Quando la signora milanese fa tendenza (e engagement)

 

Abbiamo parlato più volte su questo blog di come poter usare al meglio un profilo Instagram, quali possono essere le strategie da adottare e quali le criticità che si devono superare.

Oggi vogliamo esplicitare alcuni di questi consigli attraverso l’analisi di un profilo specifico, un profilo che però non è legato ad un business o ad un influencer, bensì costituisce una sorta di parodia del Fashionista Voyeurista, riprendendo però una categoria decisamente atipica. Potremmo definirlo quasi un esperimento sociale, che ha portato alla creazione di una vera community, in grado di generare vero engagement e vere interazioni, come sappiamo accade spesso con i profili che giocano sull’ironia, coinvolgendo una community ampia attraverso simboli e interessi specifici.

Sciuragram, cos’è?

Sciuragram è un profilo Instagram nato alla fine di dicembre dell’anno scorso, che ha come obiettivo quello di divulgare al mondo l’immagine e lo stile delle “signore bene” milanesi (sciure appunto, in dialetto lombardo). Detto così potrebbe sembrare un esperimento balzano, ma grazie ad una gestione accorta il profilo si è guadagnato, via via, sempre più attenzioni ed è arrivato oggi ad avere quasi 20.000 follower.

sciuragram profilo instagram successo

Si deve riconoscere che lo spunto, sebbene non originalissimo, è molto buono: identificare una precisa categoria sociale, facilmente riconoscibile a Milano (ma anche in tutto il resto d’Italia) e tratteggiarla attraverso degli scatti fotografici realizzati in strada, fra le vie della città, evidenziandone le caratteristiche più ironiche ed iconiche, a partire dall’abbigliamento.

Insomma, contro i modelli palestrati e le fashion blogger giovani e belle, gli ideatori di questa pagina hanno messo in campo, con le stesse modalità, lo stile agée ma inconfondibile delle sciure milanesi, facendo attenzione anche a riprendere i simboli (seppur spesso rovesciati) che identifichino proprio la nicchia di riferimento.

Lampante il caso di questa foto, dove ci si riferisce alla borsa di Balenciaga ispirata alla famosa borsa blu IKEA (ne avevamo parlato qui), la community comprende il riferimento simbolico-ironico e commenta di conseguenza:

sciuragram profilo instagram successo

La community

L’intenzione è quella non tanto si sbeffeggiare le sciure, quanto di individuarne le stravaganze e i “pattern” di abbigliamento e comportamento, esattamente come fanno i profili dei vari fashionisti, in questo modo Sciuragram si rende simpatico, ma non sfocia nella facile risata, attestandosi invece su una nota ironica ma rispettosa, permettendo anche l’identificazione da parte dei follower, che incontrano tutti i giorni signore uguali a quelle fotografate.

scuragram profilo instagram successo

Come si vede nella gran parte i commenti sono di grande empatia nei confronti delle persone ritratte. È questo che ha permesso, in poco tempo, al profilo di crescere in modo esponenziale uscendo anche dalla nicchia dei Fashion Addicted, riuscendo così a creare una “community” che partecipa e posta foto con l’hashtag principale.

La costanza premia

Come si diventa un profilo Instagram di 18.000 follower ripreso anche dai più illustri giornali di moda? Con la costanza.

Se scorriamo indietro le foto ci accorgiamo del netto aumento dell’engagement costante nel tempo, frutto senz’altro di un passaparola, ma anche di un buzz naturale che si è creato attorno al fenomeno. Si deve mettere in conto dunque dover lavorare per molto tempo, in questo caso parliamo di almeno tre – quattro mesi, senza ottenere risultati eclatanti.

Ma se andiamo a scorrere le foto notiamo che lo stile è sempre lo stesso, segno di una impostazione fin dall’inizio chiara, su cui l’amministratore non ha fatto che insistere, fino ad arrivare alle cifre attuali.

sciuragram profilo instagram di successo

Cosa possiamo imparare?

In conclusione quindi, se avete una intuizione per il vostro profilo Instagram e volete metterla in pratica, Siuragram ci indica queste strade da percorrere: verificate di poter adottare uno schema preciso, sempre uguale per le vostro foto, che sia ripetibile e sostenibile nel tempo. Identificate una possibile community a cui rivolgervi o identificate un soggetto delle vostre foto che possa portare alla creazione di una community che prima non esisteva. Siate ironici ma rispettosi sia dei soggetti che del vostro pubblico.

 


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla Newsletter ▸

Potrebbe interessarti anche: