I Branded Content ADS stanno arrivando anche su Instagram, per ora solo nel Feed ma presto anche nelle Stories. Ecco cosa sono e cosa cambierà

 

Instagram ha di recente lanciato delle importanti novità, soprattutto sul fronte influencer marketing. A partire dal 4 giugno, infatti, per gli inserzionisti è possibile creare i Branded Content ADS, ovvero degli annunci basati sui contenuti organici brandizzati dei creator. Per il momento la funzione è attiva solo per il feed, ma l’azienda ha rivelato che presto la possibilità sarà estesa anche alle Stories.

In un blog post pubblicato all’interno della sezione Business, la società ha dichiarato che:

I Branded Content sono parte di un ecosistema in continua evoluzione. Instagram si sta impegnando ad offrire gli strumenti più adeguati lato azienda, ma anche per i creator. Una delle principali richieste che abbiamo raccolto dai brand presenti sulla piattaforma è la possibilità di incorporare i contenuti brandizzati all’interno delle strategie pubblicitarie aziendali.

 

Perché i Branded Content ADS e cosa sono

Da una ricerca commissionata ad Ipsos da parte di Facebook, denominata Project Instagram, è emerso che il 68% delle persone intervistate utilizza Instagram per interagire con creator e influencer. La survey è stata svolta su un campione di 21.000 utenti, tra i 13 ed i 64 anni, in Argentina, Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Corea del Sud, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti.

Con i Branded Content ADS, le aziende hanno l’opportunità di raccontare le proprie storie attraverso la voce dei creator, in modo da raggiungere nuovi segmenti di pubblico ed ottenere un maggior impatto sugli stessi.

Utilizzando gli strumenti messi a disposizione su Facebook ADS, infatti, i brand hanno la possibilità di raggiungere un pubblico mirato che va oltre le persone che già sono follower dell’azienda stessa o degli influencer. Inoltre, pubblicando annunci, si potrà avere accesso agli insights e ai dati di prestazione, permettendo così una migliore ottimizzazione delle campagne rispetto agli obiettivi prefissati.

branded content adsTutti i Branded Content ADS visualizzati all’interno del feed e solo prossimamente nelle Stories, hanno una dicitura chiara di partnership per ogni singolo post. Quest’azione, in modo particolare, risulta essere fondamentale per il movimento di trasparenza degli annunci da parte dell’intero ecosistema Facebook.

Abbiamo visto che i nostri clienti vogliono scoprire i nuovi trend attraverso fonti attendibili e credibili, ma la copertura organica dei post è molto limitata. Pertanto siamo costantemente alla ricerca di modi più sofisticati, come Branded Content ADS, per offrire i giusti contenuti al giusto pubblico.
Promuovere post creati direttamente dagli influencer conferisce un’autenticità intrinseca alla narrazione, ecco perché stiamo riscontrando un maggior engagement da quando utilizziamo questa strategia.

Queste le parole di Liat Weingarten, VP of Brand Communications di Old Navy, pubblicate sul blog ufficiale Instagram.

 

Come creare Branded Content ADS

Ci sono due importanti step da seguire per la creazione di Branded Content ADS: il primo è quello di autorizzare le partnership ed il secondo è l’impostazione dell’inserzione vera e propria.

Per autorizzare creator ed influencer a taggare la tua azienda nei post brandizzati dovrai andare nelle impostazioni dell’account e seguire il percorso Azienda —> Contenuti brandizzati —> Approvazione richiesta. Se attiva quest’ultima impostazione puoi vedere gli account approvati, quindi inserire gli utenti con cui hai instaurato delle partnership ufficiali.

Quando un creator posta un Branded Content all’interno del proprio feed Instagram, e tagga la tua attività, a sua volta può scegliere di consentire all’azienda partner di creare un’ADS. Così facendo ti darà il permesso di promuovere il contenuto organico e raggiungere nuovi segmenti di pubblico.

Fatto questo potrai passare alla creazione della campagna direttamente da Business Manager. Come sempre dovrai scegliere il tuo obiettivo che, con i Branded Content, si limitano a copertura, notorietà del marchio, video views, traffico o interazione. Ora non ti resta che impostare il targeting e modificare i posizionamenti dell’annuncio selezionando solo Instagram feed.

Se l’influencer ha dato il suo permesso all’utilizzo del contenuto per creare ADS, ecco che questo verrà visualizzato nella sezione “Usa post esistente”, più specificamente sotto i Contenuti brandizzati. Come per tutte le campagne, alla fine vedrai un’anteprima del tuo annuncio. Se tutto sembra a posto puoi completare la creazione cliccando su “Conferma”.

 

In conclusione

I Branded Content ADS sono quello che ci voleva per Instagram: una piattaforma in evoluzione che sta prendendo sempre di più la direzione del social commerce. Da semplice luogo di condivisione fotografico pensato per gli utenti, con il tempo, Instagram è diventato un importante strumento di marketing ed i contenuti brandizzati sono un nuovo passo per avvicinarsi al termine di questo processo di trasformazione.


Vuoi saperne di più su come fare lead generation in maniera efficace su Instagram?

Scopri Instagram Contest ▸
Summary
Branded Content ADS anche su Instagram: cosa sono e cosa cambierà
Article Name
Branded Content ADS anche su Instagram: cosa sono e cosa cambierà
Description
Instagram ha di recente lanciato delle importanti novità, soprattutto sul fronte influencer marketing. A partire dal 4 giugno, infatti, per gli inserzionisti è possibile creare i Branded Content ADS, ovvero degli annunci basati sui contenuti organici brandizzati dei creator. Per il momento la funzione è attiva solo per il feed, ma l'azienda ha rivelato che presto la possibilità sarà estesa anche alle Stories.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo