Condividi

Freebie Instagram e contest online, tutta la verità e tips per crearne uno di successo

Tra le domande che ci vengono poste più spesso in merito al mondo dei concorsi a premi online, troviamo quella relativa ai freebie Instagram:

Se scrivo un e-book, oppure una guida o altro, posso promuoverlo gratuitamente su Instagram e regalarlo a chi commenta uno specifico post?

Diciamo che sul web si trovano diverse opinioni discordanti. C’è chi afferma che non si tratta di un contest online e chi, invece, giurerebbe di sì. Ma qual è la verità sui freebie Instagram?

Cosa sono i freebie Instagram

Prima di comprendere se rientrano o meno nella categoria dei concorsi a premio online, facciamo un passo indietro.

I freebie su Instagram sono dei contenuti gratuiti, come suggerisce il nome, offerti in omaggio a un gruppo di persone che compiono una determinata azione. Può trattarsi di una consulenza gratuita a tutti coloro che mandano un DM, oppure un e-book inviato via mail a chi commenta e condivide un determinato post, o ancora un videocorso, una checklist scaricabile, un calendario e molto altro.

Insomma, si tratta di tutti quei contenuti di valore ceduti gratuitamente, ma che comunque richiedono un piccolo “investimento” da parte dell’utente (sia esso la condivisione, il commento, il like o il messaggio diretto).

Di freebie su Instagram è possibile trovarne di ogni tipo e, soprattutto durante la prima fase della pandemia da COVID-19, il numero di contenuti disponibili è aumentato a dismisura.

I vantaggi di lanciare un freebie su Instagram

Tra i vantaggi di lanciare un freebie Instagram troviamo sicuramente tutti quelli relativi alla brand awareness, quindi l’aumento della conoscibilità, dei follower e dell’engagement su uno tra i social media più utilizzati di questi ultimi anni.

Inoltre, chiunque può proporre un contenuto gratuito di valore: aziende, associazioni e influencer, senza limitazioni.

Come creare un freebie su Instagram

Il concetto che sta alla base del freebie è il contenuto di valore. Che sia un e-book o una consulenza gratuita non è importante. Ciò che conta è che sia studiato per il proprio target di riferimento, risolvendo loro un dubbio o un problema.

Per esempio, se sei un* travel influencer con specializzazione su un determinato Paese, potresti creare una guida con le “perle nascoste” dello stesso, dando suggerimenti su esperienze e mete imperdibili che non si trovano ovunque sul web e sui libri cartacei.

Se non hai la sicurezza che un contenuto possa davvero interessare chi ti segue puoi anche pensare di lanciare un sondaggio utilizzando le Instagram Stories. In questo modo potresti avere i risultati, aggiornati in tempo reale, di ciò che la tua community si aspetta dal tuo freebie.

Compreso il desiderio della tua audience, ti basterà strutturare il contenuto.

Fosse un e-book, per esempio, la prima cosa da fare è quella di stilare un indice da sviluppare. Nel caso di un video registrato, invece, ti conviene creare uno storyboard che funga da traccia per affrontare tutti i punti salienti in modo esaustivo.

Ricorda sempre di includere una presentazione di chi sei e che cosa fai. Questo perché i freebie, se ben strutturati, possono portare a una gran visibilità e arrivare anche a chi non ti segue ancora. Di fatto, sarà il tuo biglietto da visita per far sì che i tuoi nuovi follower si tengano ben lontani dal tastino “Non seguire più” una volta ottenuto il contenuto gratis.

I freebie su Instagram sono contest online?

Ed eccoci qui con la risposta alla domanda delle domande: i freebie su Instagram NON sono contest online.

L’elemento fondamentale che caratterizza un concorso a premi è il numero limitato di vincitori rispetto a quello dei partecipanti. Questo significa che:

  • se fornisci gratuitamente il tuo contenuto a TUTTI coloro che compiono una determinata azione (es. commento + condivisione nelle Stories), allora non è un concorso a premio;
  • se il tuo freebie va solo ad un numero di persone selezionate, a scelta casuale tra quelli che soddisfano il requisito d’ingresso, si tratta di un contest online in piena regola (salvo poche eccezioni riconosciute dal MiSE).

Questa regola vale per qualsiasi tipologia di freebie Instagram: dall’e-book alla consulenza online, passando per video corsi, guide, calendari e molto altro.

Come lanciare un contenuto gratuito su Instagram: le regole da seguire per ottenere il massimo

Di seguito riassumiamo gli step per lanciare un freebie che abbia successo su Instagram, per ottenere il massimo della visibilità:

  1. Lancia uno o più sondaggi tramite le Instagram Stories per scoprire i gusti della tua community e quello che si aspettano da te. Questo ti consentirà di creare anche un po’ di hype rispetto al tuo contenuto;
  2. Crea il tuo freebie tenendo conto dei risultati dei quiz e dei sondaggi, così che i tuoi follower si sentano parte di quello che stai facendo e che il contenuto, qualunque esso sia, risulti davvero interessante per loro;
  3. Stila un indice, uno storyboard o una traccia che ti consenta di approfondire realmente la tematica affrontata;
  4. Includi una presentazione di te e del tuo lavoro, così che chi è al di fuori della tua community possa conoscerti;
  5. Crea un countdown su Instagram per annunciare il lancio e programma delle Stories per dare anticipazioni su quello che sarà il tuo contenuto. Il trucco è quello di dire e non dire, così da incentivare la partecipazione degli utenti;
  6. Crea una grafica ad hoc, oppure scegli uno scatto tra i più belli che hai e inerenti alla tematica affrontata, da utilizzare come post per il freebie. Anche l’occhio vuole la sua parte, per questo il tuo contenuto dev’essere promosso con un visual che sia studiato appositamente e gradevole da vedere e / o condividere.

Cosa NON fare:

  1. Richiedere agli utenti di compiere troppe azioni. Di solito, per i freebie si usa la seguente combinazione: cominciare a seguire il profilo che propone il contenuto, ovviamente solo se ancora non lo si segue, commentare sotto il post e condividerlo nelle Stories. In alcuni casi si può anche richiedere di taggare un amico come requisito di partecipazione, ma è sempre meglio non complicare troppo le cose perché gli utenti potrebbero demotivarsi;
  2. Proporre un contenuto di scarsa qualità, visto e rivisto ovunque e, ancor peggio, copiato da altri;
  3. Non dare ascolto alle esigenze della tua community proponendo un freebie che esula completamente dalle tematiche in genere affrontate sul tuo profilo.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti ogni lunedì?

Riassunto
Freebie Instagram: cosa sono e perché non sono concorsi a premi
Titolo Articolo
Freebie Instagram: cosa sono e perché non sono concorsi a premi
Descrizione
I freebie Instagram sono concorsi a premi? La risposta è no, in quanto l'elemento fondamentale che caratterizza un concorso a premi è il numero limitato di vincitori rispetto a quello dei partecipanti. Questo significa che se fornisci gratuitamente il tuo contenuto a TUTTI coloro che compiono una determinata azione (es. commento + condivisione nelle Stories), allora non è un concorso a premio.
Autore
Editore
Leevia
Logo Editore
Condividi