La lead generation sta assumendo un ruolo sempre più importante nel marketing digitale

 

Conoscere gli strumenti per fare lead generation è fondamentale perché permette di incrementare il numero di contatti qualificati e potenzialmente interessati ai prodotti o servizi aziendali. Creare una lead strategy è spesso una sfida perché è molto difficile centrare al primo colpo gli strumenti necessari alla raccolta di contatti. Una volta appurate le metodologie migliori, però, fare lead generation risulta estremamente utile in quanto hai la possibilità di aumentare velocemente il tuo database di contatti e, potenzialmente, anche quello dei tuoi clienti.

 

Le tecniche più utilizzate per l’acquisizione di lead

Sono numerose le tecniche che possono essere utilizzate dalle aziende per acquisire nuovi lead. La scelta della metodologia più adatta può variare in base a diversi fattori, ma il più importante di cui tenere conto è il target di riferimento, ovvero gli utenti che potenzialmente ti lasceranno i loro dati.

Qual è il mezzo più idoneo per raggiungere il tuo pubblico?
Quali sono i dati che puoi o non puoi chiedere?
Come utilizzerai i loro dati in seguito?

Non puoi impostare una strategia di lead generation se prima non hai risposto a tutte queste domande.

Di fatto, le metodologie più utilizzate per l’intercettazione del proprio target di riferimento, quindi per acquisirne i dati da riutilizzare in successive campagne di remarketing sono:

  • I form di contatto per richiedere informazioni o prezzi;
  • La richiesta di iscrizione ad una newsletter;
  • Una landing page verticalizzata su un determinato prodotto o servizio;
  • Live chat sfruttando tool come WhatsHelp;
  • Blog aziendale con Call to Action finale;
  • Contest online sviluppati con l’appoggio di una piattaforma esterna.

Queste tecniche di acquisizione devono essere poi veicolate nel tempo, attraverso gli strumenti più idonei. Alcuni esempi, ovviamente da declinare in base al pubblico di destinazione, possono essere:

  • Creazione di campagne ADS sui social network;
  • Lanciare campagne PPC attraverso Google ADS;
  • Lavorare sulla SEO in modo da ottenere risultati costanti sul medio-lungo periodo.

Nessuno di questi mezzi di promozione esclude l’altro, anzi, possono essere utilizzati e testati insieme per analizzare quello più performante per la tua azienda.

 

Facebook (e Instagram) lead ADS

Per fare lead generation su Facebook e Instagram è possibile attivare le lead ADS, ovvero delle particolari inserzioni che permettono di acquisire contatti in target direttamente sui due social network di Zuckerberg, senza far uscire l’utente dalla piattaforma.

Questo strumento possiede diversi vantaggi, in quanto è possibile creare dei form in cui gli utenti interessati possono lasciare i loro dati di contatto in modalità precompilata, andando a pescare mail, nome e cognome utilizzati per l’iscrizione alle piattaforme. Inoltre, gli stessi possono essere personalizzati in base alle esigenze aziendali, richiedendo anche dati quali numero di telefono, indirizzo o altri campi di interesse.

Il fatto che siano form precompilati è sicuramente un vantaggio perché l’utente deve fornire pochi dati personali, quindi non si sentirà scoraggiato dal compilare troppi campi, e l’integrazione delle piattaforme con Mailchimp permette alle aziende di scaricare i lead senza troppi passaggi.

Lo svantaggio è che, rispetto ad altre tipologie di inserzioni, le lead ADS hanno un costo per acquisizione leggermente più alto.

 

I tool per acquisire lead tramite sito web nel B2B

Se gli strumenti che abbiamo descritto finora non sono sufficienti ed operi nel mercato B2B (business to business), sappi che esistono alcuni tool che ti permetteranno di scoprire chi sono i visitatori del tuo sito web. Ad esempio, se hai notato che le aziende potenziali clienti non rispondono positivamente al rilascio dei loro dati attraverso la compilazione di form di contatto, download e-book o richieste di offerta, puoi attivare tool come Albacross o Leadfeeder per individuare da dove arrivano queste (mancate) richieste.

albacross lead generation

Albacross, nel dettaglio, è un tool completamente gratuito, mentre Leadfeeder permette di attivare un periodo di prova di 14 giorni per usufruire di tutte le funzioni premium gratuitamente. In entrambi i casi è sufficiente collegare l’account a Google Analytics per recuperare in totale autonomia i dati delle aziende che visitano il tuo sito web e non rispondono positivamente alle Call to Action impostate. Inoltre, potrai creare delle campagne ad hoc proprio attraverso questi strumenti, in modo da convertire i tuoi utenti in potenziali clienti.

 

La lead generation è fondamentale per ampliare le proprie possibilità di business

Acquisire costantemente lead qualificati, quindi contatti in target, è davvero importante per uscire dalla comfort-zone. Oltre ai clienti abituali avrai la possibilità di entrare in contatto con potenziali acquirenti sempre nuovi ed è quello che oggi serve per restare a galla in un mercato oramai quasi saturo. Inoltre pensaci: per migliorare il tuo business avrai sempre bisogno di essere una spanna sopra rispetto ai tuoi competitor, per questo non puoi rinunciare all’opportunità di acquisire lead da coinvolgere nelle tue attività di marketing digitale.


Vuoi fare lead generation con un contest online e non sai da dove cominciare? Contattaci!

Prenota una call ▸

Potrebbe interessarti anche:

Summary
Gli strumenti da conoscere assolutamente per fare lead generation
Article Name
Gli strumenti da conoscere assolutamente per fare lead generation
Description
Conosci davvero gli strumenti per fare lead generation? Acquisire nuovi contatti è diventato fondamentale per coinvolgere i potenziali consumatori all'interno di un determinato funnel di vendita. Esistono numerose tecniche e strumenti da utilizzare, ma la scelta di quello corretto deve sempre avere un focus sul pubblico di riferimento, in modo da avere maggiori possibilità di successo (quindi un alto numero di lead in target).
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo