Operazioni a premio nel turismo: perché possono essere una risorsa importante?

 

Le operazioni a premio nel turismo possono essere una risorsa fondamentale per portare alla luce pregi e attrattività di un particolare luogo posto sul territorio. In Italia esistono parecchie regioni e città lontane dai riflettori e, di conseguenza, considerate poco turistiche ma, nella realtà dei fatti, qualsiasi luogo può diventare una risorsa se ha qualcosa da offrire ai suoi visitatori.

Per portare alla luce luoghi, città o borghi antichi e per valorizzarli agli occhi degli utenti/potenziali turisti, è necessaria una corretta promozione del territorio, anche attraverso l’utilizzo di canali come i nuovi media. Valorizzare un luogo attraverso Facebook o Instagram può essere un’arma a doppio taglio: bisogna impostare una strategia in grado di arrivare ai potenziali visitatori e, nel contempo, è necessario essere preparati al boom di turismo che può derivare da una corretta comunicazione perché, se così non fosse, si otterrebbe l’effetto contrario.

Esistono diverse community social che hanno il compito di valorizzare il territorio e tra le più famose abbiamo gli Igers e gli Yallers, entrambe formate a livello nazionale, regionale e cittadino. Questi gruppi di persone organizzano visite guidate allo scopo di portare interesse nei confronti di una determinata località, cavalcando un hashtag creato ad hoc per l’evento e coinvolgendo appassionati di viaggi e fotografi amatoriali. In linea generale, gli eventi organizzati da questa tipologia di community sono realizzati in collaborazione con Pro Loco o enti locali, e hanno il fine di sensibilizzare il turismo su scala nazionale.

Un’altra modalità per portare interesse nei confronti di un luogo poco turistico è quello di organizzare operazioni a premi come Foto contest o Video contest online. Mettere in palio un premio in cambio della partecipazione ad un concorso può essere un’ottima strategia di marketing turistico e può coinvolgere un numero di partecipanti maggiori rispetto alle attività organizzate dalle community social che, appunto, richiedono necessariamente il possesso di un account Instagram o Facebook agli utenti.

I concorsi a premi online, invece, offrono possibilità di partecipazione maggiore, in quanto ci si può iscrivere attraverso i canali social per abbreviare il percorso di registrazione, oppure attraverso un indirizzo mail, ad oggi in possesso dalla quasi totalità degli italiani.

 

Come organizzare operazioni a premio nel turismo: una case study di (poco) successo

Come dicevamo, organizzare concorsi a premi per il turismo è un’ottima modalità per creare interesse e buzz intorno ad una determinata località fuori dalle solite mete dei visitatori.

Un ragionamento del genere può essere stato fatto da una tipografia di Scicli, in provincia di Ragusa, i quali hanno creato un concorso fotografico a livello locale in cui veniva chiesto di esprimere la correlazione tra la cittadina ed il colore verde (inteso come vegetazione). Il concorso è diventato virale in men che non si dica, arrivando a raccogliere oltre 100.000 scatti in tutta Italia, la maggior parte dei quali non c’entrava più niente con il tema iniziale richiesto.

Scicli e il verde poteva avere un grosso potenziale per il turismo nazionale, a maggior ragione perché il suo centro storico fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, ma sono stati commessi degli errori che ne hanno decretato il fallimento (a livello di marketing turistico). La viralità ottenuta è innegabile ma non c’è stato alcun riscontro relativamente alla brand awareness e ci sono stati pochi contenuti utili a valorizzare la cittadina su larga scala.

L’errore principale commesso è stato quello di creare un evento Facebook e di non affidarsi ad una piattaforma esterna come Leevia. In questo modo non vi è stata alcuna possibilità di moderare anticipatamente le foto e non c’è stato un modo di decretare il vincitore se non attraverso uno spoglio manuale. Inoltre, la totale assenza di un Regolamento, non ha fatto altro che aumentare le probabilità di un fuori tema del concorso a premi istituito.

 

Concorsi a premi per il settore turistico: i 3 errori da evitare

Per ottenere il massimo successo da un concorso a premi organizzato nel settore turistico, è necessario prendere degli accorgimenti. Vediamo insieme gli errori da evitare assolutamente:

Affidarsi ai soli social network

L’utilizzo di una piattaforma per lo svolgimento di un concorso a premi online è fondamentale per diversi motivi:

  • possibilità di partecipazione anche da parte di coloro che non dispongono di un profilo social;
  • possibilità di moderazione dei contenuti;
  • conteggio automatico dei like utili a decretare il vincitore;
  • ottenere lead interessati al territorio ai quali riproporre offerte di soggiorno.

Non redigere un Regolamento

Anche qualora il concorso a premi rientrasse in quelli di modico valore, è sempre consigliabile redigere un Regolamento ufficiale in cui descrivere tutte le regole del contest che si intende lanciare. Questo è fondamentale per definire i soggetti promotori, i destinatari, l’ambito territoriale di competenza, le modalità di svolgimento e di assegnazione, il valore dei premi e Onlus a cui devolvere i premi non ritirati.

Il Regolamento è fondamentale per la tutela dell’azienda promotrice e degli utenti partecipanti.

Pensare che a fine concorso termini l’attività di promozione

Se hai creato un concorso a premi per la promozione del tuo territorio, non puoi pensare che termini tutto allo scadere del concorso. Tutti i contenuti creati dagli utenti (User Generated Content) possono essere utilizzati per continuare un’attività strategica di marketing per la valorizzazione dei luoghi interessati dal contest online.

Le persone si fidano delle persone e mostrar loro un territorio visto con gli occhi di un altro utente è una potente arma per la promozione turistica.


Se stai pensando di organizzare un concorso a premi online per la promozione del territorio, noi possiamo aiutarti:

Scopri di più ▸

Potrebbe interessarti anche:

Summary
Operazioni a premio nel turismo: come creare concorsi di successo
Article Name
Operazioni a premio nel turismo: come creare concorsi di successo
Description
Per creare operazioni a premio nel turismo è necessario essere creativi per riuscire a insinuare desiderio ed interesse nei confronti del luogo o della struttura ricettiva promossa attraverso il contest online. Case study come Scicli e il verde, insegnano che turismo e concorsi sono un binomio vincente... Basta qualche piccolo accorgimento.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo