Non sempre il posizionamento su YouTube è semplice. Anzi, spesso diventa una vera e propria sfida perché tanti sono i fattori che possono fare la differenza. La mia opinione? Qui trovi 4 punti.

 

Molti pensano di poter lavorare con il content marketing senza video. Troppo impegnativi, e poi è difficile essere visibili su YouTube. Può essere ma in determinati contesti non hai scelta: devi attirare l’attenzione del pubblico che vuoi raggiungere perché è questo lo schema di una strategia di inbound marketing.

Sbagliato pensare a questa soluzione come una divagazione del blogging: la pubblicazione degli articoli è importante, ma non basta. A volte è il contenuto video a fare la differenza ed è lo stesso lavoro su YouTube a completare la pagina web grazie alla possibilità di creare una grande esperienza.

Non esistono obblighi quando si parla di digital marketing: ogni strumento della content marketing toolbox deve essere ponderato. E i video possono fare tanto in questo equilibrio, soprattutto quando sono spinti da Mountain View. Ma come essere visibili su YouTube? Ecco 5 consigli che fanno la differenza.

Da leggere: le app per migliorare le Instagram Stories

Inizia con una buona analisi keyword

Per aumentare la visibilità dei video su YouTube devi partire da un concetto chiave: conoscere le necessità del pubblico è la base. Per questo analizzare le keyword che le persone digitano sul motore di ricerca può essere il passo decisivo per avere successo. Quali sono i tool per una buona analisi SEO?

  • Answer The Public – Perfetto per conoscere le domande del pubblico.
  • Ubersuggest – Da qualche tempo anche con CPC e volumi di ricerca.
  • Keywordtool.io – Con ricerca anche su YouTube ed eBay.

Tutto questo senza dimenticare le correlate che puoi ricavare da YouTube Suggest iniziando a digitare le parole nella casella di ricerca interna. Google offre lo stesso servizio e da qualche tempo ci sono anche le correlate relative al singolo risultato nella SERP. Per esplodere questi risultati io oggi uso G Related Search.

Questa bella estensione di Google Chrome dà molte informazioni in più per la tua keyword research, ma ricorda sempre di contestualizzare il lavoro svolto nel momento in cui devi compilare titoli, descrizione e tag dei video che stai per caricare. E ai quali vuoi dare tutte le possibilità del caso.

Attenzione al titolo del video

Un po’ come succede su una pagina web, l’headline è uno degli elementi decisivi per essere visibili su YouTube. Come scrivere titolo video YouTube? In primo luogo perché puoi convincere le persone a cliccare sul tuo lavoro, poi devi usare le keyword più importanti per le quali vuoi posizionarti.

Ecco la sintesi: SEO, persuasione, informazione. Un buon titolo deve essere sintetico, immediato ma capace di riunire questi valori. C’è l’uso delle parole chiave che ti interessano e quell’elemento che può catturare l’attenzione, che stimola il pubblico a cliccare perché fa leva su un’esigenza o una scarsità.

Come quella legata al tempo o magari la spinta dedicata all’aspetto economico. Ultimo punto, non per importanza: massima aderenza tra contenuto e titolo, rispetta sempre chi decide il palinsesto.

Inserisci i migliori tag nei video

Non ci sono dubbi: aggiungere i tag è una delle soluzioni migliori per aumentare la visibilità dei video su YouTube. Attraverso queste parole che si inseriscono nello spazio dedicato in fase di caricamento puoi far capire al motore di ricerca interno di questa piattaforma il tema che hai affrontato. E quindi puoi avere maggiori opportunità quando lavori sulle visite dei contenuti che hai confezionato con cura certosina.

Come aggiungere e ottimizzare i tag di YouTube? Alla base c’è sempre il lavoro di keyword research che hai fatto in un primo momento. Perché in buona sintesi i tag sono delle parole chiave che possono essere aggiunte in modo da unire termini generici e specifici. In che modo? Seguendo quali regole?

  • Non puntare allo spam, non devi gonfiare questo spazio con termini inutili.
  • Prova a essere più preciso possibile nel dare a YouTube le informazioni giuste.
  • C’è uno spazio di ben 500 caratteri per i tag dei video: sfruttalo al massimo.
  • Segui la regola della prominenza SEO: metti prima i tag vicini alla keyword.
  • Poi inserisci gli altri tag più distanti ma sempre correlati al topic principale.

È chiaro che il lavoro di analisi delle keyword può fare la differenza non solo per definire titolo e argomento, ma anche i tag dei video. Come puoi vedere da questa lista le regole sono semplici e immediate, ma possono fare la differenza per migliorare la visibilità dei video su YouTube.

Un consiglio rispetto ai tool da utilizzare per questo lavoro? Se vuoi scoprire come si comportano i contenuti che hanno maggior successo puoi usare l’add-on Chrome vidIQ che recupera i dati usati dai competitor più interessanti. Da avere sempre nella tua cartella dei preferiti per l’ottimizzazione SEO YouTube.

Crea miniature video speciali

Questo è uno dei fattori essenziali per aumentare le visualizzazioni dei video su YouTube ed essere visibili agli occhi di chi incrocia il tuo video. Perché puoi raggiungere un buon posizionamento sulla piattaforma, puoi mettere in evidenza i video, ma se nessuno lo nota il risultato è sempre lo stesso: pochi click.

Per aumentare le visite dei video devi creare buone copertine. Ovvero le miniature che possono essere caricate nel momento in cui inserisci il video sul tuo profilo YouTube. Per ottenere grandi risultati devi lavorare sodo con la grafica, ma il consiglio base è quello di usare Canva. Con questo tool per aggiungere scritte e grafiche  puoi creare una miniatura video con le dimensioni esatte dato che esiste un modello.

Consigli per aumentare la visibilità dei video grazie alle thumbnail? Metti un volto in primo piano e in contrasto con lo sfondo, come sempre l’elemento umano funziona e attira lo sguardo delle persone. Non dimenticare, infine, di usare solo immagini di qualità, con colori ben calibrati e con una buona luce.

Da leggere: manuale di ottimizzazione SEO e content

Come essere visibili su YouTube

Questi sono i consigli imprescindibili, almeno dal mio punto di vista, per essere visibili su YouTube. Ricorda che il comportamento del pubblico è fondamentale per migliorare il posizionamento delle pubblicazioni. E per ottenere buoni risultati in questo campo. Ciò significa che, prima di tutto, devi rispettare necessità ed esigenze delle persone che vuoi raggiungere. L’utente al centro, come sempre.

Questa è la prima regola per avere visibilità su YouTube: non pensare solo a quelle che sono le tue idee ed esigenze, rivolgi l’attenzione a tutto ciò che ti circonda. E crea dei video per gli altri, non per soddisfare ciò che tu reputi importante (forse non lo è). Sei d’accordo? Lascia la tua opinione nei commenti.


Se hai trovato questo articolo interessante, iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla Newsletter ▸

Potrebbe interessarti anche:


Summary
Come farsi notare su Youtube? Qualche semplice consiglio per aumentare le tue visite
Article Name
Come farsi notare su Youtube? Qualche semplice consiglio per aumentare le tue visite
Description
Posizionarsi su Youtube non è immediato. È bene infatti conoscere al meglio come funzioni la ricerca all'interno della piattaforma e cosa interessa agli utenti per poter essere più visibili
Author
Publisher Name
leevia
Publisher Logo