Condividi

Nel nostro precedente post, abbiamo trattato l’argomento lead generation, suggerendovi 5 tecniche per l’aumento di lead per la vostra azienda. Oggi, invece, vorremmo suggerirvi 5 tecniche per aumentare gli iscritti alla newsletter.

Come aumentare gli iscritti alla newletter?

Anzitutto, spieghiamo perché dovreste avere una newsletter: inviare mail con regolarità alla vostra lista di contatti, vi permetterà di essere da loro ricordati nelle loro scelte di acquisto o lettura. Ovviamente non sono ammessi spam, anzi, condividete con i vostri clienti o lettori solo contenuti di valore o promozioni allettanti.

Avete una newsletter con pochi iscritti e non sapete come incrementarli?

Abbiamo stilato un nostro elenco, contenente 5 delle tecniche più efficaci per aumentare gli iscritti alla vostra newsletter.

1. Qualità dei contenuti

I contenuti pubblicati sul vostro blog dovranno essere innanzitutto di qualità ed interessanti per i vostri lettori. Mantenendo una qualità di contenuti alta con una pubblicazione regolare (consigliati 2 post settimanali), sarà molto più semplice fidelizzare i lettori.

Pubblicando articoli interessanti, i vostri lettori saranno ben felici di iscriversi alla vostra newsletter per rimanere sempre aggiornati sulle novità proposte dalla vostra azienda. Rimanendo in tema di contenuti, l’ideale sarebbe confezionare un contenuto premium, magari un e-book di approfondimento, un template, ecc.

Il contenuto di tipo premium da voi creato, potrà essere scaricabile gratuitamente per i soli lettori che si iscriveranno alla vostra newsletter.

2. Call to action in calce agli articoli

Ad ogni post pubblicato sul vostro blog, ricordate di inserire una call to action standard in calce. Ad esempio, noi di Leevia, in ogni post inseriamo la dicitura “ Iscriviti alla newsletter di Leevia per rimanere aggiornato sulle ultime novità nel mondo del Digital Marketing e dei contest online!”

Inserendo una dicitura di questo tipo, se il lettore reputa interessante le tipologie di contenuti pubblicati, si sentirà maggiormente motivato all’iscrizione alla vostra newsletter. Inoltre, inserendo degli share buttons, gli utenti potranno condividere in automatico il post sui propri canali social, aumentando notevolmente la vostra brand awareness.

3. Non siate invasivi

Va bene avere fame di iscritti alla vostra newsletter, ma non siate invasivi nei confronti dei vostri lettori. Un pop-up per ricordare la possibilità di iscrizione, o un banner da mantenere fisso nella header del sito, sono sufficienti.

Ci sentiamo di specificarlo perchè spesso navigando su alcuni siti, capita che si aprano un sacco pop-up con la dicitura “iscriviti alla newsletter”. Oltre ad essere molto fastidioso, aumentando la possibilità di abbandono del sito da parte del potenziale cliente o lettore, in meno di un minuto, traspare un po’ di disperazione da parte dell’azienda che gestisce il sito web. Siate discreti, lasciate al cliente il tempo di visionare il vostro sito internet o il vostro blog. Se lui stesso reputerà che valga la pena rimanere aggiornati tramite newsletter, lo farà.

Il web visto lato cliente o lettore, deve essere un luogo rilassante, se si sentiranno stressati, vi abbandoneranno dopo pochi minuti.

4. Semplificate

Qualche sito web chiede mille dati per l’iscrizione ad una semplice newsletter, per altri, invece, è sufficiente inserire nome, cognome ed indirizzo mail.

Quali sono le preferite dagli utenti? Ovviamente quelle dove dovranno inserire meno dati possibili. Come già detto poche righe fa, il web deve essere un rifugio rilassante. Se per l’iscrizione alla newsletter richiederete troppi dati personali, il cliente o lettore non ve li fornirà, sortendo quindi l’effetto contrario da quello sperato. Più l’iscrizione sarà semplice, più il cliente o lettore si sentirà motivato all’iscrizione.

5. Omaggiate gli iscritti

Per incentivare i vostri clienti o potenziali clienti all’iscrizione alla vostra newsletter, potreste lanciare un concorso con un piccolo premio in palio (gadget aziendali, voucher sconto e così via). Quando vi è un premio in palio, seppur piccolo, il cliente, si sente maggiormente motivato a compiere un’azione. Potreste farlo a cerchio chiuso per i soli iscritti alla newsletter, o aperto a tutti, ma sicuramente l’omaggio è un incentivo in più a non perdere nessuna mail da parte della vostra azienda.

Non sapreste come gestire un concorso a premi?
Vi consigliamo la lettura del nostro precedente post Come creare un concorso a premi legale su Facebook, Instagram e Twitter.

Per qualsiasi altro dubbio, e per scoprire altri vantaggi generati dai foto contest, potete visitare la nostra pagina dedicata.

Vi abbiamo appena illustrato 5 tecniche efficienti per motivare i vostri clienti all’iscrizione della vostra newsletter.
Ora vi chiediamo, come sempre, la vostra opinione:

Che tecniche utilizzate per incentivare all’iscrizione alla vostra newsletter?

A noi di Leevia interessa il vostro pensiero, lasciateci la vostra opinione nei commenti.

Condividi