Febbraio è il mese di Sanremo e del Super Bowl, ma non solo: Snapchat inizia a vendere scarpe e i fazzoletti Tempo…

 

Mese particolarmente interessante quello appena passato per il Social Media Marketing, con alcune novità che potrebbero avere futuro (vedi Snapchat) e altre campagne che ci dimenticheremo invece molto presto. Queste quelle che abbiamo selezionato noi:

Snapchat vende la Air Jordan tramite uno Store apposito

Snapchat si prende un WIN del mese grazie ad una campagna molto interessante. Durante un evento di Nike negli USA, infatti, ai partecipanti è stata data la possibilità di comprare in anteprima le nuove Nike Air Jordan, attraverso uno store apposito cui si poteva accedere solo tramite uno Snapcode.

smm win fail febbraio snap

Il negozio online, costruito grazie alla collaborazione con Shopify e Darkstore, é stato costruito interamente all’interno dell’app, in modo che l’utente potesse perfezionare l’acquisto senza dover uscire. Lo store è stato un grande successo. Tutte le scarpe a disposizione sono infatti andate vendute in pochi minuti. Ed è certamente una grande vittoria per Snapchat, che ha dimostrato di poter legare, forse meglio di molte altri social, l’esperienza offline con quella online. Una nuova strada per aumentare il fatturato per il Social giallo?

The Jackal e Festival di Sanremo: binomio ormai indissolubile (ma chi ci guadagna alla fine?)

Anche quest’anno il gruppo napoletano di creativi più Social d’Italia ha voluto partecipare a modo suo al Festival di Sanremo. Il “gioco” è ormai rodato da tempo (e a dirla tutta era già stato utilizzato ai tempi dalla Gialappa’s che commentava il Festival in radio), ovvero far dire una parola estemporanea ai cantanti/presentatori/ospiti che salgono sul palco.

La cosa crea ovviamente un senso di appartenenza per tutti coloro che seguono il gruppo, che, guardando il Festival di Sanremo possono sentirsi parte di una “cerchia” che può riconoscere la “parola in codice” detta sul Palco, a differenza del grande e generico pubblico. Quest’anno in particolare i The Jackal sono riusciti ad avere la collaborazione di uno dei conduttori del Festival: Pierfrancesco Favino si è infatti prestato non solo a inserire la parola “segreta” sul palco, ma anche a realizzare insieme al gruppo dei piccoli video.

Risultato? Milioni di visualizzazioni e condivisioni, ma soprattutto una “brand awareness” che è riuscita a sconfinare il cerchio più stretto dei seguaci online, con coperture dell’iniziativa che sono arrivate anche dalla stampa e dalla televisione. Da parte del Festival invece si è stati al gioco per incentivare la visione e la partecipazione dei più giovani.

Tempo e la campagna che capiscono in pochi

Tempo è da tempo (aha) un brand che ha fatto dell’ironia sui social un marchio di fabbrica, riuscendo anche a creare delle campagne di instant marketing ben riuscite e centrate. Per questo l’ultima campagna social ci ha lasciato piuttosto sorpresi.

smm fail win febbraio tempo

Il post vuole lanciare il nuovo Tempo Protect, che ha come vantaggio quello di ridurre virus e batteri. Ma non è molto chiaro l’abbinamento con gli evidenti marker genetici che la famiglia ha in comune (sopracciglia e nei) che evidentemente i famigliari si sono passati, in qualche modo. Insomma ironia stiracchiata e che hanno capito veramente in pochi.

BMW Italia scopre quanto sono ligi al codice della strada gli italiani

Il target di BMW è da sempre associato a chi vuole un auto di fascia alta ma con un particolare occhio di riguardo per le prestazioni e il design aggressivo. In questo modo si differenzia da altri marchi, come Mercedes, che invece si indirizzano a chi predilige il comfort di guida e linee dell’auto più tradizionali. Pensando probabilmente a questo target, un po’ “sbarazzino”, i responsabili social di BMW devono aver pensato che fosse interessare postare questa foto:

smm fail win febbraio bmw

Purtroppo, si sono resi conto troppo tardi che gli italiani non accettano chi non rispetta il codice della strada, e sono stati travolti da una serie di commenti negativi, tanto che hanno dovuto scusarsi:

smm win fail bmw2

Non si gioca con il codice della strada in Italia!

Aldi lancia la propria presenza in Italia con  una serie di video sulla propria pagina Facebook

Aldi è una famosa catena di supermercati low cost che sono già presenti in molti altri Paesi, europei e non, e che sbarcherà presto anche in Italia. La campagna social che ha accompagnato le prime aperture è stata, secondo noi, particolarmente interessante, perché si è trattato di giocare con un format che potesse funzionare al meglio su questi canali, e non è stata quindi una ri-proposizione stantia dei commercial tradizionali.

Sono state infatti postate delle “recensioni” dei clienti italiani che vivono all’estero, nei quali si identificano i vantaggi della catena, da chi in teoria l’ha già provata. I video servono quindi a dare fin da subito un senso di sicurezza al possibile cliente italiano.

I video hanno ottenuto delle ottime interazioni, soprattutto sono stati molto condivisi e commentati dalle persone che, incuriosite, hanno iniziato a chiedere i luoghi scelti per le prime aperture.

Spot Super Bowl: vince PepsiCo

PepsiCo, azienda proprietaria della quasi omonima bevanda e di altri prodotti, fra cui le patatine Doritos, ha puntato moltissimo sul Super Bowl per rilanciare i propri marchi. Soprattutto Pepsi veniva da un annata non felicissima, a causa di uno spot molto controverso. Quest’anno invece i due spot proposti hanno incontrato il favore del pubblico, grazie all’effetto nostalgia (per lo spot Pepsi) e al sapiente utilizzo di due celebrità per quanto riguarda invece Doritos.

I due spot hanno sono stati menzionati in oltre 36.000 tweet e hanno portato ad una “social impression” di 68 milioni, secondo iSpot. Riuscire a combinare pubblicità che funziono sia su media tradizionali che sui Social infatti è la vera sfida quando si fa advertising in eventi di questo tipo.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla Newsletter ▸

Potrebbe interessarti anche:


Summary
I WIN e i FAIL del Social Media Marketing di Febbraio
Article Name
I WIN e i FAIL del Social Media Marketing di Febbraio
Description
Diversi i brand finiti all'onore delle cronache in questo febbraio: da Pepsi a Tempo. Ma non abbiamo dimenticato l'ottimo connubio fra Nike e Snapchat e ovviamente l'accoppiata ormai indissolubile Festival di Sanremo e The Jackal
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo