Cos’è e cosa fa il Social Media Manager, una figura professionale ancora oggetto di molti equivoci?

 

Questa è una riflessione su una professione che fino a pochi anni fa non esisteva. Un lavoro che per molte persone è persino difficile da comprendere, per le quali è difficile da capire perfino il motivo stesso per cui alcune persone siano pagate per farlo. Il Social Media Manager è infatti una professione che non ha un vero e proprio mansionario, e per molti non può neanche rientrare nel novero del lavoro vero e proprio. Ma andiamo con ordine

Cos’è il Social Media Marketing

Con Social Media Marketing intendiamo tutto quel novero di azioni che vengono compiute attraverso alcuni nuovi strumenti di comunicazione di massa (che possiamo definire new-new media) in modo tale da poterli utilizzare per comunicare o promuovere un prodotto od un’azienda. È, sostanzialmente, una specificazione del Digital Marketing, a sua volta derivato dal Marketing tradizionale.

Quindi è un’applicazione ad un nuovo quadro comunicativo delle tecniche tradizionali del marketing? Si e no. Le tecniche di marketing e comunicazione possono essere applicate ai Social Media, ovviamente rivedute in un contesto che in alcuni casi è completamente diverso. Pensate per esempio alla creazione di  un contenuto da sponsorizzare per la televisione e uno invece per i Social: si potranno utilizzare gli stessi concetti di base, si potrà identificare nello stesso modo target e obiettivi, ma poi si andrà a strutturare il contenuto in base alla modalità di fruizione dello stesso, in base a come l’utente interagirà con questo.

Dall’altro lato però vengono a strutturarsi tutta una serie di nuove azioni, di nuove nozioni e concetti che sono tipici del Social Media Marketing. Ne abbiamo scritto più volte, ma la natura stessa dei Social implica un’applicazione costante nel dover essere presenti nei confronti dell’utente, e questo si traduce per esempio nella strutturazione di un piano editoriale più simile a quello di una testata giornalistica che a quello di una campagna di advertising tradizionale. O, altro esempio, nella capacità di saper gestire una community, una competenza che prima certamente non era richiesta nella maggior parte dei casi ad un addetto al marketing, e che ora invece è praticamente indispensabile.

Ma quindi, il Social Media Manager, che fa?

Definito, a grandi linee, il campo d’azione, cerchiamo ora di definire quella che è la figura professionale che opera nel settore. E qui le cose si complicano molto. Un po’ perché, essendo una professione per sua natura giovane, è ancora poco standardizzata, un po’ perché tende ancora molto ad essere preda di persone che si spacciano per esperti senza esserlo per cercare di vendersi come consulenti alle aziende, un po’ perché le aziende stesse non sanno bene cosa dovrebbe fare al proprio interno il Social Media Manager, o non ne ha la percezione in quanto acquista da un’agenzia esterna tutta la comunicazione. E poi, soprattutto, quello che si dovrebbe fare all’interno della professione non è ancora ben chiaro neanche agli stessi protagonisti. Cosa fa il Social Media Manager?

Decide la strategia e il piano editoriale dei vari canali Social dell’azienda, MA lo fa insieme al Digital Marketing Manager e allo “Strategist” (se c’è). Crea materialmente i post e i contenuti che si sono decisi da piano editoriale SE non c’è anche un Content Editor che li produce. Si occupa delle campagne di advertising SE c’è un budget e se NON c’è un ADS Planner. Si occupa inoltre della community, SE non c’è un Community Manager. 

Insomma, come avrete capito da questi esempi, le mansioni del Social Media Manager sono ancora molto fluide,  e rientrano in uno spettro di competenze molto ampio, talmente ampio che è difficile in alcuni casi che una persona sola possa effettivamente averle tutte.

Un Social Media Manager infatti, a seconda dei casi, ha come competenze base saper redigere la strategia per la gestione degli account social dell’azienda, saper creare un piano editoriale sostenibile nel tempo, impostare il corretto Tone of Voice. Ma poi le competenze si possono molto rapidamente ampliare: saper creare gli ads sui social, saper realizzare la creatività e le immagini dei post (con l’uso quindi di tool per l’editing delle immagini), fino, in alcuni casi, alla scrittura di post sul blog, che va a toccare anche competenze base legate alla SEO.

Il Social Media Manager vs “cugino”

Il professionista, soprattutto in un contesto non maturo come quello italiano, in cui non c’è ancora la giusta  attenzione per la comunicazione “su internet”, deve molto spesso competere in un mercato in cui il committente non sa ancora cosa vuole né ha competenze su come giudicare in modo corretto la figura professionale, con il risultato che il Social Media Management viene assegnato al (famoso nell’ambito) “cugino”, ovvero una persona che non ha competenze specifiche ma che ha il solo pregio di costare poco, salvo poi creare nella maggior parte dei casi, danni molto gravi.

Il futuro del Social Media Manager?

C’è la necessità quindi di una presa di coscienza dei professionisti del settore, che devono educare i propri committenti in quello che deve essere il corretto modo con cui possono e devono giudicare i loro risultati, in rapporto soprattutto alle mansioni che questi deve svolgere, che come abbiamo visto, possono essere molto diversificate. Dall’altro lato è il Social Media Manager stesso che deve quanto più possibile delineare le proprie competenze e attività lavorative, in modo tale con non venga più visto solo come “il ragazzo di Facebook”.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Il titolare del trattamento dei dati personali è Leevia S.r.l. ai sensi della presente Informativa privacy.

Voglio ricevere la Newsletter di Leevia S.r.l., a mezzo e-mail, anche mediante profilazione, come specificatamente indicato nell’Informativa privacy. Accetto i termini d'uso, incluso l'utilizzo dei cookie.


Potrebbe interessarti anche:


Summary
Social Media Manager? Che lavoro è?
Article Name
Social Media Manager? Che lavoro è?
Description
La professione del Social Media Manager è ancora oscura, tanto ai committenti, quanto, forse, anche, agli stessi professionisti (o presunti tali)....
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo