Con l’avvento dei concorsi online la differenza tra concorsi di abilità e concorsi di fortuna è andata via via sempre più affievolendosi, una confusione generata dall’uso del termine “contest”. Un contest, nell’esperienza quotidiana, è infatti un concorso a premi, in cui si partecipa per vincere il montepremi.

Tuttavia nell’accezione inglese il contest è soprattutto un concorso di abilità in cui si partecipa e si cerca di vincere “per merito”, ovvero:

“Una gara, indetta da un ente pubblico o privato, allo scopo di scegliere il migliore tra più persone aspiranti a un premio”.

I contest NON sono basati sulla fortuna.

I concorsi basati sulla fortuna (le lotterie) sono detti in inglese invece sweepstakes. La differenza sostanziale è che nelle lotterie il vincitore è proclamato solo a seguito di un estrazione in cui tutti i partecipanti partono dallo stesso livello, al di là dell’abilità di ognuno.

Quindi, se per i contest si vince in base alla propria bravura, per le lotterie si vince in base alla propria fortuna.

Da un punto di vista legislativo, in Italia non vi è distinzione nei concorsi a premio (a differenza di quanto avviene per esempio negli Stati Uniti) ed entrambe le tipologie concorsuali hanno necessità di essere comunicate presso il Ministero dello Sviluppo Economico, laddove i termini rispetto alle vincite lo richiedano.

Ricordiamo quali sono gli adempimenti e in quali casi si applicano.

  • Comunicare al Ministero la nostra intenzione di svolgere un concorso a premi tramite il sito www.impresa.gov.it almeno 15 giorni prima della data di inizio del concorso;
  • Versare la cauzione pari al valore dei premi netti messi in palio
  • Dotarsi di un notaio o di un responsabile della fede pubblica della Camera di Commercio per l’individuazione dei vincitori e per assegnare i premi. Questo redigerà i verbali della estrazione o della deliberazione della giuria e li inoltrerà al Ministero.

Questi adempimenti sono obbligatori in tutti i casi si decida di indire un concorso online con premi in denaro per i vincitori.

Perché creare un contest?

Perché, quindi, dovresti creare un concorso a premi?

1. Perchè per alcuni contest online NON servono agli adempimenti (e i notai)

Potremo invece evitare questi passaggi burocratici ed evitare di coinvolgere il notaio nel caso in cui il concorso, e quindi in particolare un contest abbia la caratteristica che il premio abbia carattere di corrispettivo di prestazione d’opera o rappresenti il riconoscimento del merito personale o un titolo di incoraggiamento nell’interesse della collettività.

Qui un approfondimento.

Quindi, per semplificare, se per tutti i concorsi “di fortuna” dobbiamo obbligatoriamente adempiere agli obblighi di legge, per quanto riguarda invece i contest basati sull’abilità questi obblighi, in alcuni casi, non sono necessari.

2. I contest spronano i partecipanti a condividere la partecipazione

Poichè tutti i partecipanti hanno la stessa probabilità di vincita, partecipando a concorsi basati sulla fortuna la possibilità di vincere è molto bassa. Chi partecipa quindi non è spronato a far sapere dell’esistenza della lotteria, ma cercherà anzi di far partecipare meno persone possibili, in modo da massimizzare le proprie chance di successo.

Nei contest veri e propri, invece, le probabilità di vincere sono più alte, e soprattutto dipendono dall’abilità del singolo concorsista, che si impegnerà di più per poter essere competitivo e perché le sue skills vengano riconosciute ufficialmente.

Il partecipante ad un contest è quindi più motivato a condividere la propria partecipazione allo stesso, ed è soprattutto più orgoglioso della sua partecipazione.
Il contest sarà quindi più facilmente condiviso fra gli amici di chi partecipa e questo porta molti più benefici anche all’organizzatore!

Realizzare un contest quindi può avere una doppia valenza positiva, in termini di tempi (e costi) e in termini di engagement.

  • I contest che puntano al riconoscimento del merito personale e di incoraggiamento nell’interesse della collettività non hanno bisogno del notaio e della segnalazione al ministero;
  • I contest si diffondono in modo più selettiva e generano una partecipazione molto più alta rispetto alle lotterie.

Riassumendo, creare un contest che non abbia necessità di un notaio è il modo migliore per aumentare fan e
awareness per il tuo Brand!

Qual è il modo più semplice di lanciare un contest?

Il modo più semplice per lanciare un foto contest legale in italia è utilizzare Leevia Foto Contest.

Leevia ti permette di creare un sito per foto contest completamente personalizzabile e integrato con Instagram, Facebook e Twitter.

Leevia è, inoltre, l’unica piattaforma online che ti permette di creare contest legali sul territorio italiano grazie alla nostra tecnologia di replicazione dei dati, in real-time, su server presenti fisicamente in Italia.


Vuoi conoscere tutti i vantaggi di lanciare un contest online?

 
Scopri di più ▸