Algoritmi: cosa sono e come funzionano

 

L’algoritmo Instagram è una formula matematica studiata a tavolino che permette di fornire più o meno visibilità ai contenuti pubblicati dagli utenti. Fino a qualche tempo fa, su Instagram, le foto nel feed apparivano in sequenza cronologica a seconda del giorno e dell’orario di pubblicazione, ma qualcosa è cambiato già nel marzo 2016.

Il funzionamento Instagram è diventato sempre più simile a quello di Facebook, offrendo maggiore visibilità a chi investe in ADV e a chi ottiene un maggior numero di interazioni. Aprendo il proprio account Instagram e scorrendo la sezione feed, è quindi possibile vedere immagini o video postati anche una settimana prima, a seconda del numero di interazioni ottenute. Di conseguenza, se un post è stato pubblicato poche ore prima ma ha ottenuto scarse interazioni (cuoricini e commenti), è facile che scompaia dal feed a favore di un post pubblicato anche qualche giorno prima, ma che ha ottenuto maggior partecipazione da parte degli utenti.

Può interessarti: Come sponsorizzare su Instagram

Il nuovo algoritmo Instagram preoccupa molto gli utenti, soprattutto gli account business (aziende o freelance) che utilizzano Instagram nella propria strategia di social media marketing. Ad ogni modo, le interazioni non sono l’unico fattore che va ad influenzare la visibilità, anzi, secondo numerose ricerche dedicate all’Instagram marketing, altre variabili che hanno peso sul funzionamento dell’algoritmo, sono:

  • La regolarità dei post;
  • Il totale di immagini postate ed apprezzamenti ricevuti;
  • Il tasso di like delle immagini postate più recentemente;
  • Se il post contiene video (favoriti rispetto alle foto);
  • Quanto l’account è attivo con commenti e like ad altri utenti;
  • Gli hashtag contenuti nel post;
  • Se l’account Instagram è un profilo personale o un account business.

I 4 suggerimenti per battere l’algoritmo Instagram ed ottenere più visibilità fra gli utenti

Una volta appurato il funzionamento dell’algoritmo Instagram e compreso che l’ordine in cui ci appaiono le foto nel feed è tutt’altro che casuale, andiamo a vedere come ottenere più visibilità tra gli utenti.

Contenuti di qualità ed esclusivi

Sembra banale, ma non lo è affatto. Spesso su Instagram si vedono foto (non solo di utenti privati, ma anche di aziende o freelance) di una qualità bassa, magari sfocate, buie e senza alcun senso logico. La qualità è ciò che premia sempre e con un’analisi strategica alla base si può comprendere cosa fare per stupire i propri follower. (Approfondimento: 17 tool che vi aiuteranno a creare contenuti di successo)

Un esempio in tal senso può essere l’account di Andrea Antoni, graphic designer friulano. Avete mai sentito parlare di @stailuan? Il “tizio” che va in giro con la mazzetta Pantone a fare foto? La sua storia e le sue foto, sono finite su diverse testate giornalistiche anche di calibro internazionale, ed hanno fatto il giro dell’intero pianeta.

algoritmo instagram antoni

La creazione di contenuti di qualità ed esclusivi gli ha permesso di ottenere una visibilità non indifferente, tanto che oggi si trovano sullo stesso Instagram numerosi cloni che provano a seguire la sua stessa strategia (senza i medesimi risultati).

Una creatività molto semplice ma di vero effetto. A volte è sufficiente aguzzare un po’ l’ingegno.

Utilizzare i video

Il 2017 si è aperto con la profezia che sarebbe stato l’anno dei video. Diciamo che i video ottengono maggiori interazioni rispetto alle immagini, ma ovviamente devono essere originali e ben fatti. Il video content marketing non è la novità dell’anno, anzi, è già oggetto di studio e sperimentazione da diverso tempo, solo che da quando le piattaforme social hanno permesso di inserire i video all’interno di profili e pagine, hanno ottenuto maggior popolarità.

