Condividi

Spesso scambiato con la figura dell’influencer, ecco esattamente chi è un content creator e cosa fa

Qual è la prima cosa che noti sui canali social e che ti spinge a seguire un’azienda? Il contenuto, non è vero?

Lavorare sui contenuti del proprio business è diventato molto importante in quest’epoca dominata dal digitale. Tutto ciò che un utente vede online ha il potere di attirarlo, facendolo cliccare sulla Call to Action richiesta.

Che si tratti di un annuncio sponsorizzato su Facebook o di un post sul blog aziendale, i contenuti devono essere in grado di attirare i visitatori e trasformarli in fedele community, oltre che in potenziali clienti della tua azienda.

Il contenuto che mostri è la prima impressione che i potenziali acquirenti hanno e, per far sì che si ricordino di te, l’esperienza deve sempre essere memorabile.

Per questo, oggi, è sempre più fondamentale la figura del content creator: una persona, o un gruppo di persone, in grado di occuparsi dei contenuti della tua azienda dalla A alla Z.

Chi è il content creator?

Il content creator viene spesso confuso con la figura dell’influencer. In realtà sono due cose molto diverse, che talvolta possono coincidere.

Cosa significa questo?

Un content creator, letteralmente creatore di contenuti, è quel professionista che, a partire da un brief, definisce il progetto di comunicazione e propone i contenuti migliori per trasmettere messaggi e valori aziendali.

Questo professionista, quindi, può occuparsi della scrittura degli articoli del blog, dei post sui social media, testuali, fotografici o animati, dei podcast o qualsiasi altra forma di contenuto ritenuta più efficace e consona agli obiettivi di business.

La differenza con l’influencer

Il content creator può essere assunto direttamente all’interno dell’azienda, o collaborare come libero professionista, oppure può essere una figura totalmente esterna a cui viene richiesto di pubblicare dei contenuti sui propri canali social, sempre a partire da un brief, per raggiungere obiettivi come incremento della community aziendale, vendite e molto altro.

Ecco quindi che non tutti gli influencer sono content creator.

Fare questo lavoro non significa solo sponsorizzare una crema viso nelle Stories Instagram semplicemente dicendo quanto sia buona, bensì raccontare il prodotto o il servizio, creando dei contenuti specifici che siano in grado di coinvolgere la community.

Un esempio calzante in tal senso è Francesca Crescentini, aka @tegamini, che è un’influencer Instagram a tutti gli effetti, data la sua community attivissima di 146mila follower, ma anche content creator. La differenza sta proprio in questo: quando Francesca collabora con dei brand per la creazione di contenuti, è evidente il suo studio dell’azienda e del prodotto, cosa che traspare anche nei post e nelle Stories marchiati con hashtag #adv.

Tegamini su Instagram

Le principali attività di un content creator

Ma cosa fa un content creator?

Le sue attività possono essere molto varie, ma si possono così riassumere:

  • insieme alle altre figure del reparto marketing aziendale costruisce il progetto di content communication, definendo obiettivi, destinatari, tipologie di contenuti, il formato e il linguaggio da adottare,
  • pianifica e produce concretamente i contenuti, quindi gli sono richieste delle abilità di varia natura,
  • è in grado di raccontare, attraverso uno storytelling efficace, l’azienda per la quale lavora, attirando così il pubblico e coinvolgendolo.

Di fatto si tratta di una figura professionale che deve avere il giusto mix di competenze teoriche e pratiche per svolgere al meglio la sua professione e, soprattutto, deve aver voglia di sperimentare nuovi canali per alzare sempre più l’asticella della brand awareness.

In conclusione

Il lavoro di content creation è un’enorme responsabilità, poiché l’immagine dell’azienda si basa sui contenuti che vengono creati online. Oggi, collaborare con un content creator è fondamentale per migliorare il proprio rapporto con gli utenti e gettare le basi di una solida community.

Questa attivà viene spesso limitata al post su Instagram o su Facebook, ma in realtà le tipologie di contenuti possono essere molto varie: dai blogpost fino ad arrivare ai webinar, passando per newsletter, social media, podcast, ebook e molto altro.

Approfondisci la nostra sezione dedicata al content marketing per saperne di più!


Vuoi ricevere le nostre news ogni lunedì?

Riassunto
Chi è e cosa fa il content creator
Titolo Articolo
Chi è e cosa fa il content creator
Descrizione
Un content creator, letteralmente creatore di contenuti, è quel professionista che, a partire da un brief, definisce il progetto di comunicazione e propone i contenuti migliori per trasmettere messaggi e valori aziendali.
Autore
Editore
Leevia
Logo Editore
Condividi