Come utilizzare le Instagram Stories per il business

 

Le Instagram Stories si stanno diffondendo sempre più, soprattutto tra i grandi brand che ne hanno compreso le potenzialità. Molto importanti in una strategia di Instagram marketing, restano ancora un po’ un’incognita per tutti coloro che si occupano di comunicazione per piccole e medie imprese, che non godono di un pubblico paragonabile a quello di grandi aziende.

Ma come possono essere utilizzate le storie Instagram per ottenere risultati efficaci e misurabili? E, partendo dalle basi, perché le aziende dovrebbero utilizzarle in una strategia di social media marketing?

 

Cosa sono le Instagram Stories?

Le storie di Instagram sono una raccolta di foto o video della durata di 15 secondi l’una, che rimangono visibili per solo 24 ore. Se utilizzate come metodo di promozione aziendale, permettono di comunicare una determinata attività in maniera molto più informale rispetto ai post “standard” pubblicati nel feed (sempre meno visibili in modalità organica a causa dei cambiamenti dell’algoritmo di Instagram).

Le Instagram storie sono un buon modo per restare in contatto con il proprio pubblico potenziale e, nel momento in cui scriviamo, gli utenti giornalieri che utilizzano questa funzionalità sono circa 300 milioni (su 900 milioni di utenti attivi giornalieri sul social network). Questo dato significa che sempre più utenti entrano in Instagram proprio per utilizzare le storie ed interagire attraverso esse, ignorando (quasi) completamente il feed. Numerose ricerche hanno dimostrato che l’introduzione di questa funzionalità (realizzata prendendo spunto dal successo di Snapchat) ha aumentato il tempo speso su questo social network di 28 minuti al giorno.

 

Come creare una Storia Instagram

La creazione di una Storia Instagram è molto semplice: è sufficiente entrare nell’app e cliccare sulla macchina fotografica in alto a sinistra. Alle storie possono essere aggiunte anche foto o video già presenti nello smartphone (basterà scorrere in su per accedere alla galleria). Inoltre, la funzionalità permette di girare video in Boomerang, in Rewind, con Superzoom. Vi è anche la possibilità di realizzare dei live video.

La funzionalità Stories è in continua evoluzione: da poco sono stati introdotti nuovi caratteri, le Storie di solo testo, le GIF, per non parlare dei filtri per selfie, in costante aggiornamento.

Creare Instagram Stories è molto semplice: non ci sono limiti alla fantasia. Ovviamente, soprattutto in campo business, è importante che ci sia una logica di pubblicazione ed una coerenza con il brand stesso. Improvvisare non porta nessun risultato tangibile e, come ogni azione, anche le Storie devono essere studiate nel dettaglio.

Infatti, proprio per questo motivo, è importante creare un vero e proprio calendario editoriale. Le Storie devono avere un impatto visivo forte e creare curiosità nei primi 4 secondi per evitare che l’utente passi ad un’altra storia. Anche quando postare è importante: si deve scegliere il momento migliore, che può essere trovato grazie gli Instagram analytics raccolti con il tempo. Infine, un errore assolutamente da evitare quando si utilizza la funzionalità è quello di creare le storie in orizzontale: le Instagram Stories sono studiate per essere viste in verticale.

 

Le features delle Instagram Stories

Come dicevamo poco sopra, le Stories hanno delle features per aiutare la comunicazione tra brand e utenti. Oltre all’inserimento di GIF divertenti o filtri che migliorano il video o la foto da pubblicare, esistono degli strumenti molto utili ai fini di business.

Il primo da utilizzare per una Instagram Stories  è certamente il geotag che, secondo uno studio ad opera di SimplyMeasured, è importante per creare engagement. Le storie geolocalizzate, infatti, hanno un engagement superiore del 79% rispetto a quelle senza il tag geografico. Registrandosi in un luogo specifico (es. Milano) si entrerà nella storia di Milano e, tutte le storie dotate di geotag, verranno mostrate a coloro che desiderano vedere le Instagram Stories legate alla città. In questo modo, quindi, è possibile entrare in contatto con nuovi potenziali clienti che ancora non conoscono il tuo brand nello specifico.

Anche gli hashtag sono importanti da utilizzare quando si creano delle Instagram Stories ai fini di business. Come per il geotag, si verrà inseriti nella storia specifica dedicata a quel particolare hashtag, così da entrare (potenzialmente) in contatto con utenti interessati all’azienda.

Altra funzionalità fondamentale per chi utilizza le Stories è la possibilità di inserire dei link al loro interno. Attualmente la funzione è disponibile solo per account con oltre 10.000 follower ma, voci di corridoio sussurrano che presto questo limite verrà rimosso per permettere a tutti i profili business di migliorare la propria promozione.

Infine, di recente, è stata inserita la funzionalità sondaggi. Attraverso questa feature è possibile creare engagement tra gli utenti, facendo loro domande relative a prodotti, servizi, attività aziendali e così via. Questo li farà sentire coinvolti all’interno dell’azienda, rafforzando il concetto di barriere sempre più sottili tra brand e clienti.

Attenzione: le domande poste agli utenti dovranno essere molto semplici. I caratteri disponibili sono solo 27, per cui siate brevi e diretti.

 

Le Instagram Stories Ads

Le Instagram Stories Ads sono annunci pubblicitari visibili nella sezione Stories. Nonostante al momento del loro lancio siano state molto criticate, attualmente risultano essere molto meno “fastidiose” rispetto ad altre tipologie di annunci pubblicitari, e proprio per questo, ottengono un buon riscontro in termini di engagement.

Questi annunci si creano direttamente dalla Gestione inserzioni di Facebook, selezionando l’obiettivo desiderato e il posizionamento come Instagram Stories. Le Ads di questo tipo devono essere impostate secondo alcune regole specifiche per ottimizzare i risultati, come i pulsanti Call to Action e l’inserimento di link che rimandino al sito web o ad una determinata landing page.

 

Riassumendo

Le Stories sono molto importanti per il business. Attraverso questa funzionalità Instagram è possibile abbattere le barriere formali tra brand e clienti, mostrando loro momenti della vita aziendale, promuovendo sconti specifici a scadenza, chiedendo opinioni e molto altro. Non ci sono limiti alla fantasia ma, ovviamente, per ottenere riscontri concreti è necessario inserirle in una strategia ad ampio spettro di social media marketing.

Insomma, sì alle storie Instagram, ma solo se studiate al meglio e coerenti con l’immagine aziendale. In questo modo possono portare ottimi risultati in termini di business.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Il titolare del trattamento dei dati personali è Leevia S.r.l. ai sensi della presente Informativa privacy.

Voglio ricevere la Newsletter di Leevia S.r.l., a mezzo e-mail, anche mediante profilazione, come specificatamente indicato nell’Informativa privacy. Accetto i termini d'uso, incluso l'utilizzo dei cookie.


Potrebbe interessarti anche:

Summary
Come utilizzare le Instagram Stories in una strategia di social media marketing
Article Name
Come utilizzare le Instagram Stories in una strategia di social media marketing
Description
Le Instagram Stories sono molto importanti per il business. Attraverso questa funzionalità Instagram è possibile abbattere le barriere formali tra brand e clienti, mostrando loro momenti della vita aziendale, promuovendo sconti specifici a scadenza, chiedendo opinioni e molto altro. Ovviamente dovranno essere coerenti con il brand e l'immagine offerta ai propri clienti, per questo è necessario seguire alcuni consigli fondamentali per una corretta creazione.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo