Condividi

Come utilizzare il social media marketing per lo sport e coinvolgere i tifosi

Cosa significa per te il numero 3,8 miliardi? Nel mondo del marketing sportivo dovrebbe significare molto, in quanto corrisponde al numero di persone che in tutto il mondo utilizzano i social media regolarmente. Inoltre, secondo il Report Digital in 2020 a cura di We Are Social e Hootsuite, 5,19 miliardi di persone utilizzano uno o più dispositivi cellulari. Un numero che è cresciuto significativamente in questi ultimi anni.

Questo vuol dire che le possibilità di raggiungere un pubblico mirato sono ora più accessibili che mai e, alla luce di questo, il social media marketing per lo sport è diventato molto importante. Di fatto, i social media offrono l’opportunità a squadre, campionati e atleti di connettersi ed interagire con i propri tifosi, classificandosi come uno strumento di marketing fondamentale per il settore sportivo.

Social media marketing per lo sport: gli effetti del COVID-19

Con il COVID-19, tutto il settore sportivo ha subito una grande battuta d’arresto e su questo non ci piove. Interi campionati sospesi, stagioni saltate e futuro incerto per atleti e tifosi.

Tuttava, il buzz legato allo sport è tutt’altro che scomparso dai social media e questo lo dimostra la recente miniserie The Last Dance, incentrata su Michael Jordan, che è stata oggetto di oltre 1,5 milioni di tweet durante il suo episodio finale, oppure Wrestlemania della WWE che ha ottenuto oltre 13,8 milioni di spettatori sui social media nel mese di aprile.

Sicuramente, anche quest’anno il settore sportivo subirà dei rallentamenti e così sarà finché non verrà dichiarata la fine della pandemia. A fronte di questo, il ruolo del social media marketing per lo sport continuerà ad essere incentrato su una combinazione di quanto segue:

  • tenere i fan aggiornati sulle notizie relative alla squadra in questione, dichiarando acquisti di nuovi giocatori, contratti e annunci di campionato;
  • fornire ai tifosi l’opportunità di interagire con le squadre, magari con live streaming gratuiti, sessioni di Q&A e concorsi a premio online;
  • promuovere eventi all’interno della community.

Quali social media utilizzare per il marketing sportivo

Difficile dare una risposta univoca e valida per tutti, in quanto ognuno dovrà creare una propria strategia che sottolinei la value proposition ed il posizionamento desiderato.

Facciamo un esempio concreto: un’agenzia di marketing per il settore spotivo dovrebbe sicuramente condividere notizie interessanti e contenuti utili per il proprio target, il quale probabilmente si troverà principalmente su Facebook e Instagram.

Marketing sudato instagram
Instagram @marketing.sudato

Parlando di Generazione Z, invece, se una squadra di calcio o un brand di abbigliamento sportivo desiderasse coinvolgere un target di giovanissimi allora sarebbe bene iniziare ad esplorare piattaforme quali TikTok e Twitch.

TikTok @acmilan

Anche Instagram per il settore sportivo è molto importante. Pensando specificatamente ad un club calcistico, dove le emozioni in partita sono davvero molte, è possibile creare una visual strategy molto forte e Instagram è assolutamente il posto giusto per farlo.

Instagram Juventus
Instagram @juventus

Strategie di social media marketing per lo sport

Secondo un nuovo report a cura di Sprout Social, esistono delle tendenze e best practice “sempreverdi” per tutte le piattaforme e rappresentano delle modalità comprovate per coinvolgere il proprio pubblico.

Aggiornamenti real time e contenuti live

Ciò che rende così stretto il legame tra sport e social media è il fatto che le partite e competizioni si possono raccontare in tempo reale. I fan più accaniti sono desiderosi di esprimere la propria opinione, nel bene o nel male, e di mostrare il coinvolgimento all’interno della propria squadra.

Quindi, quello che i team possono fare per catturare ed incoraggiare l’engagement è quello di sfruttare alcune funzioni fornite dai social media. Per esempio è possibile lanciare degli streaming sui social per conferenze stampa, fornire un hashtag specifico che i fan possono utilizzare, raccogliere il feedback dei tifosi tramite sondaggi o sessioni di Q&A per organizzare poi delle Instagram o Facebook Live.

Per esempio, il Tottenham Hotspur utilizza Twitter proprio per incitare i fan e creare hype durante le partite.

Allo stesso modo, i fan sono incoraggiati a votare per i loro giocatori preferiti dopo la fine della partita per mantenere vivo l’interesse.

Instagram Tottenham Hotspur

Un’altra alternativa per creare engagement potrebbe essere quella di invitare i propri fan e tifosi a votare il risultato della partita tra due squadre avversarie, mettendo in palio dei premi per i vincitori. Una sorta di “schedina” virtuale che si può attivare attraverso la nostra piattaforma, scegliendo il prodotto Leevia Pronostici.

La creatività è molto importante. Per chi si occupa di social media marketing per lo sport, questo significa esplorare nuove strade e opportunità per coinvolgere i fan in real time.

Behind the scenes con le Stories

Facendo leva sul principio FOMO (Fear of missing out – paura di rimanere escluso), i contenuti effimeri come le Instagram Stories sono la cosa principale che i consumatori vogliono vedere di più dai brand.

La stessa logica si applica al social media marketing per lo sport, in particolare con gli atleti. Attraverso le Stories, i giocatori possono mostrare la loro vita quotidiana e far vedere cosa c’è dietro le quinte.

Poiché semplici ed improvvisate, le Instagram Stories rimuovono l’istituzionalità dei contenuti sportivi sui social media. Gli atleti e le squadre dovrebbero trarre massimo vantaggio da questa funzione e mostrare contenuti sempre nuovi ai propri follower.

Mostrare impegno per le cause sociali

Sempre più spesso le aziende tendono a prendere una posizione su questioni sociali e politiche.

Per esempio, nel giugno del 2019, Adidas si è unita a “Parley for the Oceans” per la lotta all’inquinamento plastico di mari e oceani. Un progetto che fa leva sull’emozionalità del marketing sportivo e raccontato meglio nell’articolo di BuzzSports.

In conclusione

In una strategia di social media marketing per lo sport di sicuro successo è necessario far leva sul desiderio di coinvolgimento da parte dei fan.

Che siano delle live studiate per l’occasione, dei quiz sulle Instagram Stories o veri e propri concorsi a premio, come i Pronostici, non è importante. Ciò che conta oggi è essere creativi e impegnarsi al massimo per offrire alla community ciò che più desidera: un rapporto one-to-one con la sua squadra o brand sportivo del cuore.


Vuoi saperne di più su Leevia Pronostici?

Riassunto
Social media marketing per lo sport: strategie, idee e consigli utili
Titolo Articolo
Social media marketing per lo sport: strategie, idee e consigli utili
Descrizione
Nonostante il COVID-19 abbia un po' sconvolto il mondo dello sport, il buzz sui social media non si è mai fermato. A maggior ragione che oggi viviamo di partite a porte chiuse, implementare una strategia di social media marketing dedicate ai propri tifosi è diventato fondamentale per mantenere alto il coinvolgimento. Ecco perché abbiamo scritto una breve guida con consigli utili e idee dalle quali prendere ispirazione.
Autore
Editore
Leevia
Logo Editore
Condividi