Da quando la durata dei video Instagram è stata innalzata a 60 secondi, si è raggiunta una maggior popolarità e ha aperto alle aziende nuove vie di studio e sperimentazione. In 60 secondi si possono fare molte cose e, se si ha una strategia alla base, un’idea vincente ed uno smartphone con una camera di ottima qualità, si può tentare anche il montaggio di un video fai da te. A tal proposito esistono diverse app per fare video con foto (come Quik Video, Animoto e molte altre), per la creazione di slideshow coinvolgenti per tutti gli utenti.

L’interazione con gli altri utenti

Un altro fattore che influenza la popolarità dei propri post su Instagram è l’interazione con altri utenti. Se da un certo punto di vista gli Instagram bot hanno in parte semplificato il processo di interazione, dall’altra lo hanno complicato a causa della problematica oramai reale del follow/unfollow.

I bot sono impostati per ricercare profili comuni, in base alle parole chiave fornite in linea con il proprio profilo. Essi faranno poi il lavoro di like, commenti e follow in maniera totalmente automatica. La scarsa qualità dei commenti ricevuti e la problematica che deriva dal follow seguita dopo poche ore o giorni da un unfollow è però penalizzante.

Conviene fare una ricerca manuale per hashtag correlati e trovare i post ed i profili più idonei con i quali interagire. La veridicità dell’interazione paga, e gli utenti, a loro volta, si sentiranno maggiormente incentivati ad andare sul vostro profilo per seguire il vostro lavoro. Altra modalità di ricercare interazioni reali è quella di promuovere i post pubblicati su Instagram su altri profili social previsti all’interno della strategia di social media marketing, come Facebook o Twitter.

Creazione di CTA efficaci

Una buona strategia di Instagram Marketing parte proprio dallo studio e dall’analisi delle necessità dei potenziali follower. Come dicevamo poco sopra, uno tra i fattori base sui quali si basa l’algoritmo Instagram è l’interazione da parte degli utenti.

Per ottenere commenti di qualità (molto più importanti dei like) bisogna creare delle call to action efficaci e coinvolgenti per gli utenti. La prima cosa da fare per raggiungere dei buoni risultati e spingere l’utente a cliccare il tasto follow, è quella di inserire una call to action chiara nello spazio dedicato alla biografia Instagram.

Per ottenere interazioni nei singoli post, invece, è necessario corredarli di un invito all’azione, che può essere la richiesta di un’opinione, la risposta ad una domanda in stile quiz, e così via.

In base alla tipologia di persone che seguono il vostro account sarà possibile definire a quale invito esse rispondono meglio, di modo da creare call to action per loro efficaci.

Tutto questo è sufficiente per battere l’algoritmo Instagram?

Quelle indicate non sono leggi assolute o strategie definitive: il tutto va ritagliato sartorialmente su misura, in base ai bisogni del proprio bacino di utenza. Altro plus in aggiunta a quanto detto sopra, è la regolarità di pubblicazione. Avere un calendario editoriale ben definito, a seconda dei giorni e degli orari in cui i post ottengono maggiori interazioni è molto importante.

Altra modalità per ottenere visibilità è la creazione di Instagram Contest o Video Contest dedicati, poiché, qualora prevedano una votazione per la vincita di un premio, gli utenti si sentiranno incentivati a condividere per farsi votare dalla propria rete di utenti.

Ebook consigliato: Instagram per la Lead Generation


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Ti manderemo il nostro recap settimanale ogni lunedì

Il titolare del trattamento dei dati personali è Leevia S.r.l. ai sensi della presente Informativa privacy .

Voglio ricevere la Newsletter di Leevia S.r.l., a mezzo e-mail, anche mediante profilazione, come specificatamente indicato nell’ Informativa privacy . Accetto i termini d'uso , incluso l'utilizzo dei cookie


Potrebbe interessarti anche:

Summary
Algoritmo Instagram: come batterlo per ottenere più visibilità
Article Name
Algoritmo Instagram: come batterlo per ottenere più visibilità
Description
Cos'è l'algoritmo Instagram e come si può aggirarlo per ottenere più visibilità? Ecco 4 semplici regole da rispettare per avere successo, sia che tu gestisca un profilo privato o Business.
Author
Publisher Name
LeeviaBlog
Publisher Logo