I nostri suggerimenti per post Instagram d’effetto

Per i brand, essere creativi nei propri post Instagram, è una vera e propria missione necessaria a trovare nuovi potenziali clienti attraverso l’utilizzo di contenuti visuali.

Ma quali sono i contenuti che possono incuriosire gli utenti al punto da compiere il passaggio Instagram –  sito web aziendale?

Non esiste una formula magica per tutti, ma il minimo comun denominatore è sicuramente l’esprimersi in maniera creativa.

Sicuramente sono vietati i post Instagram contenenti delle semplici immagini di prodotti venduti dalla vostra azienda con uno sfondo anonimo, come ad esempio quelle che vediamo su tanti siti web che possiedono un e-commerce. Se volete utilizzare Instagram per aumentare i potenziali clienti del vostro shop online o tradizionale, il prodotto deve comparire ma non deve essere l’unico protagonista del vostro post.

Di seguito vi suggeriamo qualche idea per dare vita ad una vera e propria Instagram Strategy di successo.

Cinque tipologie di post Instagram per il vostro business

Iniziamo con la nostra carrellata di idee per sviluppare un piano editoriale su Instagram originale e creativo.

1. Sottolineare l’amore per i dettagli

Cinque tipologie di post Instagram per profili aziendali

Se la vostra azienda ha una produzione artigianale, come in questo caso di abiti da sposa, mostrate i dettagli del vostro lavoro: come nasce il vostro prodotto? Che materiali utilizzate durante la produzione?

Mostrare i dettagli del vostro lavoro trasmette agli utenti il senso di sicurezza necessario affinché si affidino alla vostra azienda per un eventuale acquisto.

Abbinare la fotografia ad una breve descrizione, inoltre, aiuta a trasmettere emozioni. In questo caso specifico, la caption è davvero breve, ma contiene tutte le parole necessarie per incuriosire gli utenti di passaggio nella pagina: abito da sposa = pizzo = amore. Ateleba Sposa ha eseguito un ottimo lavoro basato sui dettagli e sull’emozionalità, fattori fondamentali quando si parla di visual content.

2. Mostrare i backstage del vostro lavoro

Cinque tipologie di post Instagram per profili aziendaliVi presentiamo Sue Bryce: fotografa professionista con quasi 96.000 follower solo su Instagram.

Mostrare i retroscena del vostro lavoro aiuterà gli utenti a sentirsi molto vicini al vostro modo di lavorare. Permettere a migliaia di persone di spiare quello che c’è dietro alla creazione di una campagna pubblicitaria, ad uno spot o, come in questo caso, ad un servizio fotografico, li farà sentire parte del vostro brand con conseguente possibilità di aumento di fidelizzazione degli utenti.

Come si suol dire: be human (siate umani), metteteci la faccia e mostratevi ai vostri potenziali clienti. Dare un volto al vostro profilo Instagram li aiuterà ad acquisire fiducia in voi e nei prodotti/servizi proposti dal vostro brand.

3. Quotes: grafica e simpatia

Cinque tipologie di post Instagram per profili aziendaliAbbiamo preso in esame il profilo Instagram italiano di Mr. Wonderful: uno shop di oggettistica e cancelleria un po’ particolare.

Tutti i prodotti venduti da Mr. Wonderful contengono frasi motivazionali, romantiche o simpatiche ed il profilo Instagram rispetta a pieno lo stile dei prodotti.

Grafiche semplici e quotes che spaziano tra simpatia, carica energetica e tenerezza.

I tratti semplici, armoniosi ed il mantenimento dello stesso stile prodotto/post Instagram sono dei fattori che sicuramente colpiscono e sono un’ottima fonte di ispirazione per una Instagram Strategy: vi è una vera e propria riconoscibilità dello stile.

Questo permette al brand Mr. Wonderful di distinguersi dai molteplici competitor che hanno uno shop simile al loro.

4. Mostrate i vostri prodotti… nel modo giusto

Cinque tipologie di post Instagram per profili aziendali

LoveTheSign ha un’ottima strategia: riesce a pubblicizzare in maniera ottimale i prodotti in vendita, senza metterli al centro del proprio post Instagram.

Vietati gli sfondi anonimi. Per trovare potenziali clienti tramite la pubblicazione di contenuti Instagram, il prodotto deve essere ambientato con creatività.

Questo concetto vale per qualsiasi brand, sia che venda oggettistica come in questo caso, sia che venda abbigliamento o prodotti per la cura della persona e così via.

Quando si tratta di abbigliamento è quasi d’obbligo mostrare in che modo il vostro prodotto potrebbe migliorare lo stile dei vostri potenziali clienti.

L’utilizzo dell’immagine di “donne normali” e non necessariamente taglie 38 (Dove docet) vi farà apprezzare in modo particolare, guadagnando la fiducia di tutte quelle donne che convivono giornalmente con i loro piccoli difetti.

5. Utilizzate gli UGC

Cinque tipologie di post Instagram per profili aziendali

English Tea Shop è un noto marchio di tè e tisane che nella sua Instagram strategy utilizza, oltre ai contenuti prodotti da loro, i visual content postati dagli utenti follower del brand.

Sfruttare gli UGC (User Generated Content) è un’ottima modalità per creare maggior interesse nei confronti dei vostri prodotti: se gli utenti parlano bene di voi attraverso i propri contenuti, il vostro prodotto acquisisce maggior visibilità e popolarità.

Per utilizzare i contenuti prodotti dagli utenti nei vostri post Instagram, non dovrete far altro che monitorare gli hashtag che ruotano intorno al vostro brand, individuare le immagini condivise dagli utenti e repostarle sul vostro profilo attraverso app come Regrann, citando l’autore della fotografia.

In questo modo potrete avere diversi vantaggi:

  • Contenuti gratuiti poichè creati dagli utenti, con notevole risparmio di tempo e denaro per la vostra azienda;
  • Ringraziamento per i vostri utenti poichè con le opportune citazioni, mostrerete attenzione nei confronti dei vostri followers e ciò li farà sentire importanti agli occhi della vostra azienda.

E voi, che tipo di post Instagram pubblicate per il vostro business? Avete altri consigli da dare? Scriveteli nei commenti!

 


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla Newsletter ▸

Potrebbe interessarti anche: