Featured Snippets: cosa sono e come crearli

 

Digitando molte parole chiave su Google, escono i cosiddetti Featured Snippets, ovvero un risultato in primo piano molto più evidente rispetto agli altri siti indicizzati per le medesime parole chiave. Questa funzione è molto utile anche per chi utilizza la ricerca vocale di Google: se si chiede un’informazione, il motore di ricerca risponderà con il risultato Featured Snippets.

Ma cos’è nel dettaglio uno Snippets? È una risposta organica alla ricerca degli utenti, in cui vengono riassunte le informazioni chiave che possono essere utili. Viene estratto dal primo risultato organico e, oltre le parole chiave, contiene il titolo dell’articolo, l’URL, il collegamento e un’immagine.

Gli Snippets in primo piano possono essere paragrafi, elenchi o tabelle e contengono tutte le informazioni utili per soddisfare la ricerca fatta dagli utenti. Per esempio, digitando la long tail “Capri in un giorno”, Google mostra il seguente risultato:

Featured Snippets esempio

Poiché i Featured Snippets vengono mostrati al di sopra del primo risultato organico, si possono chiamare “posizione zero”.

Se da una parte gli Snippets in primo piano potrebbero portare ad un calo di click perché tutte le informazioni sono contenute all’interno del paragrafo visualizzato, dall’altra parte è possibile ottenere un miglior posizionamento dell’URL nei risultati organici, favorendo la visibilità del sito stesso.

 

Come si crea un buon Featured Snippets?

Per sapere cosa cerca Google in uno Snippets in primo piano, può essere utile analizzare quelli esistenti. Comprendendo i contenuti vincenti, è possibile avere un’idea di ciò che Google premia alla posizione zero.

Tuttavia, può essere altrettanto illuminante esaminare tutti quei contenuti che non sono riusciti a ottenere uno Snippets in primo piano. Di seguito vi riportiamo un trucchetto per indentificare i candidati Snippets, ovvero tutti coloro che non sono riusciti a raggiungere la posizione zero perché in mancanza di qualche requisito.

I candidati Snippet in primo piano forniscono una buona opportunità per comprendere meglio quali sono i contenuti che vincono l’accesso alla posizione privilegiata. Paragonando queste pagine alle pagine “vincenti”, possiamo ottenere indizi sulla formattazione ideale, la disposizione delle pagine e la qualità dei contenuti che possono aiutare le strategie di ottimizzazione.

Per visualizzare i candidati di snippet presenti, basta aggiungere il parametro “& num = 1”, “& num = 2”, “& num = 3” (e così via) alla fine degli URL di Google per le query di ricerca con la posizione zero occupata.  Questa ricerca è da fare di frequente perché sia i Featured Snippets presenti, che i candidati per la stessa query, possono variare molto velocemente in base a diversi fattori.

Se disponete di una pagina che può ottenere la tanto ambita posizione zero di Google considerate le chiavi di ricerca appropriate e controllate sia lo snippet presente che i candidati, di modo da comprendere come migliorare la descrizione.

 

Come si misurano i Featured Snippets per le query testuali e vocali?

Purtroppo, i Featured Snippets sono difficili da individuare, soprattutto per i siti di grandi dimensioni. Non esiste alcun tool affidabile per trovarli e, inoltre, non è possibile tracciare le query vocali per un numero compreso tra i 400.000 ed i 500.000 dispositivi Google Home.

Possono esistere Snippets per domande intere, quindi con volumi di ricerca molto bassi, pertanto potrebbero esserci query di ricerca che nessuno strumento potrebbe essere in grado di controllare. Poiché le query di snippet presenti non devono essere definite come domande, gli strumenti disponibili ad oggi non sono accurati e non permettono una misurazione precisa.

Lo stesso Google ha ammesso di canonizzare alcune keyword per favorire il raggruppamento dei risultati:

Il nostro sistema può anche trasformare i termini presenti nelle domande e nelle risposte in forme canoniche. Ad esempio, il sistema può trasformare il termine “cuoco”, “cotto”, “cucinato” (e così via) nella forma canonica “cucinare”.
(Fonte Brevetto Google 12.01.2017)

Inoltre, gli Snippets disponibili, possono variare (o non apparire affatto) in base al dispositivo, all’ora, alla posizione, alle query precedenti e / o alla combinazione di tutti e quattro i fattori.

Cosa significa? Che non esistono strumenti funzionali quando si tratta di determinare se le pagine di un determinato sito vengono visualizzate negli Snippets presenti. Il modo migliore per indagare sulle prestazioni dello snippet in uso è manualmente, con le query presenti in Google Search Console o con AdWords Paid and Organic.

 

Consigli pratici

Dopo aver esaminato diversi Featured Snippets, possiamo darvi i seguenti consigli:

  • È necessario creare contenuti utili e semplici, inserendo tutte le informazioni necessarie;
  • I Featured Snippets appaiono soprattutto per le query informative. Le ricerche possono essere sottoforma di domande, parole o intere frasi;
  • Considerate la formattazione dei contenuti, creando delle liste ordinate;
  • Date delle informazioni di valore in pochi passaggi;
  • Concentratevi sui caratteri inseriti: i Featured Snippets devono apparire anche sui dispositivi mobile.

Conclusioni

In passato, Google mostrava i semplici risultati organici e gli utenti stessi dovevano ricercare il sito più idoneo nel quale trovare le informazioni necessarie alla risoluzione di un determinato problema. Con i Featured Snippets, Google, è in grado di rispondere a domande e intere ricerche con un solo passaggio, senza richiedere agli utenti di effettuare troppi movimenti.

La funzione Snippets resta quindi molto utile e ancora da sviluppare a pieno, rendendola una le strategie da implementare per tutte quelle aziende che lavorano molto lato SEO.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!


Potrebbe interessarti anche:

Summary
Consigli per creare Featured Snippets
Article Name
Consigli per creare Featured Snippets
Description
I Featured Snippets sono i risultati di ricerca in posizione zero, per determinate query digitate dagli utenti. Per creare dei buoni Snippets in primo piano è necessario fornire tutte le informazioni in maniera chiara.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo