Perché organizzare concorsi fotografici su Facebook e Instagram

 

I concorsi fotografici sui social network sono molto importanti in qualsiasi strategia di digital marketing, in quanto permettono di raggiungere obiettivi importanti come l’ottenimento di lead qualificati, il miglioramento del coinvolgimento della community e molto altro.

Sono diverse le case study che dimostrano i risultati che si possono ottenere con la creazione di fotocontest. Tra i casi studio più recenti, impossibile non menzionare #homemadeakr del brand Ankarsrum e #lamianuvola di QC Terme.

Nel primo caso parliamo di un’azienda produttrice di macchine per cucina non molto conosciuta in Italia. Nonostante questo limite, la creazione di un concorso fotografico li ha portati a risultati molto importanti:

  • La pagine del foto contest ha ottenuto 234.683 visualizzazioni totali con 143.378 utenti unici;
  • I contatti profilati raccolti sono stati ben 9.868 (di cui 1.656 hanno condiviso la foto e 9.082 hanno votato);
  • Le persone coinvolte sui social network sono state 1.696.682, di cui 1.395.596 solo su Facebook;
  • La pagina Facebook Ankarsrum Italia è passata da 296 like a 1.800, solo nel periodo di durata del contest.

Nel secondo caso, invece, parliamo di un’azienda famosa per i suoi centri termali sparsi su territorio italiano. Anche in questo caso il successo è stato davvero grande:

  • Il concorso fotografico ha ottenuto 276.756 visualizzazioni, da 163.475 visitatori unici;
  • Un totale di 12.742 partecipanti profilati (di cui 2.222 hanno caricato una foto e 11.686 hanno votato);
  • Una social reach pari a 1.877.194.

Questi numeri ci aiutano a comprendere a tutti gli effetti l’importanza di creare concorsi a premio: uno strumento importante sia per aziende poco conosciute, sia per grandi marchi. Ma come si ottiene questo successo da un foto contest? Quali sono le cose assolutamente da sapere prima di organizzarne uno?

 

Tre cose da sapere prima di organizzare concorsi fotografici sui social network

Prima di organizzare un contest su Facebook o Instagram è bene sapere alcune cose che saranno fondamentali nella riuscita del concorso. Vediamole insieme.

Premi coerenti con i valori del brand

Per far sì che un concorso a premio abbia successo e per raccogliere lead profilati, è assolutamente necessario che i premi siano coerenti con i valori del brand.

Cosa significa? Il concetto è molto semplice: se siamo i titolari di un sito web di viaggi e desideriamo organizzare un concorso a premio per fare lead generation, dovremo mettere in palio dei premi che siano in target, quindi viaggi. Offrire in premio un computer o una fornitura per un anno di prodotti da cucina, non avrebbe assolutamente senso, anche se il valore economico risulta essere importante ed allettante per i partecipanti.

Infatti, se offrissimo un premio diverso dai viaggi, il risultato sarebbe quello di attirare persone non interessate al settore di appartenenza del soggetto promotore, bensì al premio non coerente. Un premio dall’alto valore ci permette di essere sicuri del successo del concorso, ma se non è coerente c’è un altissimo rischio di disinteresse al termine dello stesso, quindi senza l’attivazione di una strategia di conversione da utente a cliente nel lungo periodo.

 

Poche e semplici richieste ai partecipanti

All’inizio dell’articolo vi abbiamo citato i contest creati dai brand Ankarsrum e QC Terme. Oltre il grande successo ottenuto in termini di numeri, è da evidenziare la semplicità (e l’emozionalità) della richiesta effettuata ai partecipanti che hanno certamente contribuito al risultato.

Nel caso di #homemadeakr si richiedeva alle persone di scattare una foto a quel piatto a cui erano più legati, o per gusto o per questioni affettive. Invece, nel contest #lamianuvola, la richiesta era quella di condividere lo scatto della propria nuvola, reale o astratta. Insomma, in entrambi i casi c’è stato il richiamo ad una sensazione di benessere, oltre che una meccanica alla portata di tutti.

Questo ci insegna che per essere creativi ed avere successo con un concorso fotografico non è necessario strafare. È sufficiente una richiesta semplice, alla portata di tutti, che racchiuda un minimo di emozionalità che spinga alla partecipazione (oltre che premi incentivanti, come abbiamo detto poco sopra).

 

Avere uno o più obiettivi chiari e misurabili

In base a cosa si decreta il successo o l’insuccesso di un concorso fotografico sui social network? Ovviamente in base al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Creare un contest senza avere uno o più obiettivi non è possibile. I contest devono sempre fare parte di una strategia ad ampio spettro, per questo è necessario porsi dei risultati da raggiungere che siano chiari e misurabili.

Possono essere il miglioramento della notorietà del marchio sul territorio, l’engagement nella community, fare lead generation e molto altro. Insomma, l’importante è creare un concorso con una creatività ed una meccanica che siano basati su degli obiettivi chiari.

 

Queste tre regole sono sufficienti per creare contest fotografici di successo?

Ovviamente no. È importante, per esempio, prestare particolare attenzione alla normativa italiana sui concorsi a premio, fondamentale per operare nella massima legalità.

I controlli sui concorsi a premio esistono, non sono una leggenda metropolitana, per questo è necessario rispettare gli adempimenti richiesti dal D.P.R. 430/2001, dal Regolamento sulla Privacy, dal Codice Civile e dalle FAQ ministeriali di marzo 2017.

Ricordate inoltre che non si può creare un contest online esclusivamente sui social network (Facebook o Instagram per esempio) perché i server di raccolta dei dati degli utenti devono essere posizionati su suolo italiano e, qualora fossero su territorio estero, dovrà essere attivato un sistema di mirroring (trasmissione in tempo reale dei dati su server posizionati in Italia).

L’attivazione della procedura ministeriale ed il divieto di creare concorsi utilizzando server esteri senza mirroring valgono per tutti quei contest che non rientrano nelle esclusioni.

Per approfondire leggi la nostra guida alla normativa sui concorsi a premio online.

Qualora gli adempimenti non venissero rispettati, il soggetto promotore potrebbe andare incontro a segnalazioni da parte degli utenti partecipanti, con la conseguente probabilità di incorrere in sanzioni anche molto pesanti.


Vuoi organizzare un foto contest di successo?

Prenota una call ▸

Potrebbe interessarti anche:

Summary
Tre cose che dovresti sapere per organizzare concorsi fotografici sui social network
Article Name
Tre cose che dovresti sapere per organizzare concorsi fotografici sui social network
Description
I concorsi fotografici sui social network sono uno strumento molto utile da inserire in una strategia di digital marketing per il raggiungimento di diversi obiettivi. Ci sono alcune cose da sapere prima di organizzarne uno, come l'importanza della coerenza tra premi e creatività, le normative da rispettare e l'importanza di avere degli obiettivi.
Author
Publisher Name
Leevia
Publisher Logo