Come utilizzare i concorsi a premi online per migliorare le interazioni della fan base esistente, lavorando sull’appartenenza ad un gruppo

 

Il senso di appartenenza ad una community ha radici molto più antiche rispetto alla diffusione dei social network nel mondo. Una comunità, infatti, non è altro che un insieme di individui che condividono lo stesso ambiente (fisico o virtuale), formando un gruppo coeso e riconoscibile, unito da vincoli o interessi comuni.

Appartenere ad una comunità, community nel gergo web, risulta essere una condizione base per lo sviluppo di un’identità, in quanto la stessa ci condiziona a livello socio-culturale. Nei gruppi, i rapporti sono caldi ed affettivi, proprio perché vi è un accomunamento dato da interessi e / o valori condivisi che avvicinano anche persone che in realtà non si conoscono.

 

L’evoluzione delle community con la diffusione di internet

La definizione di cui sopra va oggi declinata al mondo internet, luogo dove le community ed i gruppi stanno letteralmente spopolando. Tutti sul web siamo uguali e, almeno nella teoria, abbiamo lo stesso diritto di parola e disponiamo dei medesimi strumenti di comunicazione: parole, foto, video ed immagini. Ovviamente questo raggruppamento in community trova le sue radici ancor prima di Facebook: sul web è nato con l’apertura dei primi forum, con MySpace, Second Life e molti altri. Tutti social network alla vecchia maniera. Già nei primi anni del 2000, infatti, erano diversi i punti virtuali di aggregazione che ora hanno semplicemente subito una migrazione su altre piattaforme.

L’appartenere ad un gruppo di persone con interessi comuni ora si può notare all’interno delle fan base, nei gruppi tematici e anche in forma individuale sui social network (con le condivisioni di contenuti inerenti al valore di gruppo o all’interesse comune). La diffusione delle piattaforme social, inoltre, ha cambiato anche il modo di rapportarsi con le aziende, basando il modo di comunicare sull’interazione e sulle conversazioni: molto diverso dal modello di comunicazione presente fino a qualche anno fa, dove l’azienda era un semplice ente spersonalizzato e senza un’anima pulsante.

Virgin Active, noto gruppo che ha abbattuto la definizione di palestre tradizionali trasformandoli in veri e propri villaggi fitness, lo sa bene e ai suoi utenti propone contenuti utili, in target, che raccontano e spiegano cosa significa essere parte di questa grande comunità che ha al centro dei propri interessi il mantenersi in forma, il benessere e lo stare bene.

Virgin Active Facebook

Inoltre, proprio per migliorare il coinvolgimento della sua community (al momento in cui scriviamo, quasi 216 mila persone su Facebook e 42,2k su Instagram), dal 15 giugno al 26 luglio il brand Virgin Active ha lanciato il contest online #Happy15: un modo per dimostrare l’importanza che i clienti hanno per la stessa azienda, offrendo dei premi in palio di alto valore percepito (oltre che economico).

 

Engagement e spirito di comunità dei concorsi a premi online: il caso Virgin Active

Poco sopra abbiamo parlato di community proprio perché Virgin Active è un esempio molto calzante di gruppo di persone che condivide gli stessi interessi, e l’oggetto del contest lo sottolinea in maniera decisa.

Partecipa al foto contest di Virgin Active! Scatta e carica una foto dove ci dimostri la tua voglia di fitness all’insegna del movimento. La foto dovrà ritrarre almeno un soggetto e sarà necessaria la presenza di almeno un particolare di colore rosso […] Diffondi il mondo Virgin Active aggiungi anche il tag @virginactiveIT!

Una richiesta molto semplice, alla portata di tutti, che rimarca il senso di appartenenza ad un gruppo: il colore rosso che è simbolo del brand, inoltre viene richiesta la diffusione dello stesso marchio attraverso un semplice tag.

Virgin active premi

Come potete vedere dallo screenshot, i premi messi in palio rispettano il requisito base per far sì che un contest online abbia successo: sono in linea con lo stesso brand ed hanno un alto valore percepito. Il perfetto connubio tra la richiesta a portata di tutti e il valore dei premi ha permesso ad #Happy15 di registrare un gran successo in termini di partecipazione degli utenti:

  • 2.655 partecipanti di cui 407 con una foto;
  • quasi 22.000 visitatori unici sulla landing page del concorso;
  • un tasso di conversione del 12,5%.

Inoltre, il lancio del contest online #Happy15 ha permesso a Virgin Active di implementare la propria fan base. Prima del concorso, infatti, la Pagina Facebook contava 210.934 fan ed il profilo Instagram 37.763 follower. A fine contest, la Pagina Facebook ha subito un incremento di 1.942 mi piace, portando la fan base a 212.876, mentre il profilo Instagram è arrivato a 41.618 follower (+ 3.855).

Questi numeri ci fanno comprendere che attivare un contest online per rafforzare la fan base lavorando sul senso di appartenenza ad un gruppo, non solo è un ottima modalità per mobilitare la community già esistente, ma è anche un passo per migliorare la propria presenza e visibilità sul web.


 

Stai pensando di organizzare un contest online?
Noi possiamo aiutarti!

Prenota una call gratuita con uno dei nostri esperti:

Prenota una call ▸

Potrebbe interessarti anche:

Summary
Organizzare concorsi a premi online per mobilitare la community: ecco come fare
Article Name
Organizzare concorsi a premi online per mobilitare la community: ecco come fare
Description
Mobilitare una community attraverso l'organizzazione di uno o più concorsi a premio è possibile. Virgin Active, con il suo concorso #Happy15 lo sa bene. I numeri ottenuti in termini di engagement sono certamente importanti, ma altrettanto lo è il risultato ottenuto in termini di analisi della community. Un gruppo che si sente tale, una community coesa che si è messa in gioco per vincere dei premi di valore molto importante.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo