Un libro al mese con Andrea Testa e il suo Digital Marketing con AdWords

 

Questo mese abbiamo letto per voi il volume Digital Marketing con AdWords – Le dinamiche del keyword advertising nel marketing funnel di Andrea Testa, edito da Hoepli, che tratta a 360 gradi il mondo delle possibilità di ADV offerte da Google AdWords, con un breve focus dedicato anche a Google Shopping e alle campagne video YouTube.

Andrea Testa lavora per il web dai primi anni ’90, quando ancora tutto era nel pieno della sua evoluzione. Il suo approccio è sempre stato quello del dialogo con i motori di ricerca e, non a caso, all’inizio degli anni 2000 è stato tra i primi in Italia ad avvicinarsi alle piattaforme di keyword advertising, passando in un secondo momento a Google AdWords del quale diventa Partner. Ad oggi è Top Contributor AdWords, docente alla IULM in corsi di laurea e master e apprezzato blogger relativamente al suo settore di appartenenza. Vista la sua esperienza con l’advertising Google, l’autore ha messo nero su bianco l’evoluzione che questo ha avuto negli ultimi anni, dando risalto alle tipologie di campagne e alle variabili che esse comportano.

 

L’evoluzione di Google AdWords

Secondo quanto espresso dall’autore nella premessa di Digital Marketing con AdWords, la piattaforma è molto mutevole e, negli ultimi anni, ha cambiato notevolmente le sue logiche di funzionamento, trasformandosi da semplice sorgente di traffico a generatore di conversioni. Se prima si creavano campagne con il semplice scopo di portare traffico ad un sito web o una landing page, ora l’obiettivo è quello di trasformare questo clic in qualcosa di più: in una conversione, una risposta ad una determinata Call to Action richiesta dall’azienda che decide di investire budget in advertising.

Google AdWords, pur essendo una semplice piattaforma di “noleggio” di parole chiave per publisher si è oggi spostata verso la risposta alle query degli utenti, ovvero le cosiddette domande ed interrogazioni che essi potrebbero fare al motore di ricerca.

AdWords quindi si è evoluto. Ha insegnato, educato. Ha trasformato il comparto dei motori di ricerca in qualcosa che alla sua base ha sì l’intento di ricerca, ma che poi non può vivere indipendentemente dagli altri canali di marketing.

La piattaforma Google AdWords da sola non può raggiungere tutti gli obiettivi di marketing e ha sempre bisogno di lavorare sinergicamente con altri strumenti, con il fine di raggiungere dei veri risultati misurabili sul medio-lungo periodo. Ancora oggi, molti inserzionisti misurano solo i risultati quantitativi, con un’analisi imperfetta che si ferma alla sola visione dei numeri raggiunti. In realtà, per avere un quadro più completo bisogna comprendere la qualità del traffico ottenuto, lavorando in contemporanea con altri strumenti offerti da Google come, ad esempio, Analytics, Merchant Center, My Business, YouTube e così via.

La piattaforma Google AdWords è uno strumento molto utile in diverse fasi del funnel di vendita, perfino in quella più alta dedicata all’awareness, da cui parte tutto il processo di restringimento del famoso imbuto. Per tutti questi motivi Google AdWords resta una piattaforma molto utilizzata e sono molte le aziende che pensano di comprare parole chiave, sostenute da pseudo-agenzie improvvisate, con il solo fine di apparire nei primissimi risultati di ricerca e vendere di più.

 

Con AdWords NON si compra niente

Questo è uno tra i punti cardini espressi nel volume Digital Marketing con AdWords: AdWords non permette di comprare parole chiave su Google. Da questo si evince l’approccio educazionale dell’autore del volume che, infatti, scrive:

Questo tipo di affermazione non solo è fuorviante, ma è decisamente “maleducata” alle caratteristiche dell’account AdWords.

Comprare significa acquisire un diritto e un privilegio avendo corrisposto del denaro. In realtà Google AdWords è più una piattaforma di noleggio perché permette semplicemente di assicurarsi la posizione per il tempo concesso in relazione alla somma di denaro spesa. Molti pensano (ingenuamente) che AdWords sia solo una piattaforma succhiasoldi ma non è così, infatti non si paga quando:

  • si attiva un account;
  • si scelgono le parole chiave;
  • si crea un annuncio e le sue diverse varianti;
  • si partecipa ad un’asta;
  • non ci sono clic all’annuncio.

Come avete capito, infatti, Google AdWords funziona ad aste: se abbiamo un budget di 10 Euro al giorno e un clic costa 1 Euro, possiamo avere un massimo di 10 clic prima che il budget si esaurisca e, una volta raggiunti, l’inserzione scomparirà lasciando posto a chi ha investito una somma maggiore.

 

L’importanza della conoscenza

La creazione di annunci Google Adwords richiede una buona conoscenza della piattaforma e non può in alcun modo essere improvvisata. Esistono diverse tipologie di campagne che possono essere create:

  • solo rete di ricerca;
  • solo rete display:
  • rete di ricerca con selezione display;
  • shopping;
  • video;
  • campagna per app universale.

Ognuna di queste campagne può essere attivata per raggiungere obiettivi completamente diversi fra loro, oppure possono essere racchiuse in gruppi creandone di diverse per raggiungere i medesimi obiettivi di marketing, per questo è importante essere competenti in materia ed avere una solida strategia di base. Quando si sbaglia ad impostare una campagna, è vero che si può sempre correggerla in corsa ma, se non si hanno le conoscenze necessarie, si rischia di buttare via grosse somme di denaro senza ottenere risultati utili.

 

Digital Marketing con AdWords

Il volume di Andrea Testa è dedicato a tutti coloro che hanno già una minima conoscenza delle dinamiche di ADV anche su altre piattaforme (es. Facebook) ma, grazie al suo approccio educazionale, può essere compreso anche da chi è completamente digiuno. Certo, per lavorare con Google AdWords non è sufficiente la lettura di un volume, ma può essere un punto di inizio per schiarirsi le idee e comprendere cosa si vuol fare da grande.

Oltre che per capire l’evoluzione della piattaforma ed i tipi di campagne attivabili, il manuale offre delucidazioni sui vari modelli d’asta, sull’uso delle parole chiave, sul marketing funnel, sui modelli di attribuzione e sull’utilizzo degli script e delle automazioni. Insomma, certamente un volume completo per chi desidera conoscere ed approfondire le dinamiche di advertising Google.

Qui il link per acquistare Digital Marketing con AdWords – Le dinamiche del keyword advertising nel marketing funnel su Amazon.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla Newsletter ▸

Potrebbe interessarti anche:

Summary
Digital Marketing con AdWords: il libro del mese letto per voi
Article Name
Digital Marketing con AdWords: il libro del mese letto per voi
Description
Digital Marketing con AdWords dell'autore Andrea Testa ed edito da Hoepli, è un volume che tratta il mondo dell'advertising con Google, nella sua totalità. Dalla sua evoluzione alle tipologie di campagne attivabili, con altri focus interessanti dedicati ai vari modelli d'asta, all'uso delle parole chiave, al marketing funnel, ai modelli di attribuzione e all'utilizzo degli script e delle automazioni. Un manuale decisamente completo per chi desidera avvicinarsi alla piattaforma AdWords.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo