Nintendo e Xbox fanno la pace su Twitter, IKEA cerca di essere spiritosa e Burger King Russia lancia una campagna incommentabile

 

Anche questo mese abbiamo raccolto alcune delle campagne più interessanti dai Social, e le abbiamo analizzate per voi. Tutti i giudizi sono a nostra discrezione, ma se volete segnalarci qualcosa che secondo voi meritava di essere qui, scriveteci!

Xbox e Nintendo si scambiano convenevoli su Twitter

Una delle notizie più interessanti del mese, dal punto di vista videoludico, è stata la comunicazione che Microsoft e Nintendo si sono accordate per far in modo che alcuni giochi possano essere crossplatform. In particolare Minecraft e Fortnite, che sono al momento fra i titoli più giocati online, non saranno quindi più chiusi alle singole console, ma i giocatori delle due diversi piattaforme potranno collaborare (o sfidarsi) fra di loro. È una notizia molto importante, anche alla luce del fatto che la Sony ha invece bloccato il crossplatform per Fortnite sulla Playstation (attirandosi lo scontento dei videogiocatori). Per quanto ci riguarda però, a  noi è molto piaciuto lo scambio di battute su Twitter fra gli account dei due colossi, che annunciavano l’avvenuta partnership.

social media marketing win fail giugno wxboxnint1

social media marketing win fail giugno wxboxnint

Liberato, Netflix e Bojack Horseman

Per chi non sapesse di chi stiamo parlando: Liberato è un cantante napoletano, autore di diverse Hit, che, però, è famoso per una caratteristica soprattutto, ovvero che non se ne conosce la identità. In tutti i video infatti non compare mai a viso scoperto e anche nelle rare occasioni di concerti si presenta vestito in modo tale da mascherare il volto.  Il tutto sembra più una brillante mossa di marketing che una reale necessità dovuta al dover nascondere la reale identità del cantante, e la prova ne è che non è difficile trovare esempi di comunicazione cross-branding che hanno aiutato nella costruzione del “mito” Liberato. Uno di questi la collaborazione con Gomorra, avvenuta negli scorsi mesi. Ora però a questa comunicazione virale si è aggiunta anche una nota internazionale molto interessante: l’account Twitter di Bojack Horseman, il protagonista del famoso cartone animato per adulti prodotto da Netflix ha infatti inserito Liberato in un proprio tweet, citando un famoso personaggio della serie.

social media marketing win fail giugno net

IKEA fa la simpatica con i mondiali (ma il risultato è così-così)

Come forse saprete, l’Italia non partecipa ai Campionati Mondiali di calcio di quest’anno, avendo perso lo spareggio con la Svezia.

La pagina Ikea Italia cerca di “difendersi” attraverso il post del suo gufo peluche. L’idea ci piace, e il post relativo a Svezia – Germania, per cui effettivamente per un tifoso italiano potrebbe essere dura decidere chi gufare, carino.

social media marketing win fail giugno ikea

Quello che non ci piace però, è che scorrendo la timeline abbiamo scoperto che la stessa immagine è stata usata anche per la partita precedente della Svezia. Insomma, Bene, ma non Benissimo.

Burger King Russia e la campagna MOLTO scorretta

Ogni tanto i Social Media Manager e i Brand si lasciano andare a uscite non “politicamente” corrette, non individuando in un messaggio la possibilità che questo possa offendere qualcuno. Sono cose che in sostanza possono capitare e infatti si deve sempre essere molto attenti, ma sicuramente la campagna di Burger King Russia non ha alcun tipo di giustificazione, anzi è probabilmente la spia di un clima culturale che è molto lontano dai parametri occidentali.

social media marketing win fail giugno russia

L’immagine qui sopra, postata sul social network russo VK (sostanzialmente l’omologo di Facebook) ha come didascalia l’invito alle donne di farsi mettere incita da un calciatore della Coppa del Mondo in cambio di 3 milioni di rubli (circa 45000 euro) e una fornitura a vita di Whoppers. La campagna è stata, ovviamente, immediatamente sospesa, a seguito delle proteste e Burger King ha postato su VK un messaggio di scuse. Non c’è molto da dire, se non che anche solo pensare una campagna del genere significa che c’è all’interno dell’azienda qualcosa che non funziona.

Instagram cade, Netflix cade e anche alla RAI…

Qualche giorno fa Netflix ha avuto per qualche ora un down piuttosto importante, lasciando gli utenti senza il proprio servizio di streaming. Il giorno successivo anche Instagram ha avuto lo stesso problema. Netflix Italia ne ha approfittato per creare un po’ di engagement su Twitter:

social media marketing win fail giugno net3

Poche ore dopo anche la RAI, per un problema legato alla sua antenna, ha avuto un blackout (che poi è la vera notizia, essendo che non era mai accaduto che tutte e tre le reti statali non si vedessero contemporaneamente). Netflix così ha aggiornato il tweet:

social media marketing win fail giugno net4

Insomma, come abbiamo detto più volte: anche da una situazione di difficoltà si può generare un potenziale impatto positivo.

Bonus del mese: Il Ministro con problemi al proprio sito

Chi invece ha preferito fare finta di nulla, una volta emerso un problema, è stato il nuovo Ministro per la Famiglia, che si è trovato il sito hackerato:

social media marketing win fail giugno font1

Sono “incidenti” che possono accadere, ma fare sostanzialmente finta di nulla e rimandare solo la homepage al Pagina Facebook non è la soluzione migliore, probabilmente. Anche perché Google non perdona e le pagine interne hanno un errore 404.

social media marketing win fail giugno font3

social media marketing win fail giugno font2

 


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla Newsletter ▸

Potrebbe interessarti anche:


Summary
Social Media Marketing di giugno 2018: i nostri WIN e FAIL
Article Name
Social Media Marketing di giugno 2018: i nostri WIN e FAIL
Description
Social Media Marketing : abbiamo raccolto per voi quello che ci è piaciuto e quello che invece non ci è piaciuto, fra Nintendo, Xbox che fanno pace su Twitter, IKEA che ricicla foto e Burger King Russia che lancia una campagna incommentabile
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo