del testuale.

Di seguito un elenco di risorse specifiche per i designer.

ThingLink

Le infografiche sono molto belle perché permettono di riassumere in forma grafica, dei concetti noiosi come numeri e dati. Se poi è possibile rendere la stessa infografica cliccabile, quindi con icone che permettono di rimandare a link, video o note, gli utenti si sentono ancor più stimolati all’approfondimento. Provate ThingLink.

Google Fonts

Il tipo di carattere utilizzato nelle grafiche o su un sito web è fondamentale per catturare l’attenzione dell’utente. Google permette di stupire i vostri follower grazie ai 600 tipi di carattere presenti su Google Fonts.
Basta trovare e selezionare i tipi di carattere che preferite dalla directory, quindi fare clic su “Usaper ottenere il codice HTML da copiare e incollare sul vostro sito. In alternativa, è possibile scaricare i font ed utilizzarli in tutti i programmi di grafica.

Image Color Picker

Importantissimo, quando si creano delle grafiche, il mantenimento dello stesso stile e degli stessi colori del brand. Image Color Picker permette di scansionare i colori di un’immagine ed individuare con precisione il codice RGB, HEX o HSV.

Haiku Deck

Un’ottima risorsa per la creazione di presentazioni per il web. Diversi template già disponibili da personalizzare secondo le esigenze. Colori e font molto chiari che permettono la creazione di presentazioni molto professionali da scaricare e portare sempre con voi.

Placeit

Un’alternativa molto più completa a Smartmockups. Permette di scegliere tra oltre 2.500 mockup per fornire un’adeguata ambientazione agli screenshot da pubblicare sul vostro blog o sulle vostre pagine social, senza l’utilizzo di Photoshop.

Ecco un’immagine creata con questo semplicissimo tool.

I tool più utili per creare contenuti di successo

La versione gratuita permette di creare immagini di piccole dimensioni, ma con il pagamento di una piccola quota è possibile avere screenshot ambientati in alta risoluzione.

Conclusioni

Nel post di oggi vi abbiamo elencato 17 tool e risorse utili per creare contenuti di valore per il web. Abbiamo preferito concentrarci su risorse meno conosciute per ampliare i vostri orizzonti rispetto ai classici Google Docs o Canva.

Quel che conta nel creare contenuti di qualità è proprio la capacità di differenziarsi dai competitor, offrendo qualcosa in più rispetto agli altri, che vi renda preferibili agli occhi degli utenti.

Per la creazione di infografiche, ad esempio, ci sono molti tool più famosi rispetto a quello che vi abbiamo indicato. Ma perché non offrire un’esperienza interattiva agli utenti? La visione statica può essere stancante, ma offrendo la possibilità di navigazione tra numeri, link e video, alleggerirete notevolmente il sovraccarico di informazioni dell’utente, offrendo contenuti di qualità e stimolanti per gli stessi.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla Newsletter ▸

Potrebbe interessarti anche: