Instant win e Rush and win: differenze, meccaniche e obblighi previsti dalla normativa

 

Instant Win e Rush and Win sono due tipi di concorsi che spesso vengono confusi ma presentano delle nette divergenze.

Per Instant Win si intendono quei contest nei quali la vincita è immediatamente riscontrabile dal partecipante e casuale. Non vi è abilità ma solo fortuna.

Appartengono a questa categoria tutti quei contest on line che, ad esempio, prevedono a fronte di un acquisto il rilascio di un codice che consentirà al consumatore di accedere ad un form di registrazione e verificare l’eventuale vincita o meno di un premio. Trainante in questo caso non sarà il codice in sé, che non è a prescindere vincente o perdente, bensì il software.

Il sistema abbinato al sito del contest verrà infatti programmato per attribuire un numero determinato e fissato di premi durante l’intero periodo concorsuale, distribuendoli in modo automatico e casuale.

Il partecipante saprà subito se è risultato il fortunato vincitore di un premio, non dovrà quindi attendere la verbalizzazione del funzionario ma il riscontro sarà immediato in quanto il tutto è gestito continuativamente dal sistema certificato tramite apposita dichiarazione di conformità come più avanti dettagliato.

Diversamente il Rush and Win prevede che solo i primi che effettuano una determinata azione siano premiati. Ad esempio i primi 100 che compilano un form di registrazione, quindi i più veloci, avranno diritto ad un premio.

In tal caso poiché i partecipanti che continueranno ad aderire al contest dopo il raggiungimento del “tetto dei 100 premi” non avranno comunque diritto a nessun premio, per far sì che la loro partecipazione non si configuri come illusoria, la normativa richiede che venga garantito almeno un premio anche a coloro che si registreranno dopo la soglia di vincita fissata. Questa richiesta è dettata dalla necessità che il contest non rischi di creare una falsa aspettativa di vincita.

Pertanto la meccanica Rush and Win richiede che venga obbligatoriamente effettuata, in aggiunta, una estrazione di premi anche fra coloro che non sono risultati “fra i primi” e che, quindi, pur avendo partecipato al concorso, non stanno più concorrendo per i premi in palio per i più rapidi. Con ulteriori premi ad estrazione fra i non vincenti viene ad essere salvaguardata la buona fede e l’aspettativa di una vincita anche per questi utenti.

Come si evince pertanto le due meccaniche sono nettamente differenti e hanno anche diversi ambiti di applicazione. Di solito l’Instant Win è legato a concorsi che prevedono un acquisto di prodotti di uso comune, un prodotto corrisponde ad una possibilità di vincita. L’utente è stimolato dall’immediatezza e dalla facilità di partecipazione ad acquistare e tentare o ritentare “la fortuna”.

Il Rush and Win è invece di solito legato alla necessità di implementare in poco tempo gli accessi ad un sito o ad un punto vendita (la meccanica può essere infatti replicata anche presso negozi o attività commerciali di varia natura). Spinge gli utenti “alla corsa” e alla consapevolezza che, se saranno rapidi, il premio sarà per loro assicurato. Sono di solito contest di breve durata e con un numero abbastanza elevato di premi, che consentono di coprire temporalmente buona parte del concorso.

Si ricorda che, nel caso di contest on line la cui vincita sia attribuita o resa riscontrabile grazie ad un software, cosa che avviene sia per le meccaniche a tipologia Instant Win sia per quelle Rush and Win, deve essere predisposta una dichiarazione di conformità del sistema che illustri il suo funzionamento e l’impossibilità che venga manomesso dall’esterno. La presente dichiarazione dovrà essere resa da chi ha realizzato il sistema e messa a disposizione degli organi di controllo. Se per l’Instant Win il sistema dovrà certificare il numero di vincite e la casualità di attribuzione delle stesse durante l’intero arco concorsuale, per il Rush and Win dovrà invece dettagliare che il sistema registrerà il progress temporale di partecipazione, consentendo così l’individuazione dei vincitori.

L’Instant Win in particolar modo è una tipologia di contest particolarmente usata dalle aziende, ma i paletti ai quali è vincolata rendono necessario che ci si appoggi a società che lo sappiano gestire tecnicamente, in quanto errori di programmazione o di gestione potrebbero generare, come accaduto ad alcune aziende, l’attribuzione di premi non previsti, portando problematiche relative alla pratica burocratica e ad ulteriori esborsi non preventivati dall’azienda per coprire eventuali vincite in eccesso.


Se stai pensando di organizzare un Instant Win o un Rush and Win, noi possiamo aiutarti durante tutti i passaggi:

Scopri di più ▸

Potrebbe interessarti anche:


Summary
Instant Win e Rush and Win: facciamo chiarezza sulla normativa italiana
Article Name
Instant Win e Rush and Win: facciamo chiarezza sulla normativa italiana
Description
Instant Win e Rush and Win sono due tipi di concorsi che spesso vengono confusi ma presentano delle nette differenze. In questo articolo faremo chiarezza sugli aspetti che riguardano la normativa italiana per i concorsi a premi online e offline. In particolare: - Differenze tra Instant Win e Rush and Win - Assegnazione dei premi e meccanica di svolgimento - Dichiarazione di conformità del software
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo