Condividi

Due importanti novità in casa Instagram! Sembra che la società stia testando una feature che permetterebbe agli utenti di scegliere se mostrare o no i Mi piace sotto i propri post ed è in arrivo la funzione di programmazione delle Stories da Business Suite (app iOS e Android).

Ma non è tutto. Intanto Pinterest lancia il suo primo fondo per Creator, TikTok introduce degli effetti musicali interattivi e Facebook lancia la sua prima app dedicata agli speed date. Queste e altre social media news nella nostra Weekly marketing recap del 19 aprile.

Instagram news

Instagram permetterà di scegliere se mostrare o no i Mi piace sui post

Nell’aprile 2019, i Mi piace Instagram sono stati nascosti per alcuni account come parte di un test globale ancora ad oggi in esecuzione. Questa possibilità nasce dall’idea della società di favorire la qualità dei contenuti e dare meno importanza alle vanity metrics.

Non tutti hanno gradito che i conteggi venissero nascosti, quindi il test sta procedendo verso un’altra direzione: lo sviluppo di una feature che consentirà agli utenti stessi di decidere se mostrare o meno i Mi piace sotto ai propri post.

La società ha dichiarato che per ora il test è relativo solo ad Instagram, ma è nell’aria l’idea di creare qualcosa di simile anche per Facebook.

Business Suite per programmare anche le Stories

Gioia e giubilo per tutti i social media manager del mondo che, fino ad ora, per programmare le Instagram Stories dovevano appoggiarsi a tool e strumenti di terze parti.

Pare proprio che sia in fase di rilascio la possibilità di effettuare la programmazione direttamente da Business Suite, ovviamente da mobile, con app iOS e Android.

Business Suite per programmare anche le Stories
Fonte Veronica Gentili

Sembra che la funzione sia in fase di rilascio per tutti gli utenti business Facebook e Instagram.

Facebook news

Facebook Sparked per trovare l’amore con speed date

Tra le altre cose, il team NPE Facebook sta testando la nuova app Sparked al fine di verificare se il video speed dating può ottenere una trazione sufficiente per un’implementazione ufficiale. Facebook ha confermato il test e ha detto che l’applicazione è ancora in una prima fase di test.

Cosa differenzierà Facebook Sparked dai più famosi Tinder & company? Beh, semplice! La gentilezza.

regole facebook sparked

Al momento della registrazione, i potenziali daters devono descrivere ciò che li rende delle belle persone. Tali risposte verranno analizzate da moderatori umani prima che gli utenti possano iniziare ad utilizzare l’app.

Il primo appuntamento video durerà 4 minuti. Se entrambe le parti sono d’accordo, si può decidere di programmare un secondo appuntamento di 10 minuti. Solo dopo questo secondo step, i partecipanti potranno scambiarsi le informazioni di contatto.

Pinterest news

Arriva il primo fondo Creator di Pinterest

Pinterest ha da poco annunciato i dettagli del suo primo fondo per Creator: un programma per portare gli influencer presenti sulla piattaforma ad un altro livello, attraverso un supporto finanziario ed educativo.

Il Creator Fund sarà inizialmente disponibile solo negli Stati Uniti e si concentrerà sul rafforzamento dell’immagine dei Creator e delle comunità di persone sottorappresentate. Pinterest sta collaborando con influencer di vari settori per formarli, fornire loro consulenza sulla strategia creativa e allocare budget da utilizzare per gli annunci.

Abbiamo lanciato Pinterest da 11 anni e da allora i nostri utenti ci considerano come “l’ultimo angolo positivo di Internet”.

Queste le parole di Evan Sharp, Co-founder della piattaforma, ma anche Chief Design e Creative Officer. Forse è proprio per questo motivo che Pinterest è una sorpresa continua in termini di feature rilasciate e novità annunciate.

TikTok news

Arrivano gli effetti musicali interattivi su TikTok

La musica è una parte molto importante per TikTok, ecco perché sono in arrivo nuovi effetti musicali interattivi. Questi consentiranno agli utenti di sincronizzare le proprie clip a ritmo di musica.

Tra gli effetti in fase di rilascio troviamo Music Visualizer, che permette di inserire nel video un filtro AR per la creazione di un paesaggio retrò; Music Machine, per la sintesti audio in tempo reale e la creazione di musica con tamburi e altri suoni; Delayed Beats, per sincronizzare le immagini fisse a ritmo di musica; Text Beats, per aggiungere sovrapposizione di testo animato ai video; Solid Beats, per aggiungere effetti visivi vibranti e funky a un video e, infine, Mirror Beats, effetto che allinea le transizioni con il ritmo di qualsiasi brano dalla libreria di suoni di TikTok.

Clubhouse news

Sean Brown si unisce a Clubhouse

Sean Brown, fino a poco tempo fa Direttore marketing in Wasserman, agenzia di marketing sportivo, si è unito ufficialmente al board di Clubhouse per portare il suo contributo e far sì che la piattaforma continui la sua ascesa (anche se pare che l’entusiasmo di qualche mese fa sia scemato).

Sembra che lo sport potrebbe diventare una parte integrante di Clubhouse.

Le azioni di marketing in questo senso sono molto cresciute. Per esempio, di recente, Spotify ha acquistato Locker Room: un’app incentrata sullo spor al fine di costruire un’esperienza audio sociale.

Ecco quindi che l’assunzione di Brown potrebbe significare un chiaro interesse di Clubhouse: posizionarsi come piattaforma sportiva, in cui i fan possano ritrovarsi per partecipare ad eventi e discutere dei risultati.


Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime social media news?

Riassunto
Social media news del 19 aprile | Weekly marketing recap
Titolo Articolo
Social media news del 19 aprile | Weekly marketing recap
Descrizione
Due importanti novità in casa Instagram! Sembra che la società stia testando una feature che permetterebbe agli utenti di scegliere se mostrare o no i Mi piace sotto i propri post ed è in arrivo la funzione di programmazione delle Stories da Business Suite (app iOS e Android). Intanto Facebook testa una nuova app di incontri, Pinterest lancia un fondo per creator e TikTok introduce nuovi effetti musicali. Social media news nella Weekly marketing recap del 19 aprile.
Autore
Editore
Leevia
Logo Editore
Condividi