Tutte le novità della settimana dal mondo digital. Non perderti la nostra Weekly marketing recap

Torniamo con il nostro appuntamento fisso del lunedì per vedere insieme le news della settimana appena trascorsa provenienti dal mondo digital.

Dopo il divieto di TikTok e altre app cinesi in India, Instagram ha deciso di lanciare Reels prima del previsto sul mercato indiano e concorrere così a riempire il vuoto lasciato agli utenti. Intanto, WhatsApp lancia gli stickers animati e i QR code sulla piattaforma, Google Plus è ufficialmente morto e sepolto, Twitter pare stia lavorando ad un nuovo progetto e gli Stati Uniti stanno pensando di vietare TikTok.

Questo e molto altro nella nostra Weekly marketing recap del 13 luglio.

Instagram anticipa l’uscita di Reels in India

Instagram ha deciso di anticipare l’uscita di Reels in India, così da accaparrarsi la fetta di mercato lasciata vuota dopo che TikTok ed altre app di proprietà di società cinesi sono state vietate la scorsa settimana.

Secondo Business Insider, l’azienda ha già iniziato a testare Reels scegliendo un numero di utenti selezionati nel Paese.

Per chi ancora non lo sapesse, Reels è la risposta di Instagram a TikTok. Si tratta di uno strumento di editing video progettato per creare clip divertenti della durata massima di 15 secondi. Questi possono essere poi condivisi nelle Stories, inviati tramite DM o pubblicati nella nuova sezione della scheda Esplora denominata Top Reels.

La scorsa settimana, Instagram aveva annunciato che avrebbe lanciato una versione aggiornata dell’app in Francia e Germania, dopo un test ben riuscito dello scorso anno in Brasile.

Inoltre, a seguito delle accuse di collaborazione e spionaggio per il governo cinese, TikTok sta perdendo un po’ di terreno e Facebook non può che approfittarne per surclassare il suo rivale numero uno.

Anche gli Stati Uniti pensano a vietare TikTok

Sulla scia dell’India, anche gli Stati Uniti stanno pensando di vietare TikTok e altre 58 app di proprietà cinese sul proprio territorio. L’annuncio è stato fatto dal Segretario di Stato Mike Pompeo durante un’intervista della Fox News.

Stiamo prendendo molto sul serio la questione e stiamo esaminando l’idea di vietare TikTok e altre app all’interno degli Stati Uniti d’America.

Così ha risposto Pompeo ad una domanda della giornalista Laura Ingraham relativa al vociferare di un possibile divieto delle app social cinesi a seguito di quello già intrapreso dall’India.

Inoltre, il Segretario di Stato ha affermato che gli americani non dovrebbero scaricare TikTok, a meno che non desiderino che le proprie informazioni private vengano messe nelle mani del Partito Comunista Cinese.

In risposta a tutto questo, un portavoce di TikTok ha spiegato che:

TikTok è guidata da un CEO americano ed è una società con centinaia di dipendenti impegnati nel campo della sicurezza. La nostra priorità è quella di creare un’app sicura, con un’esperienza basata sulle esigenze degli utenti e, soprattutto, protetta. Non abbiamo mai fornito i dati al Governo Cinese, né lo faremmo mai se ce lo richiedessero.

Le tensioni tra Stati Uniti e Cina stanno rapidamente aumentando sul fronte del commercio, tecnologia e sicurezza e il possibile divieto di TikTok ne è un’ulteriore prova.

Ovviamente, un passo del genere andrebbe sicuramente a beneficio di Facebook e del suo clone di TikTok.

Instagram rilascia la possibilità di fissare in alto i commenti sotto un post

La nuova feature Instagram è stata testata nel mese di maggio e ora è stata ufficialmente rilasciata in tutto il mondo.

Ogni utente può ora aggiungere fino a tre commenti più pertinenti all’inizio della sezione: una funzionalità che fa parte di quelle già annunciate da Instagram nei mesi scorsi, al fine di limitare le molestie e gli atti di bullismo.

Per accedere a questa nuova feature dovrai aggiornare l’app alla versione più recente. Fai tap su uno dei tuoi post e vai nella sezione commenti, clicca sul più pertinente e poi sull’icona pin.

WhatsApp presenta i nuovi stickers animati, codici QR e molto altro

In un nuovo post sul suo blog, WhatsApp ha annunciato il lancio di diverse feature nuovissime in fase di implementazione per i suoi utenti.

Queste comprendono:

  • Stickers animati, ovvero nuovi pacchetti di adesivi per rendere la comunicazione sulla piattaforma più divertente ed espressiva;
  • Codici QR per facilitare agli utenti l’aggiunta di nuovi contatti;
  • Dark mode per WhatsApp web e desktop, già implementato per i dispositivi mobili;
  • Miglioramenti alle videochiamate di gruppo fino ad otto partecipanti;
  • Stato WhatsApp visibile per gli utenti KaiOS.
whatsapp feature weekly marketing recap 13 luglio

Google Plus è ufficialmente morto, ma nasce Google Currents

Google ha chiaramente fallito con il suo Google Plus, ma non si rassegna. Ora sta mettendo a frutto un nuovo social network dedicato agli utenti business che si chiamerà Google Currents.

A partire dalla scorsa settimana, Currents verrà rilasciato per i clienti G Suite e anche le app Android e iOS di Google Plus sono state rinominate come Google Currents.

Questo nuovo social è progettato per favorire la comunicazione all’interno delle organizzazioni, consentendo agli utenti di visualizzare i contenuti in flusso home, pubblicare e commentare le discussioni. La piattaforma consente anche agli amministratori G Suite di moderare le discussioni, quando necessario.

Facebook Workplace deve iniziare a tremare? Chi lo sa! Aspetteremo di vedere nei prossimi mesi come andranno le cose.

Twitter e la sua nuova piattaforma

Twitter sta attualmente cercando ingegneri per unirsi al suo nuovo team, nome in codice Gryphon.

Secondo la pubblicazione in Career, Twitter ha effettivamente creato una nuova squadra interna che che sta costruendo una piattaforma di abbonamento: la prima per Twitter. Fino ad oggi, infatti, la società ha generato la totalità delle sue entrate attraverso la vendita di annunci e la licenza di dati.

twitter piattaforma abbonamento

Un servizio di questo tipo potrebbe significare che Twitter potrebbe fornire contenuti o funzionalità esclusive in ​​cambio di un canone mensile.


Vuoi ricevere le news ogni lunedì?

Riassunto
Instagram anticipa l'uscita di Reels in India: Weekly marketing recap del 13 luglio
Titolo Articolo
Instagram anticipa l'uscita di Reels in India: Weekly marketing recap del 13 luglio
Descrizione
Dopo il divieto di TikTok e altre app cinesi in India, Instagram ha deciso di lanciare Reels prima del previsto sul mercato indiano e concorrere così a riempire il vuoto lasciato agli utenti. Intanto, WhatsApp lancia gli stickers animati e i QR code sulla piattaforma, Google Plus è ufficialmente morto e sepolto ma arriva una novità, Twitter pare stia lavorando ad un nuovo progetto e gli Stati Uniti stanno pensando di vietare TikTok. Questo e molto altro nella nostra Weekly marketing recap del 13 luglio.
Autore
Editore
Leevia
Logo Editore